Al di sopra del casatiello di Gabriele Bonci c’è solo quello di mammà!

Un diluvio di tortani, casatielli, pizze pasquali, pizze di formaggio e chi più ne ha più ne metta. I giorni di Pasqua sono sottolineati dalla presenza della pastiera e del casatiello (la tradizione mette il suo consumo a Pasquetta) almeno per chiunque abbia una componente meridionale nel suo dna gastronomico. Grande attenzione è stata riservata in questi giorni dalla magno-sfera per i lievitati pasquali e il casatiello in particolare di Gabriele Bonci che ne ha realizzato una versione interamente laziale con i prodotti di Dol di Vincenzo Mancino. Dove comprare il casatiello (e la pastiera) è la domanda che sta arrivando alla nostra info mail. Risposta: provate a farlo a casa seguendo una delle ricette che la tradizione tramanda e modifica ai passaggi generazionali. Il tortano salato bello ripieno di formaggio e di ciccioli mi sembra una ricetta alla portata di tutti. E questa è la versione di casa mia 🙂

Ingredienti
800 gr di farina
1 panetto di lievito di birra
150 gr di strutto
150 gr di pecorino
150 gr di ciccioli fatti in casa (o pancetta a cubetti)
150 di salame napoletano
3 uova
Sale
Pepe

Preparazione

Disponi la farina ‘a fontana’ con al centro il lievito e il sale. Versa dell’acqua tiepida fino a che il lievito non si sarà sciolto.
Impasta per dieci minuti/un quarto d’ora e poni in una zuppiera coperta con un panno di cotone e una sciarpa di lana. Tieni in luogo tiepido e lascia lievitare per un’ora abbondante.
Nel frattempo taglia gli ingredienti della farcia a pezzetti e prepara le uova sode.
All’impasto aggiungi lo strutto e il pepe, impasta per un’altra decina di minuti e lascia lievitare per un quarto d’ora. Metti da parte una piccola quantità di pasta che ti servirà per la guarnizione.
Batti l’impasto e stendilo fino a raggiungere lo spessore di circa 2 centimetri. Aggiungi i pezzetti di Pecorino, pancetta e salame e arrotola la pasta.
Prendi un ruoto con un buco centrale e ungilo con lo strutto. Disponi il rotolo di pasta unendo i lembi estremi. Appoggia le uova sode sopra la pasta e fissale con strisce ricavate dall’impasto che hai messo da parte precedentemente.
Lascia riposare per una mezz’oretta, sempre in luogo tiepido, quindi metti in forno preriscaldato a 200°. Dopo 20 minuti di cottura, abbassa a 170° la temperatura del forno e finisci di cuocere (un’ora complessivamente).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.