La Guida Michelin acquisisce il 40% di The Wine Advocate di Robert Parker

Michelin ha annunciato di aver acquisito il 40% del capitale della società Robert Parker’s Wine Advocate (RPWA)bibbia internazionale della critica enologica.

Un colpo a sorpresa che mette nel portafoglio della Rossa l’imparzialità riconosciuta a Robert Parker nelle degustazioni che assegnano ai vini assaggiati un punteggio tra 50 e 100/100. Con il 100 che è equivalente alle Tre Stelle Michelin dei ristoranti.

Fondata da Robert M. Parker nel 1978, RPWA oggi conta uffici a Singapore, Napa in California e Monkton nel Maryland. Il sito di Robert Parker contiene 300 mila schede che hanno alimentato la discussione a ogni uscita di The Wine Advocate a partire dal 1992. Oltre alla guida, la società a sviluppato una competenza sugli eventi che hanno permesso al grande pubblico di avviarsi ai piaceri dei grands crus e della gastronomia.

Già dal 2016, RPWA et Michelin hanno unito le forze a Singapore e a Hong-Kong Macao per proporre esperienze uniche a tavola sulla base dell’abbinamento del vino al cibo con una combinazione tra glki chef stellati della Michelin e i grandi vini consigliati da Robert Parker.

“Lavorare con la Guida Michelin sugli eventi di Singapore e Hong-Kong ha dimostrato alle due società la reale capacità di creare appuntamenti per il lettori più fedeli che beneficiano della nostra unione”, ha commentato Lisa Perrotti-Brown, caporedattore di Robert Parker Wine Advocate’s. ” I nostri valori e i nostri metodi di lavoro sono simili. È subito apparso che l’avvicinamento delle due società sarà un mezzo incredibile per offrire ancora altro agli appassionati di gastronomia e di vino di tutto il mondo”.

Robert Parker è felice dell’unione delle due guide di riferimento della gastronomia e del vino e delle infinite possibilità che questo accordo ha creato: “Per troppo tempo i critici hanno diviso il vino e la gastronomia in due settori distinti, ma oggi i critici gastronomici e del vino più imparziali, indipendenti e intelligenti si uniscono a favore degli appassionati del vino e della cucina di qualità”.

Con questa partecipazione, Michelin rinforza e sviluppa la propria esperienza nel settore della gastronomia per proporre ai clienti proposte a forte valore aggiunto.

Alexandre Taisne, Direttore delle attività gastronomiche e di viaggio di Michelin, ritiene che l’associazione della Michelin, riferimento mondiale delle guide gastronomiche con la guida Michelin, e di RPWA, leader mondiale della degustazione e della critica enologica, permetterà ai clienti appassionati di ristoranti alto di gamma e di grandi vini di vivere esperienze uniche in tutto il mondo.

Il matrimonio parte sul mercato asiatico e su quello nord americano per continuare poi in Europa e allargarsi a tutte le altre regioni del mondo in cui le due guide sono presenti.



mercoledì, 5 luglio 2017 | ore 10:12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.