La ricetta perfetta dello chef: pop corn di pasta fritta di Fabio Pisani

pasta fritta

Quando Valentina mi ha segnalato la ricetta e ho visto Fabio Pisani cucinare in TV a Detto-Fatto, ho capito subito che aveva la Puglia nel DNA. E non solo per la cadenza tipica del suo accento così difficile da mascherare.

Fabio Pisani uno dei due chef del ristorante stella Michelin Il luogo di Aimo e Nadia è di origine molfettese. E infatti le sue ricette richiamano la tradizione pugliese sia per l’uso delle materie prime che per alcune tecniche.

Il genio di Pisani però sta nel ricreare piatti differenti, dimenticando la cucina tipica senza tradirla o stravolgerla ma trasformandola con sapienza in una nuova magia. Ecco che la pasta fritta che richiama i famosi Ciceri e Tria salentini diviene dolce, ripassata nel Vincotto bollente alla maniera delle celebri Carteddàte, accompagnata da ciliegie “scaloppate” in padella, simili a quelle sciroppate, cotte al sole che in ogni famiglia si conservano in estate per l’inverno.

Infine l’aspetto e il gusto somigliano per certi versi alla Colva (leggete qui e qui per sapere di più), altra preparazione tipica di alcuni paesi pugliesi.

Mi sono divertita reinterpretare la ricetta “ammodomio” sfruttando il calore del sole e di conseguenza semplificandola.

Pop corn di pasta con vincotto e ciliegie sciroppate

pasta pop corn

Ingredienti (per 4 persone)

150 g di tubetti rigati
un bicchiere colmo di vincotto
4 cucchiai di ciliegie sciroppate
zucchero a velo q.b.
olio extravergine per friggere q.b.

Procedimento

Far cuocere la pasta in acqua bollente leggermente salata, oltrepassando la cottura indicata di 4-5 minuti.

Scolarla benissimo, quindi distenderla in un solo strato su un vassoio coperto da un canovaccio.

Mettere il vassoio al sole, avendo l’accortezza di tanto in tanto di rigirare la pasta affinchè si asciughi perfettamente su tutta la superficie. Lo chef Pisani invece la inforna a 50° per 3 ore. E in questo periodo invernale è la soluzione a portata di tutti.

A questo punto friggere i tubetti in olio profondo e caldo ( a 160°C) per pochi minuti, scolandoli su carta per fritti e spolverandoli di zucchero a velo.

Scaldare in un pentolino il vincotto (se troppo denso diluirlo appena con un cucchiaio di acqua) e quando sarà quasi al bollore aggiungere la pasta fritta.

Lasciar ammorbidire i tubetti nel vincotto senza che perdano la croccantezza, quindi mescolarli alle ciliegie sciroppate e servire.

[Link: La Cuoca Pasticciona, Donna Moderna]



giovedì, 27 novembre 2014 | ore 20:40

3 commenti su “La ricetta perfetta dello chef: pop corn di pasta fritta di Fabio Pisani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.