Sei gourmet, inizi al food porn, spendi e lei la dà a mezzo mondo. Valentina Nappi, per esempio

Ok, se avevate qualche dubbio sulle gastro performance della porno food attrice Valentina Nappi ora vi saranno scomparse. La giovane pompeiana, diventata attrice hard causa una cena da Ferran Adrià, in realtà è stata soggiogata GASTRONOMICAMENTE e convinta della bontà dell’alta cucina da Giovanni Lagnese, noto gourmet web 2.0 e ora t(r)ombeur de femme [cit.] e cattivo maestro. Negli ambienti ben informati si sapeva da tempo della liasion mangereccia Lagnese-Nappi anche per il particolare della tavolata a El Bulli.

Lagnese, come molti gastro seduttori, non ce l’aveva fatta a mantenere il segreto e si era pavoneggiato. “Sì ero al Bulli dove mi sono fatto tutto il menu in lungo e in largo”. Una di quelle classiche espressioni di celodurismo da degustazione che vanno per la maggiore nell’ambiente dei passeggiatori enogastronomici seriali. Un percorso da 32 piatti, vuoi mettere che nemmeno vedi la mia targa sul posteriore (dell’auto, eh)? Tavolo orgiastico, immaginiamo, per scambio culturale con, appunto, lei: Valentina Nappi, la più sognata organizzatrice di orge flash.

Quindi, è stato Giovanni Lagnese che ha iniziato la giovane Valentina sulla via della perdizione assoluta. E’ stato così convincente nel far morsicare la mela del peccato che Valentina ha tracimato dal food porn al porn porn.

Ora mette i puntini sulle i e spiega che c’è stata assoluta divisione tra il ruolo gastronomico e quello più spiccatamente sensoriale. Giovanni Lagnese le ha messo insieme arte, design, musica, filosofia (con la partecipazione a Pornosophia a Civitanova Marche) e cibo ma a letto è un disastro. Di più, è l’Antisesso.

Nietzsche ha scritto l’Anticristo, ma ci sarebbe da parlare dell’Antisesso. Esistono maschietti davvero negati. (…) Però bisogna ammettere che alcuni sono così scarsi da rappresentare un unicum. In un certo senso è una forma di talento. È un po’ come per il cane più brutto del mondo: ha il suo perché. È il caso del mio fidanzato, che si chiama Giovanni Lagnese (un cognome, una garanzia).

Lo so, domande spietate si stanno affacciando nelle menti dei poveri gourmet.

Ma se porto la mia bella a cena da un tristellato potrei ritrovarmi in casa una ballerina di lap dance?

E’ più disastroso pensare a quanto spendi per portare a cena una se non sai se te la dà o comprendere che hai speso tanto e poi non solo te la dà, ma la dà anche a tutti?

E soprattutto, ma il mio essere gourmet riconosciuto nella sua immane grandezza è inversamente proporzionale alla mia capacità di fare sesso lontano dalla tavola? Non vorrete mica leggere sul web un incipit come questo

Dall’alto delle mie competenze di performer hard, posso sentenziare che – senza dubbio alcuno – il maschio sessualmente più incapace del globo terracqueo si chiama Giovanni Lagnese. È il mio fidanzato.

[Link: inpuntadicapezzolo.it. Immagine: ilrestodelcarlino.it]



27 commenti su “Sei gourmet, inizi al food porn, spendi e lei la dà a mezzo mondo. Valentina Nappi, per esempio

  1. Ma se porto la mia bella a cena da un tristellato potrei ritrovarmi in casa una ballerina di lap dance?

    Lo metti nella categoria svantaggi? :lol:

  2. belle le poltrone di legno.
    chi è il designer?
    sono di larice o di douglas?
    sono rifinite a cera o hanno anche una mano di cera lacca spagliettata ?
    mi ricordano un pò lo stile degli amish …avete presente la comunità religiosa nata in svizzera nel 500….?
    che siano state usate per creare una sorta di paradosso tra chi ci sta seduto sopra e lo stile di vita della comunità religiosa?
    se fosse così il regista è un genio ;-)

    • Soggiogata gastronomicamente, quindi sottomettere al proprio piacere nella scelta della tavola (ma rettifichiamo se la scelta è stata di Valentina). Potrebbe andare meglio convincere della bontà dell’alta cucina?

    • di che tipo?
      quindi tu vorresti o pensi di essere in grado i oscurare un informazione in rete?
      hai mai pensato che esista il modo per scaricare la pagina e diffonderla a palla in rete?
      riproducibilità dell’arte …benjamin…ti ricorda niente?

    • Certo, tu hai un’immagine da difendere. Giovanni Lagnese la tua unica fonte di guadagno. Senza di lui oggi tu non saresti nessuno.

  3. “E’ più disastroso pensare a quanto spendi per portare a cena una se non sai se te la dà o comprendere che hai speso tanto e poi non solo te la dà, ma la dà anche a tutti?”

    L’autore di questo articolo deve avere una vita sessuale e sentimentale davvero triste.

    Valentina

    • ciò che credo è che dovreste avere maggiore dimestichezza sia con l’uso del linguaggio sia con la conoscenza dell’uso di esso in rete e relative regole legali.
      se una persona ama giocare con il proprio corpo ai limiti dell’estremo ci sta ma credo anche debba assumersene poi le reazioni.
      la libertà dell’uso del corpo consiste anche nel gestire bene le reazoini senza bisogno di invocare l’uso della legge che qui mi sembra davvero fuori luogo.
      e per ultimo sottolineare che l’autore del post possa avere una vita sessuale e sentimentale davvero triste non capisco cosa c’entri con il mood della discussione.
      dovresti informarti meglio sugli ultimi studi sociologici dove si mette in luce che l’infelicità sia sentimentale che sessuale sia molto diffusa.
      è molto più semplice mostrare il proprio corpo o addirittura usarlo e abusarne della sua bellezza che mettere i nostri fallimenti sentimentali di vita triste e insoddisfatta.
      usare il corpo in modo anche hard va bene ma se non lo colleghi alla parte più intima e viscerale del malessere contemporaneo cadi nel deja vu.

  4. Noi assidui frequentatori del forum del Gambero Rosso non siamo per niente sorpresi nel leggere certe cose. Ricordo una tale Gamberina Rossa che ce ne raccontò di tutti i colori !!!
    .
    Ciao

  5. Devo essere sincera, la figura di Valentina è una figura che di certo incuriosisce,e per la sua età, e per la sua scelta, e per la sua storia. Comprendo dunque il voler scrivere un articolo su di lei associando il porno alla sua passione per il cibo.
    La cosa che non capisco è perchè fare un articolo di “gossip”, perchè non chiederle un’intervista? Perchè non conoscerla e tentare di capire delle cose invece di portare avanti storielle di quartiere?
    Scatti di gusto è un blog molto seguito e solitamente abbastanza corretto.
    Non è stato bello leggere l’articolo e non è stato bella l’impostazione data, se posso permettermi.
    Saluti a tutti
    Chiara Silvia Marchesano

  6. “Ma si può cadere così in basso e rischiare così tanto, per farsi un po’ di pubblicità sul mio nome? Vi rendete conto dei danni che potrebbe portarmi questo articolo?

    Valentina”

    Ma hai anche una reputazione da difendere?????????

  7. Un’attrice porno che non sa parlare l’italiano, non risponde alle domande (perchè fondamentalmente non le capisce) e blatera a caso usando termini di cui non sa nemmeno il significato. Se questa è filosofia. Patetica.

  8. scusate ma come può questo articolo diffamarti Valentina? organizzi orge, ti fai mezzo mondo senza arte, sei una squallida attrice porno che è nota solo perchè viene da un piccolo paese dell’Italia. Pubblicamente tu stessa dici che il tuo fidanzato è sessualmente incapace e ti fai distruggere il di dietro da chiunque. Quindi in che modo questo articolo può diffamarti? siete solo due persone davvero tristi, e arriverà il momento in cui ve ne accorgerete

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing