IBF Roma 2012. La festa della birra e tutti gli appuntamenti di maggio

Esigo che lei mi porti subito a Villa Piccolimini! Esigo che lei mi porti subito a Villa Piccolimini! Parafrasando questo sketch della grande coppia Bice Valori-Paolo Panelli inizio il mio resoconto. E meno male che non stavamo a Villa Piccolomini! La location dell Atlantico alla fine si è scoperta buona proprio perché al coperto, visto che non ha mai smesso di piovere.

22 i produttori presenti, tanti, anzi, troppi gli assenti, a cominciare da Birrificio del Borgo che ha comunicato l’ uscita della “ReAle 7°” questo mese.

Qualche novità presentata, ma convincenti non tantissime.

Iniziamo con il viterbese Turan e la sua Neos, un’APA che nonostante i suoi “peccati di gioventù” (infustata giovedì e bevuta dopo 24 ore) si è fatta apprezzare da tutti, addetti ai lavori e non, dal colore sembra quasi un passito, il sapore è carico con un retrogusto amaro erbaceo e agrumato, ottima davvero.

Rimanendo da quelle zone (inteso come stand) ho assaggiato e gradito la Morning Glory, l’American Pale Ale di Retorto, nuovissimo produttore piacentino che solo dopo un mese dall’ avvio dell’ attività già si è fatto apprezzare. Lì accanto c’era la Maiella, tutto il parco naz… no, solo il birrificio. Apprezzato per la ricercatezza dei prodotti e per l’ uso di acqua della sorgente Del Verde (415 slm), la stessa dell’omonimo pastificio, ho assaggiato la Cluviae, fruttata dal colore giallo velato con un tono leggermente acidulo dato dalle mele piane autoctone casolane utilizzate che la rendono particolarmente dissetante, una gradazione di soli 4.5 fanno il resto.

Piacevole la Attila passata al Citra, Bitter Ale di BQ di Paolo Polli, presidente dell’ADB, mente organizzatrice del’IBF e chiamatosi fuori gara nel contest della birra dell’anno di questa edizione.

Devo dire che ho apprezzato anche l’Oro di Napoli, la Blonde Ale del partenopeo Maneba bevibile e godibile il giusto.

Rimanendo in Campania sempre sottolineo nuovamente come a Rimini la “Barone de Rinaldi” di Karma, la sua APA da “soli” 8.5° assaggiata in questa occasione anche nella versione “Anniversario” con gradazione portata a 8.8°, ottime e nonostante le importanti doti alcoliche, beverine non pesanti (subito).

Scendiamo a Bari e al birrificio Svevo, provata la 10° Anniversario, un’APA meno aggressiva della Neos di Turan ma comunque gradevolissima.

Prima di parlare del vincitore, parlo del mio di vincitore, il mio produttore quest’anno a Roma è Siebter Himmel. E’ stato un piacere parlare col Mastro Birraio Nicola Grande e sapere che questo birrificio di Carnago (VA) nato nel 2011 è in continua crescita e alla ricerca dell’innalzamento della qualità delle ricette, tutte in stile belga. Assaggiata la Prius, la loro prima creazione, una blonde belga da 4.7 estiva, fresca, gialla torbida che sembra una Blanche con riflessi verdi di fieno, mentre la bevi ti immagini al tramonto in estate da loro, fronte Monte Rosa a bertene un ettolitro prima di cena… per poi a cena pasteggiare con Aes, una Spèciales Belges da 6.2° dal colore ambrato, profumata intensa, in bocca corposa. Un inseguirsi di malto/luppolo che si spegne piano piano senza lasciare in bocca un ricordo netto di un sapore rispetto all’ altro. Hai vinto tu! Tra l’altro per chi volesse fare una vacanza da quelle parti, loro hanno ristorante e cantina… io un pensierino ce lo sto facendo…

Ma passiamo al podio di questo IBF Roma 2012.

