Cannavacciuolo Bakery: i dolci della nuova pasticceria che lo chef apre a Novara

Il Bistrot che Antonino Cannavacciuolo ha aperto a Torino è stato un immediato successo.

Nonostante l’apertura low profile con gli amici, la notizia si è diffusa in un batter d’occhio e la fila delle prenotazioni si è allungata a dismisura.

Un effetto simile si era verificato anche a Novara con l’apertura del primo Bistrot che ha permesso allo chef due stelle Michelin di mettere a fuoco un format di ottimo appeal.

La formula Bistrot è talmente attrattiva che già alla pre-apertura di Torino la domanda più ricorrente è stata dove aprirà il terzo Bistrot Antonino Cannavacciuolo?

La risposta più gettonata è ovviamente Milano perché dopo l’avvio di Novara a due passi da casa madre, cioè Villa Crespi, Cannavacciuolo ha puntato sul capoluogo della Regione Piemonte e ha avuto ragione. Un semplice 2+2 porta al capoluogo meneghino e il successivo passo dice Roma, senza contare che la formula Bistrot appare perfetta per aperture all’estero.

Intanto, Antonino Cannavacciuolo gioca in casa, a Novara, e si assicura la pasticceria Recalchi di via Giotto, locale storico di Novara. Qui è nata la prima Cannavacciuolo Bakery, cioè una pasticceria contemporanea perché il passo successivo al Cannavacciuolo più economico del bistrot e a quello di ogni momento della giornata del Caffè c’è solo il Cannavacciuolo da portare a casa.

Appunto in forma di dolce, meglio, di Bakery che sottende la possibilità di un asporto di piatti salati.

Solo il prossimo futuro ci dirà quale strada ha deciso di intraprendere Cannavacciuolo.

Certo è che il semplice confronto tra i menu dei Bistrot di Novara e di Torino alla voce dolci indicano creazioni diverse.

Torino

Novara

Alla nuova pasticceria Cannavacciuolo Bakery i dolci sono già pronti e alcuni possono essere assaggiati al Bistrot di Novara.

Antonino Cannavacciuolo li ha affidati al suo pastry chef Kabir Godi (era a Villa Crespi) che sarà il responsabile della nuova Bakery.

Ecco i dolci in una veloce carrellata.

La vera sorpresa potrebbe essere la diffusione dei dolci di Cannavacciuolo Bakery non solo nel Bistrot di Torino ma anche in altri locali in altre città.

Quindi la domanda potrebbe anche essere riformulata: a Milano aprirà un Cannavacciuolo Bistrot o una Cannavacciuolo Bakery?



venerdì, 4 agosto 2017 | ore 8:47

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.