La ricetta tradizionale delle graffe fritte per Carnevale di Pensando a Te

graffe fritte

La graffa fritta con lo zucchero è una tradizione tutta italiana e soprattutto del meridione che nasce come dolce di famiglia del periodo delle feste per allungarsi a tutto l’anno.

“Ogni famiglia ha la sua ricetta e i suoi segreti”, spiega Antonio Petrone, chef del ristorante Pensando a Te di Baronissi.

“Io ricordo ancora quando la nonna diceva a mia mamma Anna di metterci una punta di bicarbonato perché lievitavano meglio e un cucchiaino di miele“.

Voi potete scegliere se seguire subito la ricetta, guardare la guida all’utilizzo degli ingredienti e della frittura o assaporare i risultati di una graffa-lover.

Successo assicurato, garantisce Petrone. Voi che ne dite?

La ricetta delle zeppole di patate fritte

zeppole o graffe con lo zucchero

Ingredienti

500 g di farina 00
500 g di farina Manitoba
1 kg di patate lesse schiacciate
200 g di burro
8 uova
15 g di sale
8 cucchiai di zucchero
10 g di lievito di birra
Buccia di 1 arancia e 1 limone grattugiata
Profumo di cannella in polvere
Profumo di vanillina
Olio di Semi di Arachide (3 litri)
Zucchero semolato abbondante e cannella in polvere per completare le zeppole

Procedimento

Su di una spianatoia formate una fontana con le due farine, lavorate il burro con lo zucchero finchè non è ammorbidito del tutto.

Aggiungete, il sale, le uova, gli aromi e la buccia degli agrumi, amalgamate e unite le patate lessate.

Iniziate lentamente senza fare troppa pressione ad unire la farina. Quando sarà del tutto incorporata e avrete un impasto omogeneo lasciate riposare coperto con un canovaccio per circa 1 ora.

Trascorsa un’ora, l’impasto sarà circa il doppio di quello iniziale.

ricetta graffe o zeppole fritte

Stendetelo sulla spianatoia ricavandone delle bisce non troppo sottili e formate le zeppole che adagerete su vassoi con carta da forno avendo cura di non metterle troppo vicine.

Lasciate lievitare per la seconda volta per circa 2 ore e trenta minuti.

Tenete sempre d’occhio l’impasto perché a seconda del calore o dell’umidità potrebbe lievitare più velocemente.

graffe o zeppole fritte 2graffe o zeppole fritte 3

Immergete le zeppole delicatamente in olio caldo a 180°c e continuate a regolare la temperatura abbassando e alzando la fiamma.

graffe o zeppole fritte 4graffe o zeppole fritte 5

Una volta dorate da ambo i lati,tamponate le zeppole con carta assorbente e versatele in abbondante zucchero e cannella rigiratele e ponetele su di un piatto di portata pronto da portare in tavola.

Facile, non vi sembra?



3 commenti su “La ricetta tradizionale delle graffe fritte per Carnevale di Pensando a Te

  1. Vorrei segnalare due specialità regionale di Carnevale dell’ Immenso Sud…che sono particolari.
    1
    Carnevale. La vera ricetta del calzone di carne di Bari
    http://www.scattidigusto.it/2015/02/12/ricetta-impasto-pizza-carne-carnevale/
    E’ di Ornella Mirelli, una gran signora della cucina Barese, Tarantina e Pugliese, che l’ha scritta per Scatti di Gusto.
    2
    Le crispelle di Riso siciliane.E’ invece un dolce.
    .
    Perché l’immenso Sud …non è solo Napoli.
    Che è stata e resta la Capitale.

  2. qui in Sardegna la ricetta della “tzippulas” prevede le patate ma l’impasto è decisamente più liquido, tant’è che vengono cotte immettendo l’impasto nell’olio con un imbuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.