5. Pari merito Temporis di Croce di Malto – Speciale stagionale Saison – e  Re Hop di Toccalmatto  – APA.

4. X-Ray di BrewFist – Imperial Porter

3. 10 e lode Barrique di Opperbacco – isprata alle scure trappista invecchiata in botti di Moro di Nicodemi

2. Pecora Nera di Geco – Milk Stout

1. And the winner is Cherry Lady di Foglie d’Erba – Sour alla ciliegie

Mi fermo sulla vincitrice, la Cherry Lady, che a parte ricordarmi una canzone pop anni 80 dei Modern Talking che canticchiavo come uno stiupido (alla Merigo di Panaruiello…), è un ottimo prodotto, assaggiata venerdì sera al volo e poi bissata a dovere domenica.  Birra a doppia fermentazione, la prima controllata mentre la seconda è spontanea, malti di orzo e frumento  e l’aggiunta di ciliegie di montagna (10%), perché con la ciliegia di montagna il gusto ci guadagna, lo so è una boiata (oddio come slogan del caffè Splendid funzionava…) ma era più forte di me, la dovevo dire.
A me che come già ho detto le acide non mi fanno impazzire, ha stupito e conquistato, penso sia la degna vincitrice del festival. Dopo la premiazione lo stand Foglie d’ Erba era invaso… ovviamente.

Detto ciò rimangono i sempreverdi Brewfist, Toccalmatto, Amiata con la loro Marsilia, la birra al sale distribuita col marchio Birra del Buttero, poi da citare la White IPA di Bad Attitude.

Insomma tolti quei 2 o 3 che sono improponibili, sempre una bella atmosfera.

Alla edizione 2013, Maya permettendo…

 

Appuntamenti

 

Domenica 13 Maggio, Corbetta (Mi). Con il caldo sole alle porte, Il Porco ha deciso di aprire la stagione estiva e lo farà con i colori e note del Rock ‘n’ Roll
Dalle ore 17.00 ricco aperitivo a buffet (in pork style!!!!), contornato da pin up, birra, auto d’epoca, birra, moto, birra, tatuatori, birra stand affliction e kustom garage. E birra.
Dalle ore 20.00 inaugurazione della nuova cucina del porco, tanti nuovi piatti e sorprese

Lunedì 14 Maggio. 3° compleanno del Birrifugio Trastevere, Via Rosazza 6 dalle ore 18.00 in poi quando partirà la spillatura e sarà possibile anche mangiare un ricco aperitivo\cena offerto dal festeggiato. Le birre verranno servite soltanto nel bicchiere celebrativo della serata e costeranno 6 € la prima, bicchiere celebrativo (pinta americana) incluso, e solo 4 € le altre.Il bicchiere rimarrà come ricordo della serata.

Week End 26/27 Maggio. Compleanno Birra del Borgo, il BdBDay. Due giorni di festa a Borgorose.
Sabato 26 e domenica 27 maggio, la villa comunale del paese ospiterà gran parte delle iniziative previste – con musica dal vivo, cibo da strada e tanta birra artigianale – ma ci saranno anche incontri e attività dislocate tra Vecchio e Nuovo Birrificio e molte sorprese.
Date e orari: sabato 26 maggio dalle 18 alle 01.00 – domenica 27 maggio dalle 11.00 alle 20.00
Indirizzo: Villa Comunale di Borgorose, via delle Ville – Uscita A24 Valle del Salto



Un commento su “IBF Roma 2012. La festa della birra e tutti gli appuntamenti di maggio

  1. Salve, sono Davide Marinoni, il birraio del birrificio BQ. Grazie per l’apprezzamento della mia bitter, la Attila. Faccio giusto una piccola precisione sul luppolo. L’Attila è brassata esclusivamente con luppoli inglesi come Fuggle e Challenger, mantendendo un profilo aromatico quindi molto inglese (pepato, terroso… ). Per la fiera l’ho passata nel randall utilizzando luppoli diversi dalla sua ricetta originaria, un po’ per gioco, un po’ per dargli un profilo aromatico più ampio. Venerdi era il Cascade, sabato e domenica invece sono stato conquistato da dell’ottimo Chinook. Tutto sto papiro giusto per dire che il Citra non c’entra… :-)

    Grazie e alla prossima.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing