Vino biologico italiano: promosso a pieni voti il rapporto prezzo-qualità

Altroconsumo, pieni voti ai vini biologici italiani. L’associazione dei consumatori ha appena promosso una categoria merceologica regolamentata a febbraio dall’Unione Europea.

14 le etichette sottoposte a test, tutti vini rossi ma appartenenti a diverse denominazioni di origine. Buoni i risultati delle analisi nelle seguenti ‘materie’:

  • grado alcolico: corrisponde a quello dichiarato;
  • acidità totale (consente una lunga conservazione);
  • acidità volatile (segnala eventuali alterazioni);
  • presenza di anidride solforosa e di solfiti: solo due prodotti su 14 raggiungono 92 mg/l, quindi meno del limite di legge dei 100; tre ne sono privi, gli altri raggiungono livelli inferiori a 68 mg/;
  • assenza totale di metalli pesanti come cadmio e piombo e di pesticidi (la legge esclude l’uso di pesticidi, ma ammette in caso di grave rischio per una coltura l’uso di alcuni prodotti fitosanitari autorizzati );
  • prezzo: i vini testati sono tutti al di sotto dei 6 euro;
  • gusto: la prova di assaggio, condotta secondo il metodo sensoriale, ha dato risultati soddisfacenti.

[Link: helpconsumatori.it, irispress.it Immagine: ntr24.it]



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.