La ricetta dello smoothie di mezza estate e stai in spiaggia in forma

Davanti a me la visione a righe data dalla tapparella un po’ abbassata come da migliore tradizione estiva degli anni 60 (quando al massimo c’erano mega ventilatori a 3 velocità). Se ti affacciavi scrutavi, tra una tenda e una persiana socchiusa, immagini di canotte bianche della salute.

Calore, calore. Il freddo del cubetto di ghiaccio tuffato nella menta e nell’orzata. Dai su, mettete in moto la memoria, sto cercando di riportarvi indietro nel tempo.

Si, perchè la ricettina di oggi nasce negli anni ’60, ma ai giorni nostri “fa fico” riproporla o ordinarla al bar.

Proviamo a creare un po’ di atmosfera con questa canzoncina… Fa molto cover dei Beach Boys ma sono ragazzini di oggi :-D

Non ciurliamo nel manico… Qual’è la ricettina? Avete mai sentito parlare dello Smoothie?

Vado subito a spiegare. Lo smoothie è la bevanda vitaminica per eccellenza, una bevanda a base di frutta e verdura, ma non un frullato o un milk-shake, piuttosto una purea fresca di consistenza liquida, preparata con il blender o frullatore. Si possono usare tutta la frutta e la verdura a piacimento, con aggiunta di spezie, erbe, estratti, succhi e spremute freschi. Scegliete le accoppiate vincenti a seconda della necessità.

Quando ci si muove molto o si pratica un’attività sportiva è meglio scegliere degli smoothies a base di frutta consistente o ricca di zuccheri, come la banana, la ciliegia e l’uva. Quando si fa attenzione alla linea, invece, è preferibile uno smoothie a base di frutta poco zuccherina o diuretica, come la pesca, la fragola, l’ananas.

Cosa c’è di meglio per aiutare l’abbronzatura? Lanciate tutti i frutti e le verdure arancioni assieme!

Un bicchiere di smoothie corrisponde a una delle famose 5 porzioni giornaliere di frutta e verdura raccomandate dai medici nutrizionisti.
Un semplice frullatore andrà benissimo. Se non hai il frullatore, puoi usare un robot da cucina classico. In ogni caso, deve essere abbastanza solido e potente da mixare persino della  frutta congelata (nel caso la scegliessi, ma io preferisco, è cosa nota, quella fresca di stagione).

Se desideri preparare dei succhi di frutta, ti sarà utile avere una centrifuga.
E’ importantissimo consumarli non appena fatti per non far ossidare la frutta e non perdere tutti i benefici delle vitamine e quant’altro. In base alla consistenza che vuoi dare al tuo smoothie, puoi aggiungere yogurt o gelato o latte, anche di soia, oppure centrifugati di frutta e verdura per diluire o spremute di agrumi. Ora mettiamoci all’opera.

Vi metto su un brano più invogliante così abbiamo una colonna sonora perfetta. Si parte.

Smoothies di mezza estate

Ingredienti
2 carote
1 pesca noce
1 mela golden
Un succo di pomodoro
Mezzo bicchiere di acqua gelata (se volete anche frizzante)
Una macinatina di pepe
Un cucchiaino di zucchero grezzo
Una spolverata di zenzero fresco

Preparazione
Frulla per qualche minuto tutto finchè non raggiungi la consistenza fluido-cremosa. Guarnisci come più ti piace. Ed ora sdraiamoci al freschetto e nella penombra della tapparella abbassata.

Ti concedo il ventilatore con velocità media…

Slow burn – addominali

Sdraiati con le ginocchia flesse, devono avere un angolo di 90°. I piedi sono tanto distanti quanto le tue anche.
I soliti 3 secondi per sollevare la testa lentamente. Non abbassare troppo il mento, guarda il soffitto.
Continua sollevandoti circa 3 cm al secondo. Alzati solo finchè le punte delle scapole toccheranno il pavimento. Fermati e contrai tutti i muscoli. Pensa che stai per prendere una “sveglia” da Rocky Balboa,
Proteggiti attivando a morire i tuoi addominali in dentro. Durata 3 battiti. Non trattenere mai il respiro!

Vai a ritroso impiegando i 7 secondi come da copione. Continua le ripetizioni fino alla fine dei 90 secondi, dovrai sentire che il movimento lo fai a stento. Alla fine siediti a gambe incrociate e fai dei bei respiri.

Ti consiglio di preparare 2 smoothies belli freddi. Uno energetico per il “prima” ed uno idratante per il “dopo” slow burn.

Presto che è tardi! Ancora due puntate di Fornelli in Forma.

E buon debutto estivo…

[Immagini pilates: Marzia Ferrone]

Percorso consigliato: Fornelli in forma



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing