Tartufi, attenti che ora vengono dall’Africa e li spacciano per buoni

Dicono che non hanno valore e non sono nemmeno pregiati. Vengono dall’Africa, ma sono venduti a carissimo prezzo come se fossero quelli pregiati delle Langhe o di Acqualagna. A spacciarli per autentici sono 4 ditte all’ingrosso tra Bologna, Pistoia e Pesaro Urbino che li sofisticavano con olio e aromi secondo le tecniche truffaldine in uso nel comparto agroalimentare (è solo di qualche giorno fa l’allarme per la grande produzione di olio di semi alla clorofilla venduto per extra vergine). Così, i 300 kg di tartufi falsi – mica male come valore – sono stati sequestrati dai carabinieri del Nas di Bologna.

[Link: Ansa]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.