Milano. Bar Quadronno, per capire quanto deve costare un buon panino

Girando per paninoteche ed essendo nel bel mezzo della prova dello zoccolo duro dei locali storici milanesi, mi è sorta una domanda: ma quanto può costare un buon panino? Quanto siamo disposti a pagare per una pausa pranzo veloce ma soddisfacente con pane e companatico?

Sia chiaro non ce l’ho con il Bar Quadronno che, come avrò modo di dimostrare, si difende benissimo in quanto a qualità, piuttosto vorrei capire se il mio metro di giudizio del rapporto qualità/prezzo è lo stesso di chi legge e frequenta o frequenterà questi locali.

Normalmente parto dal pane e qui ci siamo, dal gusto ordinario ma croccante esternamente e morbido all’interno, una piccola ciabattina di farina bianca, oltre a questo ovviamente dei buoni affettati e una lista di abbinamenti non eccessiva, ben bilanciata.

L’ambiente mi è piaciuto molto, curato, con dei particolari puffi e tavolini in legno, un sala calda ed accogliente con uno spirito storico affascinante.

Ora parliamo di prezzi. I panini classici (con un solo salume) partono da 5 euro per arrivare a 7 euro, i panini speciali costano tutti 7 euro e le specialità 11 euro. Prezzo medio simile ad altri, soprattutto ad un altro indirizzo sempre in zona già recensito, però qui un panino, seppur molto buono, non riesce a saziare. In alternativa potete scegliere le tartine che costano dagli 8 ai 16 euro e se volete fare gli sboroni c’è pure quella con caviale Calvisus a 110 euro.

Cosa ho ordinato?

Un giribizzo con prosciutto cotto, paté e caprice de diuex (7 euro). Del pane ho già detto, del prosciutto posso sottolineare il buon gusto e la quantità non elemosinata, buon sposalizio con gli altri ingredienti conosciuti ai più che non sto qui a descrivere.

E un cortina con fiocco di prosciutto crudo, paté di selvaggina e mozzarella (7 euro). Fiocco ben stagionato, buoni gli altri ingredienti, anch’esso ha dato soddisfazione.

In aggiunta ho preso una mezza acqua naturale dal costo di 1.50 euro, niente birra che anch’essa non viene regalata, 4 euro la piccola, 7 euro la media.

Tiriamo le somme: buona, a tratti ottima qualità della proposta (stiamo pur sempre parlando di panini), prezzi sopra la media, [tenendo anche conto del gelato che mi sono pappato dopo ognuno dei due passaggi da queste parti]. Mettendo da parte il rapporto qualità prezzo, valutando quindi a livello assoluto, uno dei primi della mia personale classifica.

Quindi un buon panino costa 7 €? O siete disposti a spendere di più?

Bar Quadronno. Via Quadronno, 34. 20122 Milano. Tel. +39 02.58306612



11 commenti su “Milano. Bar Quadronno, per capire quanto deve costare un buon panino

  1. Quadronno spacca! Buon pane, buona materia prima e servizio tutto sommato celere e non ostile.

    Concordo con te sul capitolo prezzi, non proprio a portata di studente (e neanche di lavoratore di questi tempi)!

    • Danilo stiamo mettendo a confronto le migliori paninoteche milanesi ;) Concordo con te, quasi sempre un piatto ben fatto è meglio di un panino ma a trovarli…a Milano pure le insalate riescono ad essere tristi, è nostra volontà segnalare locali non banali o, all’opposto, da evitare ;)

  2. Conosco il posto la qualita’ e’ media soprattutto perche’ a quei prezzi vorrei salumi di maggior qualita’ e senza la presenza in quantita’ industriale di conservanti che un palato allenato percepisce subito. L’altro posto quello sull’incrocio ha perso un po’ di smalto acquisito nei mitici anni 80 e 90(mia opinione personale).ciao e bei servizi i vostri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing