20 voglie da soddisfare nei 20 migliori ristoranti di Milano

Tempo di lettura: 10 minuti

milano duomo

Siete rientrati in città e le vacanze sono alle vostre spalle. Purtroppo.

Per questo abbiamo pensato di consolarvi così, anche se le vostre voglie oggi sarebbero altrove e di tutt’altra natura.

Eppure anche Milano può soddisfare esigenze differenti, a seconda dei singolari appetiti e delle particolari aspirazioni: se avete voglia di pesce, vi abbiamo già raccontato quelli fuor d’acqua della città e ora ecco una lista di altre brame che hanno superato l’esame.

1. Voglia di cucina giapponese? C’è Iyo

IYO ristorante Milano

Che da Iyo si mangi alla perfezione ve lo ha già detto la Michelin, non devo certo ribadirlo io, ma che senza Claudio questo locale non sarebbe lo stesso ci tengo particolarmente a riaffermarlo. Per questa voglia dovrete aspettare ancora qualche giorno perché la riapertura è prevista per il 14 settembre, ma si vocifera che sarà una stagione piena di novità.

Iyo. Via Piero della Francesca, 74, 20154 Milano. Tel. +39 02 4547 6898

2. Voglia di cucina peruviana? C’è Inkanto

ceviche di pesce Inkanto

Vi abbiamo già raccontato di Inkanto, del suo Ceviche, piatto nominato ufficialmente Patrimonio Culturale della Nazione, e anche del Lomo saltado, antico piatto a base di carne di manzo, cipolle e peperoni, uno dei più consumati in Perù. Forse non ancora di tutte le specialità a base di patate, di cui è il quinto Paese di esportazione nel mondo, motivo per cui vale la pena tornare. Per un menù completo spenderete 40 € a persona, ma potete anche scegliere solo un piatto: questo resta un indirizzo autentico, per chi Perù lo vuole conoscere in purezza.

Inkanto. Via Emilio Gola, 4. Milano. Tel. +39 02.83631695

3. Voglia di cucina valtellinese? C’è Sciatt à Porter

sciatt

Sbagliate se credete che questa non sia stagione adatta per la cucina valtellinese: non è il contenuto a fare un menù, quanto il metodo di preparazione e per questo vi assicuro che una cucina di così alta e ammaliante qualità in questa città l’avete vista raramente. La Valtellina a Milano è qui: non solo sciatt, ma anche bresaola, pizzoccheri, taroc, polente, salumi, formaggi, vini eccellenti. Insomma, impossibile restar delusi e assicurato ottimo pranzo a prezzi contenuti, anche d’asporto.

Sciatt à porter. Via Monte Grappa, 18, Milano. Tel. +39 02 6347 0524

4. Voglia di novità? C’è Il Liberty

Andrea Provenzani

Apro e chiudo una parentesi come se fosse una pagina finita qui per sbaglio del mio diario segreto e scrivo che: Andrea Provenzani è il mio cuoco preferito a Milano. Già vi avevamo accennato che non trasloca e non cambia nulla della cucina (compreso il menù a pranzo a 18 €), ma approfitta della pausa estiva per rinnovare completamente il suo locale, pronto per i primissimi di settembre.

Il Liberty. Via Monte Grappa 6, Milano. Tel. +39 02 2901 1439

5. Voglia di divertimento e contaminazione? C’è la Cooperativa La Liberazione

Facebook cooperativa nuova liberaz

Riapro ancora un attimo il mio diario segreto per strapparvi un’altra pagina, quella dove racconto che non mi diverto mai così tanto nella vita come quando vado alla Cooperativa Liberazione. A parte l’aspetto legato all’intrattenimento, che va dal musicale al teatrale fino a show imprevedibili che trasformano questa via di Milano in uno spettacolo a cielo aperto, la cucina è davvero un fatto interessante. Di base milanese ma contaminata dai cuochi del Bangladesh diventa una cosa di alto livello, gradita fu estremamente anche al nostro ex sindaco Pisapia. Impossibile qualche anticipazione, sia sul menù perché cambia tutti i giorni sempre a prezzi onesti e popolarissimi, che sugli eventi in programma, spesso decisi all’ultimo momento. Dunque non vi resta che tener d’occhio la loro pagina Facebook e correre al primo fischio.

Cooperativa La Liberazione. Via Lomellina, 14, Milano. Tel +39 02 36577308

6. Voglia di ravioli cinesi? C’è la Ravioleria

ravioleria

Mai locale fu più popolare e democratico di questi ravioli a 3 €, creati abilmente e continuamente con i prodotti delle lombardissime Cascine Orsine, simbolo della permeabilità delle culture che giustamente gli è valsa la nomina del Gambero Rosso come miglior cibo di strada a Milano.

La Ravioleria Sarpi. Via Paolo Sarpi, 27. 20154 Milano. Tel +39 3318870596

7. Voglia di pizza? C’è Rossopomodoro

Vincenzo Capuano

Rischiamo di essere ripetitivi, ma lo stesso fa con noi Vincenzo Capuano che sforna ogni volta capolavori più che pizze. È così che non possiamo esimerci dal nominarlo per l’ennesima volta il pizzaiolo più bravo di tutta la città, ma sempre con occhio vigile su nuove aperture e vostre segnalazioni.

Rossopomodoro. Via Sabotino, 19. Milano. Tel. +39 02 58328501

8. Voglia di tapas e paella? C’è PaellaMi

Ricardo Paellami

Con quello sguardo malinconico e quelle mani laboriose, sembra quasi Federico Garcìa Lorca ad accoglierci in questo tempio della paella. Di certo l’esperienza da Paellami assume sfumature poetiche, a partire dal locale con maioliche. E poi la preparazione, attenta, ponderata, minuziosa. Qui trovate tutto quello che cercate se avete voglia di mangiare tapas, paella e sangria: direttamente da Valencia, è giunto qui per raccontarveli. Non abbiate fretta, perchè da Paellami il tempo scorre lento, dettato dalla preparazione al momento, che vi giungerà davvero in paella. Dimenticate i piatti singoli e condividete la pentola con i vostri compagni di viaggio: son certa che questo luogo vi rimarrà nel cuore, insieme a lui, poeta dell’enogastronomia spagnola in Italia. Conto sui 25 € a testa circa, sangria compresa.

PaellaMi. Via Cavalcanti, 4, Milano. Tel. +39 347 4085050

9. Voglia di cucina pugliese? C’è Davenia a pranzo e Osteria dei Mosaici a cena

orecchiette pugliesi cime rapa

La Puglia a Milano si ramifica in innumerevoli trulli sparsi qua e là per la città, ognuno eccelle quasi sempre in qualcosa. Tra i nostri preferiti c’è la Latteria Davenia di via Tortona, posto dove scendere anche in ciabatte come fossimo a casa o da gustare anche in giacca, tacchi e cravatta nella modaiolissima zona, appunto, Tortona. Questa famiglia di origine pugliese è aperta tutti i giorni a pranzo con menu a partire da 8 €. Per la cena invece, vi avevamo già raccontato l’Osteria dei Mosaici dalla A alla Z, do you remember?

Davenia. Via Tortona, 26, Milano. Tel. +39 02 8394916

Osteria dei Mosaici. Via Pier Alessandro Paravia, 26, Milano. Tel. +39 02 40073128

10. Voglia di cucina ligure? C’è U Barba

pansoti U Barba

Che bello, che gioia, che tripudio! Da quando c’è U Barba a Milano tutto è più semplice. Non son necessarie code infinite per raggiungere una Liguria da divorare, ma è sufficiente un giro in Porta Romana, ma che dico! Anche a casa, visto il servizio d’asporto. A mio modesto parere, la cucina ligure è  la più genuina, leggera e sana d’Italia, con quegli ingredienti così calibrati tra terra e mare, così prodotti. Qui, ne trovate una delle migliori espressioni, con piatti da 8 a 14 €, per altro in un locale che è una bocciofila dove ancora oggi potete giocare tra un testarolo e un pansotto. Ovviamente senza nulla togliere ad un bel weekend in Liguria o nella Lunigiana, per i quali vi avevamo già dato qualche consiglio.

U Barba. Via Pier Candido Decembrio, 33, Milano. Tel. +39 02 45487032

11. Voglia di cucina emiliana? C’è Da Mauro

Trattoria da Mauro Milano

Nel 1969 due operai, Mauro e Angela, si trasferiscono da Bologna a Milano per aprire un’attività, che da quel giorno rimane pressochè intatta. E menomale! Tortelli fatti qualche minuto prima, ragù sempre fresco, tagliatelle ancora da stendere.. Anche se oggi sono Ruggero e Daniele, i figli, gli eredi di questa attività, non si è perso nulla in quanto a qualità e atmosfera. Questo locale storico emiliano a Milano è il simbolo di una città che qui è più da mangiare che da bere, con tris di paste a 15 € e primi in generale sui 10 €.

Trattoria Bolognese Da Mauro. Via Elia Lombardini, 14, Milano. Tel. +39 02 837 2866

12. Voglia di mangiare in un giardino zen? C’è Innocenti Evasioni

Innocenti Evasioni

Grazie a Tommaso Arrigoni ed Eros Picco possiamo nel cuore di una grande città mangiare in un giardino zen, come fossimo altrove. Un locale tra i più caldi e e spettacolari che questa Milano ci regala, un vero brivido nel cuore, una cucina che giunge dritta all’anima. Menù degustazione a 68 €, due piatti a scelta a 47 €.

Innocenti Evasioni. Via Privata della Bindellina, Milano. Tel. 02.33.00.18.82

13. Voglia di cucina calabrese? C’è Dongiò

dongiò milano pasta fresca

Forse dovremmo cambiare mestiere perché troppo ripetitivi: nuovamente Dongiò, di cui già avevamo parlato. Chi invece non deve assolutamente cambiare mestiere sono proprio loro, perché ormai rappresentano la Calabria a Milano, un’istituzione. Chi lo conosce lo sa e ci ritorna, dalla semplicità delle proposte ai prezzi estremamente accessibili.

Dongiò. Via Bernardino Corio, 3. Milano. Tel. +39 025511372

14. Voglia di cucina vegetariana? C’è Joia

il pianeta verde Joia

Almeno una volta nella vita bisogna concedersi questa esperienza, che non si limita alla ristorazione, che non si ferma all’alimentazione, ma che abbraccia l’intera esistenza. Pietro Leemann è il fedele zar della cucina vegetariana e vegana a Milano: per lui il cibo ha un valore determinante nel benessere psicofisico, come nutrimento per corpo, mente e spirito. Dietro ogni suo piatto c’è sempre una profonda ricerca e nemmeno il più apparentemente minimo particolare è mai posto a caso, in coerenza con la sua filosofia di ordine cosmico che ci soggiace. L’esperienza da Leemann ha poco di terreno: è un viaggio nell’anima, in una dimensione aurea e onirica. Menù degustazione a 85, 95 e 120 €, (alla carta portate sui 30 €) vini esclusi.

Joia. Via Panfilo Castaldi, 18, 20124 Milano. Tel. +39 0229522124

15. Voglia di mangiare all’aperto? C’è Jodok

vivi milano jodok

Gestito dalla Cooperativa Sociale La Fabbrica di Olinda, all’interno dell’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini, è questo il luogo perfetto. Innanzitutto si mangia benissimo. Poi si spende il giusto (i piatti vanno dagli 8 ai 16 €), il menu è pensato per tutti, la carta dei vini riserva delle eccellenze, il personale è attento e spiritoso e l’atmosfera con tavolini all’aperto estremamente piacevole.

Jodok. Via Ippocrate, 45, Milano. Tel. +39 02 6622 0171

16. Voglia di una semplice trattoria? C’è Trattoria Mirta

trattoria Mirta Milano

Un posto semplicemente storico, con prezzi bassi e popolari (da 10 a 20 € a persona), per una cucina genuina e abbondante. Basta definire luoghi come questo “senza pretese”: ormai sono proprio queste le nostre pretese, e questo locale ne è colmo.

Trattoria Mirta. Piazza S. Materno, 12, Milano. Tel. + 39 02 9118 0496

17. Voglia di una semplice latteria? C’è Latteria Cicala

pasta latteria cicala milano

Vi abbiamo raccontato recentemente di questa latteria di Porta Venezia, dove mangiare un pranzo completo di qualità schietta a 8,50 €. È la Latteria Cicala dove ci si arrangia con quello che offre la giornata, un po’ come nella vita. Ogni giorno arrivano a tavola piatti casalinghi che sanno di mercato, che si lasciano ispirare di felicità mediterranea, dando un senso nuovo ad ogni giornata, sfuggendo a chi vorrebbe rendere immutabili menu e ricette.

Latteria Cicala. Via Felice Bellotti, 13, Milano. Tel. +39 02 29524346

18. Voglia di un hamburger? C’è Al Mercato

Al Mercato Burger Bar Milano hamburger

Anche qui ci è inevitabile esser ovvi e restare Al Mercato per quanto riguarda uno dei miglior hamburger di tutta Milano. Eppure le hamburgerie proliferano di continuo e la moda si è tutt’altro che arrestata qui come altrove. Per questo segnalateci sempre tutte le novità del settore.

Al Mercato. Via Sant’Eufemia, 16. 20122 Milano. Tel. +39 02 87237167

19. Voglia di cucina asiatica? C’è Gong

gong milano carpaccio sgombro

Cucina asiatica creativa, che di certo non si lascia catturare da uno scatto. Per questo affidatevi solo alla vostra esperienza sul campo, perchè ogni volta le interpretazioni di Gong sono innumerevoli, capaci di ispirare visioni infinite e altrettante letture ancora. Il prezzo medio è di 50 €.

Gong Oriental Attitude. Corso Concordia, 8. Milano. Tel. +39 02 7602 3873

20. Voglia di una cotoletta più buona di quella milanese? C’è Da Martino

cotoletta da Martino Milano

C’è sempre stato, ma forse non tutti se ne sono accorti. Martino aprì il suo locale a inizio secolo, con una famiglia un po’ toscana e un po’ pugliese. Il locale è piacevolmente informale, prepara arancini con la stessa abilità della pizza alta, ma il must che trovate su ogni tavola qui è uno solo: la cotoletta (14 €).

Da Martino. Via Carlo Farini, 8, Milano. Tel. +39 02 655 4974

Allora, avete ancora voglia di…?

[Immagini: Giulia Ubaldi, Manuela Vanni, Scatti di Gusto, Puntarella Rossa, Agrodolce, Facebook]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui