foie-gras-Massimo-Bottura-IG-2012

Lasciate perdere gli assoluti gastronomici, come il croccantino di foie gras di Massimo Bottura, con l’aceto balsamico di Modena che marca il modello gastronomico (irraggiungibile). E saltate d’impeto nello spazio nostalgico in cui questo presidio del gusto italiano (tra i più copiati nel mondo) diventa alleato a tutto campo nella gestione della casa. Ecologico ed economico, evidentemente.

Quanto a noi avevamo bisogno di ripassare la lezione e per andare a caccia di consigli della nonna ci siamo fatti una passeggiata nella blogosfera. Dove abbiamo appreso che, oltre agli impieghi culinari (come condimento, come ingrediente della marinatura e antibotulinico nelle conserve), l’aceto è un vero presidio multifunzione. Andando a braccio e pescando nell’elenco degli usi extragastronomici, l’aceto:

  • prolunga la vita dei fiori recisi
  • restituisce vigore a verdure appassite
  • scaccia odori indesiderati
  • riduce il gonfiore intestinale nei cibi “a rischio”
  • mantiene bianco l’albume dell’uovo bollito
  • sgrassa che è una meraviglia
  • è anticalcare (e quindi ideale per la manutenzione di lavatrice, lavastoviglie, frigorifero e ferro da stiro)

Sempre nella blogosfera abbiamo letto che sfumato è il confine tra l’aceto usato come condimento e come presidio per le pulizie. Che, in definitiva, è tutta una questione di densità, come assicurano gli esperti. Deve averlo capito il gruppo De Nigris, grande produttore di Aceto Balsamico di Modena Igp, all’attivo un premio Eletto Prodotto dell’anno 2013 con il suo ketchup all’aceto balsamico di Modena Igp gluten free.

L’azienda modenese propone infatti un prodotto “cross category” (aceto di vino e balsamico a indicazione geografica protetta) disponibile sullo scaffale dedicato ai condimenti ma che si candida anche come ausilio per le pulizie.

[Link: agrisole, busybee.it, naturalmentemamma.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui