La settimana con la cena di Scatti e poi Cerea, de Bellis, Sepe e Valicenti

Tempo di lettura: 2 minuti

La settimana inizia con il racconto di una bella cena organizzata da Scatti di Gusto a Le Coq di Roma in compagnia dei lettori, dello chef Stefano Preli e di due verticali di vini campani: il Fiano di Ciro Picariello e il Taurasi di Salvatore Molettieri.

Che Federico Valicenti, stella del Sud, vada a deliziare i Romani, dal lunedì al venerdì, è una bella notizia. Fuga con ritorno incorporato, però, visto che nel week end torna a casa, così fa felici tutti.

Ha preso un biglietto di sola andata un altro grande italiano, Giovanni Passerini e quindi ai suoi connazionali tocca andare a Parigi per mangiare alla sua tavola.

Intanto chiude i battenti il Salone del Mobile di Milano. Del week end Paola Caravaggio ha selezionato qualche appuntamento del Fuorisalone, in una gincana dove l’ostacolo da evitare è il trendy a tutti i costi.

E’ primavera e Claudia Rossoni si rifa viva con il suo ticket ricette-salutiste&pilates. Si comincia con il timballo di maccheroncini e vignarola da accompagnare a Spine stretch for twins.

Aspettando, tra i rumors, l’11^ edizione della World’s 50 Best Restaurants, a Milano Christian Sarti  va a mangiare da Schuman, Cristina Rombolà racconta una cena a 10 mani di Premiate Trattorie Italiane, Maurizio Valeriani suggerisce al marziano un indirizzo “polivalente” a Roma e Dora Sorrentino non manca all’appuntamento con la pizza collettiva di Bachetti, Coccia, Pepe e Sorbillo.

Intanto Franca Formenti intervista Enrico e Roberto Cerea mentre a Napoli Daniela Persico pranza con Sofia alla Terrazza Calabritto e Alessandro Bocchetti alla tavola storica di E’ Curti.

A Roma il Marziano torna ad affidarsi al consiglio dei terrestri. Si va al Salotto Culinario, dove si alternano ai fornelli Dino de Bellis e Massimiliano Sepe. Due cuori e una capanna e soprattutto 4 belle mani della cucina a Roma. E non dite che non vi avevamo avvertiti.

Si chiama Visconti Street Food, cavalca la bistrot mania e strizza l’occhio alla moda degli hamburger. Ci è andato Luca Formenti.

E’ street food (a 360°, non solo piemontese) anche quello proposto in abbinamento con il Barolo per la 36^ edizione di Vinum, ad Alba. Un bel modo di trascorrere il ponte del 1° maggio come lo è mangiando street food ascolano: fritti misti e l’immancabile oliva nel piatto.

Il 30 giugno non è lontano e chi ha già sentito parlare di Sindrome dello spopolamento degli alveari, attende con ansia che tra un art.18 e un’IMU il Governo si occupi anche di api, specie a rischio di estinzione, rimettendo al bando gli insetticidi con neocortinoidi.

La settimana sta per finire quando arriva la notizia dell’ìncendio della pizzeria di Gino Sorbillo, nel centro di Napoli. Mentre parte l’altalena delle ipotesi (dolo o cortocircuito?) la città si stringe intorno al lui.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui