Il meglio della settimana tra hamburger, polpette e street food

Tempo di lettura: 1 minuto

Street food al Salone del Gusto di Torino, edizione 2012. Può iniziare così il consueto rewind sulla settimana di Scatti di Gusto.

Quanto spesso cibo fa rima con veloce? Nel senso che lo consumi in fretta o lo prepari senza stare le ore in cucina. Alla voce fast food, checché squisito, rientrano la schiscetta con lo strudel al salmone, le polpette da declinare in infinite varianti (ora degustate in una… verticale), le crêpes di zucca e gorgonzola, gli gnocchi rustici agli spinaci, l’hamburger, nella variante del Paula’s di New York, o il panino al kebab firmato Puccini e assaggiato tra un gosplay e l’altro al Lucca Comics and Game.

Più lunga (immaginiamo) la preparazione della crema di patate al tè lapsang souchong con uovo di quaglia e tartufo bianco d’Alba di Enrico Crippa, ricetta vetrina del Festival piemontese.

O il Saint Honoré di Andrea De Bellis, la crostata al cacao con kaki e nocciole di Donatella Papi, la ‘muscisca‘ di Michele Sabatino o la stracciatella ai funghi porcini e biscotto di grano arso di Oliver Glowig.

Ristoranti. Emanuele Bonati e Christian Sarti sono stati al de light, a Milano, cucina leggera e una giovanissima Vania Ghedini in cucina.

Per gli aspiranti cuochi, anche sprovvisti della benché minima cognizione culinaria, è appena nato il romano Club delle Cuoche: corsi per tutti i gusti e tanti professionisti pronti a salire in cattedra.

Resta ancora aperta qualche casella nel calendario della Rome Restaurant Week: ristoranti che non hanno bisogno di presentazione a prezzi decisamente invitanti. Affrettatevi, però.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui