Don Alfonso. Dopo il biglietto aereo, scendete dalla nave di crociera!

Tempo di lettura: 1 minuto

Il critico del New York Times, R.W. Apple Jr  lo aveva incluso nel suo testamento spirituale, pubblicato postumo nel 2006, tra i ristoranti che preferiva e per i quali valesse acquistare un biglietto aereo. E’ il Don Alfonso 1890 condotto da Alfonso, Livia, Mario ed Ernesto Iaccarino. Ed ora dalle colonne dello stesso prestigioso giornale americano, Sara Dickerman stila la graduatoria dei 10 ristoranti nel mondo per i quali vale la pena di scendere da una nave di crociera. Cambiato il mezzo di trasporto, non cambia il ristorante. L’unico italiano della ristretta lista è ancora una volta il Don Alfonso 1890.

La seduzione per il giornale è nella coltivazione diretta di limoni, olivi e ortaggi che dalle Peracciole arrivano direttamente sulla tavola del ristorante. Seduzioni che lasciano il segno alla pari del polipetto affogato sul cos cos con spuma di provola alla cannella che ricorda la giornalista. E come darle torto: aveva conquistato anche noi la scorsa estate!

Ed ecco gli altri 9 ristoranti della lista:

BUENOS AIRES EL BAQUEANO
COPENHAGEN KODBYENS FISKEBAR
HONG KONG LUNG KING HEEN
ISTANBUL CIYA
PUERTO VALLARTA, MEXICO EL ARRAYáN
SANTORINI, GREECE SELENE
SINGAPORE MAXWELL ROAD FOOD CENTRE
SYDNEY SEPIA
VANCOUVER, BRITISH COLUMBIA MAENAM

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui