Se state cercando una steakhouse, probabilmente non siete venuti a Londra per manifestare al fianco di Greta Thunberg, dato che la carne rossa è praticamente assente dalla dieta salva pianeta stilata dalla rivista scientifica Lancet e il km 0 diciamo non è un focus del segmento ristorativo in questione.

Detto questo, orientarsi tra le 257 opzioni (secondo Tripadvisor) non è facile.

Questa nostra guida aiuterà le 10 principali macro-tipologie di turisti a scegliere la carne memorabile e consona alle proprie esigenze.

Seguitemi.

1. Flat Iron. Per il rapporto qualità – prezzo

Volete mangiare una buona bistecca senza dissanguarvi.

Assicuratevi che i vostri commensali abbiano lo stesso desiderio e preparatevi a mettervi in coda da Flat Iron. Una volta seduti al tavolo ordinare sarà semplicissimo poiché che il menu prevede solo carne (il taglio flat iron appunto) alla modica cifra di £ 10. Potreste perdere qualche minuto solo per scegliere se come contorno preferite patatine fritte (£ 2.5) o melanzane (£ 3.5).

Dove: Soho / Covent Garden / Shoreditch / Kings Cros / London Bridge

7 Beak St, Soho, W1F 9RW
9 Denmark St, Soho, WC2H 8LS
17/18 Henrietta St, Covent Garden, WC2E 8QH
77 Curtain Road, Shoreditch, EC2A 3BS
47–51 Caledonian Road, Kings Cross, N1 9BU
112-116 Tooley Street, London Bridge, SE1 2TH
46 Golborne Road, London, W10 5PR (l’unico in cui si può prenotare online)

2. Tramshed. Per l’instagrammer

Non siete a Londra per turismo, ma solo per farla visitare ai vostri follower.

Portateli a cena in questo ex deposito di tram (scomparsi da Londra dagli anni ’50), con tanto di galleria d’arte contemporanea e monumentale scultura Cock ‘n’ Bull di Damien Hirst che torreggia nella sala (per la foto ottimale, salite sul piano rialzato, in fondo).

L’ambiente è molto informale e lo chef, Mark Hix, è noto nella food scene con 4 ristoranti e 1 bar a Londra e uno nel Dorset.

Il menu, come ben rappresentato dall’opera di Hirst, prevede manzo (dall’Irlanda del Nord) e pollo.

Per massimizzare i like puntate sul pollo ripieno (£ 32 da dividere in 2-3) che viene servito in modo molto scenografico in piedi sopra un letto di patatine.

I bambini mangiano gratis.

Dove? Shoreditch

Tramshed. 32 Rivington Street, EC2A 3LX. Tel +44 (0) 20 7749 0478

3. Beast. Per la compagnia senza limiti di budget

Siete con un gruppo di amici e volete passare una bella serata mangiando bene senza badare a spese. A colpo sicuro prenotate da Beast.

Dopo aver ammirato la macabra vetrina di carni appese a frollare a fianco ad acquari di granchi giganti, prendete posto nella vostra sezione della lunga tavolata in comune in questo seminterrato di Marylebone.

Per fortuna siete un bel gruppo poiché condividere è essenziale visti i tagli minimi dei signature dish: il king crab norvegese (£ 120 al kg) solitamente parte dai 4 chilogrammi e una porterhouse (£ 10 all’etto) di carne angus del Nebraska dai 600 grammi.

Mangiate bene e l’atmosfera è molto vivace e, se vi rimane spazio per il dolce, vi consiglio di concludere la cena con una vanilla cheesecake. Tra antipasti, cocktail e vino il conto probabilmente sfiorerà le 200 sterline a testa ma avevamo detto no limits, vero?

Per una coppia senza limiti di budget meglio optare per Cut (v di seguito).

Dove? Marylebone

Beast. 3 Chapel Pl, W1G 0BG. Tel +44 (0)207 495 1816

4. Cut. Per l’invitato del cugino ricco

Avete un cugino ricco che vive a Londra e vi invita fuori a cena. Dategli l’opportunità di mettere a buon uso il suo patrimonio e fatevi portare qui.

Optate per una mise business casual e con nonchalance ammirate le Diamond Dust Psalms di Damien Hirst sui muri: mostratevi intenditori facendo intuire che sapete che sembrano vetrate ma sono fatte di ali di farfalla, simbolo di morte e risurrezione, commentate che vi ricordate di averle viste andare all’asta a 10.000 dollari l’una da Sotheby’s e chiedetevi ad alta voce come mai Hirst vada così tanto nelle steakhouse di Londra (v. Tramshed qui di sopra).

Proseguite ostentando la vostra familiarità con lo chef, Wolfgang Puck, che conoscete bene da Spago di Beverly Hills.

A questo punto con disinvoltura scorrete la carta che come sapete ha la più vasta selezione di Wagyu di Londra e interrogatevi su quale scegliere. Dopo aver per un attimo considerato quella di provenienza US o Australia, andate sul sicuro con l’originale giapponese.

Al momento del conto non azzardatevi a fare il gesto di voler pagare voi: potrebbe essere fatale.

Se il locale vi stuzzica ma siete privi di parenti facoltosi in città, l’afternoon tea salato a £ 55 è un buon compromesso che prevede anche un mini burger di wagyu.

Dove? Mayfair

Cut. 45 Park Lane, W1K 1PN. Tel +44 (0)20 7493 4545

5. STK. Per il non giovane

E’ sabato sera, volete passare la serata con amici ma sapete che usciti dal ristorante metà della compagnia invece di seguirvi per un drink si dileguerebbe in taxi.

Tendete una trappola STK.

Iniziate con dei Lil’ Brgrs (£11) per accompagnare l’aperitivo, continuate con una buona scelta di tagli inglesi (filetto da 200g £28) e americani (filetto da 200g £41) mentre senza neanche accorgervene il DJ avra’ iniziato a suonare e a mezzanotte sarete ancora li.

Magari riuscirete anche a prendete l’ascensore per finire con un martini sulla rooftop terrace del Me Hotel.

E la ciliegina sulla torta e’ che potrete riproporre esattamente la stessa routine anche a Milano dato che entrambi hanno aperto anche la’.

Dove: Strand

STK. 336-337 The Strand, WC2R 1HA. Tel +44 (0)20 7395 3450

6. Macellaio RC. Per l’italiano che mangia italiano all’estero

Avete passato la vostra vacanza a Londra senza consultarmi. Avete mangiato male per 4 giorni e ora volete solo tornare almeno gastronomicamente in Italia.

Dal Macellaio RC troverete carne di Fassona direttamente dal Piemonte con costate (£7 all’etto), fiorentine (£7.40 all’etto) e tagliate (£17) come le farebbe la mamma.

E, se tornati a Milano sentirete nostalgia della vostra cena londinese, non preoccupatevi perché Macellaio RC ha aperto anche a Brera.

Dove? South Ken / Fitzrovia / Battersea / Southwark / Clerkenwell

7. Goodman. Per il trader mancato

Avreste sempre voluto lavorare nella City e siete cresciuti con il mito di Gordon Gekko in Wall Street. Andate a respirare testosterone e business da Goodman, una steakhouse old school che premia la fedeltà.

Lasciate perdere il menu, guardate la lavagna con la lista “The Cut” dei tagli di carne USDA o UK disponibili che potrete anche scegliere direttamente dal carrello che vi verra’ portato al tavolo (£57 per una T bone USA da 650g, £24 per 200g di filetto del Lake District).

Vi piace? Dovrete tornarci solo altre 99 volte per avere l’esclusivo coltello con il vostro nome intagliato che vi aspetterà esposto nella teca insieme a quello degli altri veri insider.

Dove? Mayfair / City / Canary Wharf

Goodman Mayfair, 24-26 Maddox Street, W1S 1QH. Tel +44 (0)20 7499 3776
Goodman City, 11 Old Jewry, EC2R 8DU. Tel +44 (0)20 7600 8220
Goodman Canary Wharf, 3 South Quay, E14 9RU. Tel +44 (0)20 7531 0300

8. Gaucho. Per il follower di consigli indiscriminati

Quando viaggiate seguite ciecamente i consigli di chiunque abbia mai messo piede nella vostra meta prima di voi e per Londra il vostro esperto è un vecchio compagno di classe imprenditore che ci va ogni mese per lavoro.

Vi manda da Gaucho e per un pelo lo trovate ancora aperto, poiché il gruppo di cui fa parte è entrato in amministrazione controllata la scorsa estate. Per vostra fortuna è stato comprato da un ex manager che ha salvato le sue 12 sedi così scegliete quella di Piccadilly, che è l’originale.

Mentre vi chiedete come mai siate gli unici ad essere lì non per un pranzo di lavoro, vi fate una cultura sui tagli di carne Argentina e optate di condividere un Gaucho Sampler (£ 99.50) per provarli tutti.

Rimanete tutto sommato soddisfatti dell’esperienza ma per il prossimo viaggio vi ripromettete di seguire le dritte di qualcuno che nelle vostre mete ci viva davvero onde evitare il rischio di ritrovarvi a cena in un albergo di periferia.

Se andate di lunedì potete portarvi il vostro vino preferito da casa senza dover pagare alcuna corkage fee.

Dove? Piccadilly e altre 11 sedi.

9. Sophie’s. Per il romantico

Volete trascorrere una serata romantica ma la stucchevolezza del ristorantino a luce di candela vi sembra troppo scontata. Una steakhouse non è la scelta più ovvia ma saranno state le luci soffuse, i mattoni a vista, l’atmosfera vivace ma intima al tempo stesso, fatto sta che io mio marito l’ho conquistato a cena qui.

Un house salami (£ 3) per accompagnare il primo bicchiere di rosso e una scelta di tagli di carni inglesi ottime e a prezzi ragionevoli (£ 29 per un filetto di 225 grammi).

Per gli scaramantici in cerca di relazioni molto stabili: optate per la peppered steak salad (£ 16). Ha funzionato.

Menu per bambini a £10.

Dove? Chelsea e Soho

Sophie’s Chelsea, 311-313 Fulham Road, SW10 9QH. Tel +44 (0)20 7352 0088
Sophie’s Soho, 42-44 Great Windmill Street, W1D 7NB. Tel +44 (0)20 7836 8836

10. Lurra. Per i paparazzi di star della finanza

Amate fare celebrity spotting ma attrici e famiglia reale sono troppo frivoli per gente del vostro livello. Avete un lavoro di un certo prestigio e l’unico gossip che la vostra immagine vi permette di fare è quello politico-finanziario. A voi interessa la gente che conta.

Scegliete Lurra, la steakhouse basca dove Andrea Orcel è andato per la sua intervista con il Financial Times qualche settimana fa.

Pranzate come se anche voi foste costretti alla disoccupazione per non perdere il bonus di EUR 50 milioni del vostro ultimo datore di lavoro e ordinate un tempranillo (Miros de Ribera Reserva, un bicchiere £9.20) e la Galician Blond Prime Rib (£72 per 800g da dividere in due). Portatevi un cane, non si sa mai che Andrea sia lì con Flash.

Dove? Marylebone
Lurra. 9 Seymour Place, W1H 5BA. Tel +44 (0)20 7724 4545

E ora a voi la tastiera: altri suggerimenti per mangiare un’ottima carne a Londra?

[Testo: Francesca Agosti. Immagini: Francesca Agosti, Facebook]