Prime foto e un dubbio: quante cucine avrà Pisacco di Andrea Berton?

L’attesa c’è. Andrea Berton, chef stellatissimo ed elegantissimo in forza fino a qualche mese fa al Trussardi alla Scala, ha battezzato la sua nuova avventura a Milano Pisacco sottotitolo freschezza, professionalità e accessibilità.

Con alcuni soci appassionati di cibo (il sogno di tutti gli chef o aspiranti che vorrebbero aprire un proprio ristorante) ha mandato in rete un’immagine multi font del nome, un video abbastanza movimentato e qualche foto che illustra i temi decorativi.

Tutti a guardare cosa succede a Via Solferino 48 nel nuovo gastrobistrot (ne avevamo parlato qualche mese fa) per immaginare nuovi sapori e nuove formule (Cascina Cuccagna e Refettorio piuttosto che Erba Brusca sono a testimoniare i nuovi movimenti nella ristorazione milanese) che uno schizzo e le anticipazioni disegnano come Ristorante italiano · Bar/caffè.

Emanuele Bonati ha pubblicato alcune foto “di rapina” e guardandole vengono un paio di dubbi.

  1. Bonati ha fotografato un nuovo show room di cucine
  2. Pisacco sarà anche scuola di cucina
  3. Berton ha messo a punto brigate modulabili
  4. Non sono tutti blocchi cottura
  5. Dopo il Bed&Breakfast ci sarà il Cook&Seat

I blocchi cucina, oltre ad essere numerosi sono anche grandi e pesanti. Qualcuno azzarda: “Cucina di sostanza”. Voi della zona, sapete altro?

[Link: Blogvs. Immagini: Emanuele Bonati, Facebook]



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing