Amanti della mixology, c’è un appuntamento e una ricetta della serie Lezioni di Cocktail da non mancare: il Canvas Bar, che il brand di gin Bombay Sapphire porta a Roma, dopo Londra e Milano.

L’evento ha luogo a Palazzo Velli Expo, a piazza sant’Egidio 10, mercoledì 9 (dalle 21 alle 23) e giovedì 10 ottobre (dalle 18.30 alle 23), con ingresso libero e assaggio gratis del nuovo cocktail Stir The Fizz, a cura del brand ambassador Marco Gheza.

duo carnovsky

Il Canvas Bar è un evento in cui l’arte figurativa contemporanea e quella della mixologia d’autore convergono per un esperienza multisensoriale, in cui uno spazio normalmente neutro si trasforma in un cocktail bar molto cool: verrà investito di una molteplicità di luci e colori, il marchio di fabbrica del duo Carnovsky, al secolo Francesco Rugi e Silvia Quintanilla, designer milanesi noti in tutto il mondo per le loro performance e installazioni visive (qualche anno fa li ha voluti anche il cognac V.S.O.P. Hennessy per un’edizione speciale delle proprie bottiglie).

cocktail originali

Utilizzando i tre colori primari, Rosso, Verde e Blu, i due creativi proiettano le loro interpretazioni della realtà su qualsiasi superficie, che ne risulta trasfigurata nelle dimensioni e nelle proporzioni. Una lettura multilivello (e multicolore) del mondo che ha carattere quasi ipnotico.

cocktail bar originale

Non stupisce che Blue Sapphire li abbia scelti per l’evento in programma a Roma, un teatro dove la storia e il tempo si incrociano ad ogni angolo di strada.

Al Canvas Bar di Roma il duo Carnovsky presenta la nuova installazione Stir perspectives con l’obiettivo di mettere in scena questa molteplice prospettiva sulla realtà. L’opera, aperta al pubblico fino al 10 ottobre, è un gioco di luci ottenuto attraverso la tecnica RGB, un’intersecazione di tre paesaggi diversi che richiamano l’immaginario Bombay: le suggestioni indiane, i botanical, il colore blu.

ottimo gin Bombay Sapphire

Bombay Sapphire, che di estratti vegetali (botanical) ne conta dieci, per il nuovo cocktail di Marco Gheza si ispira alla figura del mecenate del Quattrocento, che dava agli artisti la possibilità di esprimersi. Allo stesso modo, il barman lascia libertà di espressione all’ospite che può scegliere tra diversi ingredienti. Stir the Fizz debutterà al Canvas Bar di Roma, ma se volete provarci a casa la ricetta la trovate qui:

Stir the Fizz, il nuovo cocktail by Marco Gheza

miglior cocktail al gin

Ingredienti

(per lo shaker)
5 cl gin Bombay Sapphire
3 cl agrume (a scelta tra: limone, pompelmo rosa, bergamotto)
2 cl sciroppo (a scelta tra: zenzero, ibisco, classico)
Soda top (a scelta tra: classica, bergamotto, cedrata)

(Per guarnire, a scelta)
Scorze di agrumi
Menta
Ciliegia maraschino
Rosmarino
Timo
Salvia
Peperoncino
Lemongrass

Procedimento

Versare nello shaker la dose di gin Bombay Sapphire, il succo di agrume e lo sciroppo di zucchero. Mescolare leggermente con un bar spoon. Riempire lo shaker di ghiaccio. Shakerare energicamente. Versare, avvalendosi dell’utilizzo di un doppio strainer, il drink all’interno del baloon, precedentemente raffreddato e riempito di ghiaccio. Completare il cocktail versando la soda selezionata e la guarnizione prescelta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui