Milano è un osservatorio privilegiato su gusti mode e tendenze anche nel food. Qui succedono cose, aprono e chiudono ristoranti, chef si spostano da un capo all’altro della città, e del mondo, critici e giornalisti si incontrano, parlano e sparlano – e nei giorni di Identità Golose tutto è moltiplicato. E anche i propalatori seriali di notizie, come il buon Dominique Antognoni, si trovano davanti una bella concorrenza.

Ed è a Identità che ho sentito parlare di una nuova apertura per Terry Giacomello, uno degli chef più interessanti in giro (e la recensione demolitrice di Edoardo Raspelli lo ha portato ancor più sotto la luce dei riflettori): dovrebbe aprire un bistrot a Modena, l’anno prossimo. mentre sembra che Iginio Massari sia in procinto di aprire una sua pasticceria a Torino.

I lavori del nuovo ristorante di Cracco procedono, e ha già una direttrice

Sembra che i lavori procedano alacremente in via Victor Hugo, a poche decine di passi da piazza del Duomo, dove c’era praticamente il retro del bar di Peck, a comunque a fianco del vecchio Ristorante Cracco. I cui spazi verranno uniti a questo, in un unico locale, ancora senza nome. Lo spazio al piano terra diventerà un bar, e il resto occuperà gli spazi del ristorante.

Si dice che dovrebbe rimanere aperto da colazione a cena, tutto il giorno, e che sarà modellato su Carlo e Camilla in Segheria.

E a dirigerlo Cracco ha chiamato Alessandra Veronesi, già direttrice del ristorante Acanto dell’Hotel Principe di Savoia (e anche sommelier).

Una nuova aggiunta alla famiglia di Pizzium: prossimamente arriva Carmelina

L’annuncio lo ha fatto Nanni Arbellini, in una delle sue (vane, mi sembra di capire, o comunque molto difficoltose) ricerche di personale per i vari Pizzium (ma mi sembra che abbiano, o abbiano avuto, gli stessi problemi Ilaria Brisbane con i vari Marghe, Gelsomina, Giolina, di recente apertura) sparsi un po’ dappertutto a Milano e in Lombardia e in Italia.

Carmelina, la nuova apertura, sarà una pizzeria, al 2 di via Cadore, in zona Cinque Giornate.

Nobuya Niimori lascia il ristorante Sushi B

Se un ottimo chef giapponese lascia un ristorante, è probabile che lo faccia per aprire un suo locale. Come sembra voler fare Nibuya  Niimori, che ha lasciato Sushi B, in Brera.

Filippo Gozzoli aprirà il ristorante Memorabilia

Un progetto gastronomico ad Agrate, in Brianza, dal nome interessante, Memorabilia, e un nome ancor più interessante in cucina, Filippo Gozzoli. Il manager sarà Gianluca Lo Russo.  Accanto al ristorante, Depot, un lounge bar.

Arcangelo Dandini apre il Supplizio

Dopo tanti napoletani, un romano: Arcangelo Dandini re del supplì apre il suo Supplizio in zona XXIV Maggio. I milanesi apprezzano moltissimo la pizza napoletana e non c’è ragione per non ipotizzare un grande successo per i supplì in versione gourmet con il nuovo salotto snob di Dandini.