Bufalo, finisce in manette Giuseppe Mandara, produttore di mozzarella

E’ una brutta tegola quella che è caduta stamane sulla testa del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP con l’operazione Bufalo condotta dagli Agenti della DIA e del NOE dei Carabinieri di Napoli che stanno dando esecuzione a numerose misure cautelari richieste dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ed emesse dal GIP di Napoli contro il gruppo caseario Mandara.

L’operazione Bufalo ha mandato in manette Giuseppe Mandara, titolare della società, con l’accusa di associazione per delinquere di stampo camorristico e reati in tema di tutela della salute pubblica. Sarebbero stati sequestrati anche beni per 100 milioni di euro. Sotto sequestro il punto vendita adiacente il caseificio, mentre i punti vendita in franchising non sarebbero stati interessati dall’operazione.

Il gruppo ”Mandara” esporta in Italia e all’estero circa 200 quintali di mozzarella di bufala al giorno che prende anche la strada dell’estero e in particolare Usa, Giappone, Russia e Nuova Zelanda. L’azienda trasforma, inoltre, latte di bufala per una moltitudine di marchi e di aziende come Coop e Conad.

Sono ipotizzati reati che riguarderebbero la vendita di prodotti non DOP spacciati per tutelati come il Provolone del Monaco (la specialità di latte vaccino dei Monti Lattari). Una bandiera del made in Italy che, a quanto pare, potrebbe essere un po’ sporca.

[Link: ecodicaserta, TMNews, quotidianonazionale, reuters]



4 commenti su “Bufalo, finisce in manette Giuseppe Mandara, produttore di mozzarella

  1. Capisco l’importanza del produttore e le dimensioni dell’azienda, ma perchè dovrebbe essere una tegola in testa al consorzio?

    • Perché se il prodotto messo in vendita come Dop non fosse Dop sarebbe un problema per le maglie dei controlli. Sono le dimensioni quantitative che potrebbero creare problemi. Ma siamo nel campo dei se e c’è sempre la presunzione di innocenza, ovvio.

  2. Stamani , anche la provincia di Latina , si è svegliata al suono delle sirene dispiegate per l’operazione ” Bufalo”.
    Da quello che raccontano le radio locali, il problema non sarebbe tanto l’esser più o meno in linea con le direttive Dop, ma l’esser più o meno collusi con clan …………………….
    Comunque riporto cosa sentito dalle emittenti locali, in quanto non conosco direttamente i fatti e non posso esprimere opinione mia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing