PIZZA CANOTTO

 

Made in Sud, pizzeria che sconvolge per pizza canotto e strepitoso rapporto qualità – prezzo in Brianza

Aicurzio è un piccolo borgo della Brianza. Forse non ne avete mai sentito parlare, ma è qui che Fabio Fiorenza ha aperto Made in Sud, pizzeria ancora sconosciuta al grande pubblico e che, siamo sicuri, farà parlare.

Un bel locale, caldo e accogliente.

Tutto è partito da qualche esperimento in una vecchia panetteria, le prime approvazioni da parte della clientela per una pasta lievitata che usciva da un forno elettrico e l’idea di investire su una capacità di proporre una pizza di qualità ad un prezzo decisamente concorrenziale.

Siamo in Brianza, ma potrebbe sfidare Napoli.

Sì, perché una Margherita, con San Marzano Dop e mozzarella Fior di Agerola su un impasto maturato 36 ore con farina tipo 0, viene offerta a 4,50 €.

La proposta è ampia, numerose le pizze bianche, un pizza del mese, una cucina che al momento vuole fare da contorno ma che potrebbe ricevere maggiori attenzioni nel tempo.

Fino ad ora ha puntato sulla tradizione e su piatti di pancia, ricchi, nella loro veste confortante ma che, grazie all’ingaggio di una nuova brigata di ragazzi napoletani, ha la piena intenzione di osare un po’ di più nella forma e nella sostanza (spaghetti con cozze e crema di tarallo e crema di cannellini profumata all’aglio dolce con calamaretti scottati).

Partiamo con il calzone d’autore fritto con ripieno di ricotta, mozzarella, pecorino sardo, pepe e fiori di zucca (6.50 €).

La frittura lascia giustamente spazio al gusto dell’impasto e soprattutto di un’ottima ricotta, assoluta protagonista in compagnia dei fiori di zucca.

Come spesso accade, non ci facciamo sfuggire una salsiccia e friarielli, la Partenope (8 €), con verdure non eccessivamente  ricche di aglio e piccanti, correttamente condite e ben godibili che valorizzano una buona salsiccia sbriciolata.

Per golosità vince su tutti la Sultano con mozzarella, scarola, pinoli e scamorza (8 €).

Gioco di note dolci e amaricanti che si alternano alla perfezione, vegetale e vegetariana all’ennesima potenza trova ulteriore equilibrio nel condimento gustoso.

Se l’impasto è decisamente ben sviluppato, con cornicione accentuato, dall’ottima fragranza e goloso anche una volta raffreddato, ciò che convince è soprattutto la cottura omogenea, alla quale viene posta grande attenzione.

Proviamo anche un primo che, come preannunciato, punta sulla ricchezza di condimento senza eccedere in untuosità. Gamberi e porcini (10 €), in quota assai generosa, avvolgono le tagliatelle. Un piatto gourmand purtroppo giunto al termine della nostra cena e che avrebbe meritato maggiore attenzione.

Carta dei vini e delle birre sicuramente da rimpolpare con l’inserimento, fin da ora, di qualche referenza artigianale, per poi crescere lentamente nel tempo, un passo alla volta per soddisfare gli amanti del genere.

Il primo di questi passi è stato mosso entrando in partnership con il birrificio Antoniano.

Fabio Fiorenza ha puntato sulla loro birra Marechiaro, di decisa estrazione partenopea.

I dolci, alcuni dei quali fatti in casa e altri di Sal de Riso, li menzioneremo ma non avremo modo di raccontarne le proprietà vista la sopraggiunta sazietà.

Un quadro che sta prendendo forma, ancora qualche piccola messa a punto per ottenere il massimo del risultato.

Forse tra i primi e di sicuro non gli ultimi a parlarne, puntiamo senza indugi sul successo di questo indirizzo.

Confortati anche dai prezzi e dall’ottimo rapporto con la qualità delle materie prime utilizzate: antipasti: 6/8 €; altri piatti: 8/12 €; pizze: 4/8 €; calzoni: 6/7 €; panuozzi: 4/7 €; dolci: 5 €.

Vi ho convinto ad andare in questa pizzeria con sapori e prezzi decisamente Made in Sud?

Pizzeria napoletana Made in Sud di Fabio Fiorenza. Via Roma, 29. Aicurzio (MB). Tel. +39 039 2911620



martedì, 9 maggio 2017 | ore 9:37

4 commenti su “Made in Sud, pizzeria che sconvolge per pizza canotto e strepitoso rapporto qualità – prezzo in Brianza

  1. “Siamo in Brianza, ma potrebbe sfidare Napoli.
    Sì, perché una Margherita, con San Marzano Dop e mozzarella Fior di Agerola su un impasto maturato 36 ore con farina tipo 0, viene offerta a 4,50 €”

    1 Complimenti a Fabio Fiorenza.
    2 Leggendo sul web è già molto conosciuto e apprezzato, il sabato è pienone e si rischia di aspettare.
    3 Da Milano centro sono una trentina di km. E da Milano molti si spostano: 4 amici o una famiglia di 4 persone si paga la benzina e mangia il doppio o spende la metà di una blasonata pizzeria di Milano.
    4 Ma a Milano, nelle sue sterminate periferie, ci sono pizzerie buone come questa con un ottimo rapporto Q/P? Io penso di si.
    Ma durante l’anno leggiamo ripetutamente i soliti nomi. O di novità con prezzi immorali.
    5 Nei prossimi anni la sfida sarà tra gli onesti e i disonesti che fanno pizze. Il problema, per noi Italiani, è che siamo sensibili al fascino degli spregiudicati pieni di fuffa, che ci manipolano con la retorica dei piazzisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.