Firenze. 10 imperdibili ristoranti

Domani è 8 marzo. Sì, festa della donna. Ma anche data di avvio di Taste of Firenze alla Stazione Leopolda.

E vi si presenterà il problema. Dove andare a mangiare fuori dal Taste, eventi permettendo?

Ecco i nostri 10 locali preferiti tra ristoranti, street food alla fiorentina e osterie.

1. The St. Regis Florence

Tortelli di cinta senese

In realtà il nome del ristorante è Winter Garden by Caino all’interno dell’Hotel. Il by, ovviamente, dice tutto. C’è la consulenza di Valeria Piccini del ristorante due stelle Michelin di Montemerano che assiste l’executive chef Michele Grigio. Imperdibili i tortelli di cinta senese in brodo di castagne e cappone impreziositi con la  dadolata di zucchine e carote e gocce di aceto balsamico cui non abbiamo resistito (chiedendo anche la ricetta alla chef).

Winter Garden by CainoPiazza Ognissanti, 1. Firenze. Tel.  +39 055 2716 3770

2. Ora d’Aria

gallina ora d'aria

Da Marco Stabile si va per l’uovo, le uova, la gallina, i riti della nonna. Un instant classic della sua cucina fiorentina che è assai contemporanea. A cena avete a disposizione un menu degustazione da 70 € che lo comprende.

Ristorante Ora d’Aria. Via dei Georgofili 11R. Firenze. Tel. +39 055 200 16 99

3. Il Magazzino

lampredotto Luca Cai

Lo strepitoso lampredotto che potete mangiare in tante declinazioni, dalle polpette ai ravioli, alla tavola di Luca Cai vale il viaggio. Poi c’è la lingua e i totani di bosco che altro non è che trippa infarinata, fritta e cosparsa di pomodoro. Insomma, semplicemente (e con il bonus che è aperto ogni giorno).

Il Magazzino. Piazza della Passera 2/3. Tel. +39 055 215969

4. ‘Ino

panino 'Ino

Dici panino e pensi a Alessandro Frassica, in arte (pan) ‘Ino. Che si è lamentato di essere al primo posto della classifica Italia dei panini gourmet di Dissapore. E noi lo declassiamo al 4° posto. Come, resta primo dei panini? Allora copiaincolliamo le motivazioni dell’Oscar ricordando che potete anche mangiare “al piatto”.

Il prototipo della paninoteca gourmet insediato da Alessandro Frassica, già selezionatore di salumi per la bottega online Esperya, nella centralissima via dei Georgofili, a due passi dagli Uffizi. Una rapida carriera approdata di recente al primo libro (il Pan’Ino, Guido Tommasi editore) e alla stretta collaborazione con Oscar Farinetti di Eataly. I panini del panificio Cirri appena riscaldati per essere perfettamente croccanti vivono di abbinamenti che esaltano la toscanità (prosciutto, finocchiona, pinoli, formaggi) e le produzioni locali italiane, vedi il Cetara con scamorza, zucchine e alici di Cetara.

‘Ino. in Via dei Georgofili 3r-7r. Firenze. Telefono +39 055.219208

4. Carabè

gelato Carabè Firenze

Stiamo aspettando con il naso all’insù l’arrivo della primavera dopo le mimose. Se c’è il giusto tepore e siete di quelli che vi piace discorrere ai saloni, la vostra prossima meta può essere Carabè, per molti e non solo per noi, il migliore gelato artigianale di tutta Firenze. Lui è Antonio Lisciandro, lei è la coppetta alla frutta. O il cono alle creme che trionfa nel nuovo look della bottega. Che c’entra in una classifica ristoranti? Andate a stomaco vuoto e sparatevi la maxi cialda e poi ne riparliamo.

Carabè. Via Ricasoli 60/r. Firenze. Tel. +39 055 289476

5. Enoteca Pinchiorri

Enoteca Pinchiorri - Maialino

Cosa vi può frenare dall’andare al tre stelle di Firenze con la cantina più fornita che mente umana possa desiderare? Solo il costo che richiede un portafoglio robusto. Ma se volete giocare all’abbinamento perfetto qui potete partire dal vino anziché dalla portata. È uno di quei casi in cui il testo rispetta il titolo: enoteca e tre stelle, accoppiata vincente (e per intenderci, il maialino in carta costa 80 €, mentre il menu degustazione con 6 portate – esclusi i vini – 200 €).

