Guida Ristoranti Espresso 2016: dove mangiare in zona Leopolda a Firenze

guide espresso 2016

Tappa obbligata giovedì 8 ottobre alla Stazione Leopolda di Firenze per tutti gli intenditori di enogastronomia: va in scena la Guida dei Ristoranti de L’Espresso 2016 che segue le anticipazioni sui vini.

Per mettersi in pari con le novità e le conferme sul fronte food, ecco una mini guida ai migliori ristoranti dove mangiare a Firenze in zona Leopolda.

1. Pizza napoletana a Firenze

pizza napoletana firenze

Per chi si trova in zona Stazione Leopolda e ha voglia di una pizza napoletana verace la migliore opzione (almeno fino a quando aprirà Giovanni Santarpia) è la Trattoria Pizzeria Santa Lucia in via Ponte alle Mosse. Impasto consistente ma digeribile, una delle migliori pizze di Firenze in assoluto. Aperta a pranzo, con valide alternative per un primo veloce.

Trattoria Pizzeria Santa Lucia – Via Ponte alle Mosse 102/r – tel. 055 353255

2. Toscano gourmet con selezione di vini

Enotria_Firenze
Nasce come wine bar, ma diventa un ristorantino da gourmet: l’Enotria, a Firenze in zona Stazione Leopolda, vanta una cantina da oltre 400 etichette, con particolare attenzione alla produzione locale e ai piccoli vigneron.
Il menu cambia ogni settimana, passando da spaghettoni all’amatriciana verace all’insalata di ovoli e porcini.
I piatti sono curati con la stessa dedizione dei vini e a ognuno si abbina un calice diverso, a seconda della stagione.

Enotria – Via delle Porte Nuove, 50 – Tel. +39 055-354350 / Cell. +39 347 4060158

3. Frittino al volo

fritto

All’Antica friggitoria dell’Albero si mangia solo in versione da asporto, ma per chi ha fretta e voglia di fritto non c’è di meglio. Coccoli, verdure fritte nel cartoccio, ficattole farcite, ma anche piccoli calzoni fritti, arancini e specialità dolci, frutto del mix toscano di antica memoria con la nuova gestione napoletana.

Antica friggitoria dell’Albero – Via dell’Albero, Firenze (zona Santa Maria Novella)

4. Pesce deluxe a Firenze

crudo di pesce_trattoria vittoria firenze

Se vi trovate in zona Leopolda e vi volete viziare, dovete provare la Trattoria Vittoria. Un’autorità a Firenze, in fatto di pesce, la Trattoria Vittoria tiene alta la bandiera da più di 30 anni in via della Fonderia. Riconosciuto quasi all’unanimità come uno dei posti dove si mangia il pesce più fresco e più buono di Firenze, il ristorante è decisamente di livello, dunque aspettatevi un conto all’altezza della situazione. Da provare il crudo di mare, la catalana con crostacei serviti assieme a frutta e verdura e i maltagliati agli scampi.

Trattoria Vittoria – Via della Fonderia, 52 – tel. 055 225657

5. Pesce: sosta senza impegno ma a tutto gusto

Fiaschetteria di pesce Firenze

Sempre in zona Ponte alla Vittoria a Firenze, si trova uno dei non-ristoranti più in voga del momento: si chiama Fiaschetteria di pesce ed è una sorta di risto-gastronomia dove fare una sosta senza impegno ma ad alto livello di gusto. Nasce dall’idea di un pescivendolo vero e proprio: ti scegli ciò che vuoi mangiare e te lo cucinano espresso. Da accompagnare a un buon bicchiere di vino in compagnia.

Fiaschetteria di pesce – Piazza Taddeo Gaddi, 5 – tel. 055 706492

6. Pesce: sosta prolungata in ambiente di design

Pescheria San Pietro Firenze

Per palati più chic c’è la Pescheria San Pietro, proprio dietro alla Stazione di Santa Maria Novella, new entry nel panorama food fiorentino. Ambiente di design, piatti presentati con cura, dall’antipasto di crudo alla pasta fresca. Valide alternative anche per i vegetariani. Quasi sempre aperto a pranzo e a cena fino a tardi.

Pescheria San Pietro – Via Luigi Alamanni, 7 – tel. 055 238 2749

7. La trippa e il lampredotto più buoni di Firenze

trippa e lampredotto firenze

Una sosta a Firenze non può prescindere dal rito del trippaio. Purtroppo la zona Leopolda non è granché fornita, ma se raggiungete (in auto o con qualche altro mezzo) il piazzale di Porta Romana vi troverete di fronte a un’istituzione: Mario, uno dei lampredottai più rinomati di Firenze. Vale la pena provare una delle specialità (o più di una se reggete) tra lampredotto, trippa, lesso, lingua, bollito e compagnia. Senza paragoni.

Mario il trippaio – Piazzale di Porta Romana



mercoledì, 7 ottobre 2015 | ore 10:14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.