rezdora guida michelin new york 2021

Guida Michelin New York 2021: 7 nuovi ristoranti prendono 1 stella

Nell'edizione 2021 della Guida Michelin New York non cambia nulla: ci sono 7 nuovi ristoranti con 1 stella e 1 ristorante riceve la Green Star

Ristoranti

Assegnate le stelle della Guida Michelin New York City & Westchester County per il 2021.Tutto immutato rispetto al 2020, vista la pandemia. Si registrano 7 i nuovi ingressi con 1 stella, 68 in totale i locali stellati. E una nuova Green Star, attribuita al Blue Hill at Stone Bars.

Still Serving, la parola d’ordine delle Guide Michelin di quest’anno. Nessun ristorante che sia rimasto aperto, o temporaneamente chiuso, è stato eliminato o ha perso la stella nella selezione di quest’anno. A fronte di una pandemia che ha costretto alla chiusura almeno un migliaio di ristoranti e che ha lasciato a casa oltre 100.000 addetti all’ospitalità.

Il Madison Square Park di Daniel Humm ad esempio ha mantenuto le 3 stelle nonostante non abbia mai aperto durante l’intera pandemia. Peraltro, ha annunciato che riaprirà a giugno prossimo con un nuovo menu completamente vegano.

La Guida Michelin New York elenca anche 111 locali Bib Gourmand.

“Con 58 tipi di cucina, New York City e Westchester County continuano a servire con resilienza come leader globali in una ristorazione diversificata e di alta qualità. E questo onostante le sfide della crisi sanitaria globale,” ha affermato Gwendal Poullennec, direttore internazionale delle Guide Michelin. “Gli ispettori della Guida Michelin sono stati lieti di presentare la Stella Verde Michel e riconoscere allo chef Dan Barber e al team di Blue Hill at Stone Barns un impegno incrollabile per una gastronomia sostenibile.”

I nuovi ristoranti con 1 stella

rezdora new yprk
Un piatto di Rezdôra Osteria Emiliana a New York.

Ecco i nuovi ristoranti che hanno ottenuto la loro prima stella nella Guida Michelin New York 2021, con una sintesi del giudizio degli ispettori.

Tsukimi (East Village)
Tenendo ben in mente l’approccio stagionale, lo chef Takanori Akiyama ha ideato un’interpretazione profondamente personale di un vero pasto kaiseki.

Rezdôra Osteria Emiliana (Gramercy, promozione da Piatto)
Rezdôra offre piatti italiani autentici e regionali. La qualità e l’esecuzione continuano a stupire ogni volta grazie allo chef Stefano Secchi.
[L’anno scorso avevamo pronosticato l’arrivo della stella: eccola; e qui sotto ne trovate un’altra. Da notare anche che Secchi è allievo di Massimo Bottura]

Jua (Gramercy)
Con una precedente esperienza presso Jungsik a Seoul e New York, lo chef Hoyoung intreccia sapientemente influenze occidentali nel suo menu coreano a prezzo fisso.

Don Angie (Greenwich Village)
I due chef, marito e moglie, Angie Rito e Scott Tacinelli, hanno creato un menu italoamericano moderno con un autentico tocco globale. Gestiscono sapori audaci con creatività e finezza.

Kochi (Midtown West)
Con spiedini grigliati sapientemente, ingredienti coreani e composizioni audaci ed emozionanti, lo chef Sungchul Shim e il suo team creano un’esperienza davvero speciale, in cui tecnica e personalità vanno di pari passo.

Vestry (SoHo)
A tenere le redini di questa cucina è il talentuoso chef Shaun Hergatt. Il suo menu trasuda eleganza e la sua filosofia continua a essere il matrimonio di ingredienti asiatici con la classica tecnica francese.

Francie (Brooklyn-Williamsburg)
Lo chef newyorkese Chris Cipollone eccelle nel bilanciare sapori e consistenze intriganti. Dimostrano le sue capacità i piatti di pasta contemporanei, la sua torta Pithivier e le salse che accompagnano ogni portata.

La Green Star della Guida Michelin New York al Blue Hill di Dan Barber

blue hill at stone barns di dan barber  guida michelin new york 2021
Il Blue Hill at Stone Barns a New York.

Guidato dallo chef Dan Barber, il ristorante Blue Hill at Stone Barns è stato riconosciuto come primo vincitore della nuova Green Star per la Guida Michelin New York 2021. “Barber e il suo team lavorano a stretto contatto con 64 fattorie locali, pescatori che pescano di giorno al largo di Long Island e coltivatori di ortaggi e cereali. In questo modo riescono a procurarsi ingredienti freschi e locali, oltre a sviluppare varietà che richiedono meno energia per essere prodotte.”

Tutte le stelle della Guida Michelin New York

le bernardin guida michelin new york 2021 salmone
Salmone con verdure primaverili, Le Bernardin, New York.

Tre stelle

The Chef’s Table at Brooklyn Fare
Eleven Madison Park
Le Bernardin
Masa
Per Se

Due stelle Guida Michelin New York 2121

Aquavit
Aska
Atera
Atomix
Blanca
Blue Hill at Stone Barns
Daniel
Gabriel Kreuther
Ichimura at Uchū
Jean-Georges
Jungsik
Momofuku Ko
L’Atelier de Joël Robuchon
The Modern

garganelli don angie guida michelin new york 2021
Garganelli, Don Angie, New York.

Una stella Guida Michelin New York 2121

Bâtard
Benno
Blue Hill
Carbone
Casa Enrique
Casa Mono
Caviar Russe
Claro
The Clocktower
Contra
Cote
Crown Shy
Don Angie (New Entry)
Estela
Four Horsemen
Francie (New Entry)
Gramercy Tavern
Hirohisa
Jeju Noodle Bar
Jua (New Entry)
Kajitsu
Kanoyama
Kochi (New Entry)
Kosaka
L’Appart
Le Coucou
Le Jardinier
Marea
Meadowsweet
The Musket Room
Noda
Odo
Oxalis
Oxomoco
Peter Luger
Rezdôra (New Entry)
The River Café
Sushi Amane
Sushi Ginza Onodera
Nakazawa Sushi
Sushi Noz
Sushi Yasuda
Tempura Matsui
Tsukimi (New Entry)
Tuome
Vestry (New Entry)
Wallsé
ZZ’s Clam Bar

[Link: Michelin]

Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.