Enoteca Pinchiorri. Via Ghibellina 87. Firenze. Tel.+39.055.242757

6. Santo Graal

cocktail il Santo Graal

Il ristorante dell’architetto Emanuele Canonico viaggia sempre sul doppio binario della tradizione e dell’innovazione. Le materie prime sono però sempre di territorio. Tortelli, casarecci, spaghetti, pollo hanno una doppia chiave di lettura. Molto buono il rapporto qualità prezzo con il menu degustazione da 5 portate a 45 € e interessanti gli abbinamenti con i cocktail.

Ristorante Il Santo Graal. Via Romana, 70r. 50125 – Firenze. Tel. +39 055.2286533

7. Eataly Firenze

zuppa da Burde

Il nuovo store di Oscar Farinetti, aperto dove c’era la libreria Martelli, accoglie come al solito i ristorantini e tra questi  la storica tarttoria Da Burde. Paolo e Andrea Gori in pratica gestiscono il ristorantino delle verdure e per tutti gli appassionati delle minestre c’è l’imbarazzo della scelta tra le 4 in carta. Comprese ovviamente ribollita e minestra di farro e fagioli. Se vi sentite orfani della carne della trattoria, potrete sempre consolarvi al pensiero della felicissima ubicazione di Burde da Eataly al centro di Firenze.

Eataly Firenze. Via de’ Martelli, 22 R. Firenze.  Tel. +39 055 0153610

6. Il Palagio

cavatelli cacio e pepe

I cavatelli cacio e pepe con gamberi rossi marinati e calamaretti spillo sono sempre in carta ed è uno dei motivi per andare a fare visita alla tavola dello chef Vito Mollica. Il piatto è stato eletto come migliore dell’anno un paio di stagioni fa da Enzo Vizzari della Guida de L’Espresso proprio nel contesto della Stazione Leopolda. Menu degustazione a 90 €.

Il Palagio. Borgo Pinti, 99. Firenze. Tel. +39 055 2626 450

9. Pampaloni

Pampaloni_FI

Una location strepitosa. I fratelli Pampaloni hanno trasformato la mensa aziendale in un ristorante. Si cena di sera tra tavoli in legno, piastrelle celestine e sotto un immensa luminaria a forma di Falce e Martello. Durante il Taste è previsto un evento dalle 17 alle 20: La porzione del missionario cioè la tempura dei gesuiti in Giappone secondo Ryuichi Kaneda.

Pampaloni. Via del Gelsomino, 99. Firenze. tel +39 347 5145468

10. Borgo San Jacopo

Borgo San Jacopo Firenze

Firenze città (e tavola) romantica? Basta andare al ristorante Borgo San Jacopo e ammirare Ponte Vecchio per desiderare di mettere le tende lungo l’Arno come accade a tutti gli studenti di architettura del mondo. Menu degustazione Emozioni di Terra (85 €) e Correnti Marine (95 €), ma c’è anche un Hamburger di quaglia, pesto di radicchio, l’uovo in trasparenza.

Ristorante Borgo San Jacopo. Borgo San Jacopo 62/R. Firenze. Tel. +39 055.281661

Nella vostra mappa personale di Firenze avete altri indirizzi da proporre?

[Immagini: Facebook, D di Repubblica, 055blog]



3 commenti su “Firenze. 10 imperdibili ristoranti

  1. mah, sempre i soliti posti rinomati e ricitati all’infinito…e quasi tutti per tasche molto più che ben fornite!!! E poi quali sarebbero le osterie citate nella presentazione? giusto il magazzino….se volete street food andate ai chioschi del lampredotto piuttosto..da eataly più per un shopping curioso ma non per mangiare…

  2. Ma è possibile fare una lista di questo tipo e non includere un posto come il cibreo e/o il cibreino? direi di no, anzi non si comprende perché includere eataly, o meglio lo si comprende ma non se ne può più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.