Per l’ultima stagione di Game of Thrones bisognerà aspettare il 14 aprile, quando il canale HBO manderà in onda la prima delle 6 puntate che (il 19 maggio) scriveranno la parola fine alle vicende degli Stark, dei Lannister e dei Targaryen. In Italia, il Trono di Spade andrà in onda su Sky Atlantic dal 22 aprile al 27 maggio. Ma sarà possibile vedere le puntate originali sottotitolate su Rai4 dal 15 aprile.

Bisogna aspettare ancora un po’, quindi, per vedere la conclusione di questa fortunata saga fantasy (un solo dato: ha vinto 47 Premi Emmy su 128 nomination ottenute, diventando la serie televisiva di prima serata che ha vinto il maggior numero di premi dell’Academy of Television Arts & Sciences), in onda dall’aprile 2011, e per sapere se Jon Snow scoprirà mai i suoi veri genitori, o se Daenerys Targaryen cavalcherà i suoi draghi fino alla cima del Trono di Spade.

Intanto oggi, 8 aprile, saranno disponibili per gli appassionati, che avranno così tutto il tempo per procurarseli (per lo meno negli USA) prima della messa in onda, i biscotti Oreo dedicati a Game of Thrones.

E volendo, ci sono anche altre leccornie dedicate ai regni, ai continenti e ai personaggi inventati da George R.R. Martin. Eccovi le 5 cose da mangiare o da bere a tema Trono di Spade.

1. Gli Oreo Game of Thrones

“Oreos Game of Thrones”: è la scritta stampata sulle confezioni di questa edizione limitata di Oreo.

Un prodotto-cult, questi biscotti, di cui esistono innumerevoli varianti, e imitazioni. Ogni Oreo è formato da due biscotti circolari a base di cacao, all’interno una crema alla vaniglia o al cioccolato – un po’ come i nostri Ringo, che però sono posteriori: la Nabisco ha iniziato la produzione degli Oreo nel 1912

Era un po’ che se ne parlava, di questi biscotti limited edition, ma erano circondati dal mistero tanto quanto i momenti salienti di quest’ultima, ottava, serie di GoT (acronimo, ovvio, di Game of Thrones).

Ci saranno 4 diverse confezioni speciali di Oreo “Game of Thrones”, annunciate sui social da immagini e filmati (quello qui sopra riproduce la sigla iniziale di GoT, realizzato utilizzando 2750 Oreo). Su Amazon Prime si possono prenotare a 4,06 $ la confezione.

Troviamo un leone per la casa dei Lannister, un biscotto di guerra per gli Stark, un drago per i Targaryen.

E anche un biscotto con il Night King, il capo dei White Walkers, i gelidi nemici delle tre famiglie regnanti.

Fortunatamente, saranno Oreo normali, biscotto al cioccolato e crema alla vaniglia: nessuno probabilmente avrebbe voglia di assaggiare un Oreo al sapore di drago. Forse.

2. Le Uova di Drago di Pasqua

I draghi si riproducono attraverso le uova – anche quelli della Madre dei Draghi, Daenerys Targaryen. E quale modo migliore per festeggiare la Pasqua, e l’ultima serie di GoT, che delle uova-di-drago di cioccolato? L’idea è di Deliveroo: sono fatte di cioccolato bianco del commercio equo e solidale e sono dipinte a mano per assomigliare alle uova accudite con tanto amore da Daenerys.

3. Il menu segreto di Shake Shack a New York da ordinare in Valyrian

La location originale di Shake Shack a New York offre un menu “segreto” con due elementi ispirati al fuoco e al ghiaccio, un Dragonglass Shake per 6,79 $ e il Dracarys Burger per 10,99 $.

C’è solo una condizione: devi ordinare tutto in Valyrian, la lingua franca del mondo creato da George R.R. Martin.

Il Dragonglass Shake (o “Zīrtom Perzomy Rholītsos”) è una crema pasticciera congelata a mano con “neve compatta raccolta oltre il muro”. Il sapore è di cioccolato bianco, e viene fornito con “frammenti di Dragonglass” (caramello). Secondo un comunicato stampa di Shake Shack, “le forniture sono limitate in quanto il Muro è attualmente sottoposto a importanti lavori di ristrutturazione”.

Il Dracarys Burger (“Drakaro Parkliapos”) è un doppio hamburger con due fette di formaggio fuso Monterey Jack, due strisce di pancetta e salsa piccante, scalogno, erbe e spezie.

Purtroppo, solo a New York, sembrerebbe.

4. Il vino per banchettare con GoT

E c’è anche il vino ufficiale di Game of Thrones. Tre varietà, create dal pluripremiato produttore californiano Bob Cabral, fan di Game of Thrones, che rispecchiano “la forza dei personaggi e il terreno dei loro regni”. Sul sito dedicato, Game of Thrones Wines, sono però ancora disponibili, a 20 $ la bottiglia, solo due vini, un blend di 6 varietà di rosso (soprattutto Petite Sirah e Zinfandel), particolarmente adatto per i banchetti nei Sette Regni, e uno  Chardonnay (con un 10% di Riesling).

Va detto che questi vini non sembrano essere stati particolarmente apprezzati dalla critica enologica d’oltreoceano: e allora vi consigliamo di provare qualche cos’altro, che so, uno dei whisky dedicati ai Sette Regni. Trovate un bell’elenco alcolico qui.

5. Le birre per festeggiare con i personaggi di GoT

Stagione dopo stagione, il birrificio statunitense, Ommegang, specializzato in birre in stile belga, ha fatto uscire una birra a tema GoT. Dopo la Sour Blonde ispirata da Cersei, la Hand of the Queen Ale e la Mother of Dragons Porter, sta ora distribuendo For The Throne,  una miscela “delicata ma complessa”, “un tributo a coloro che aspirano a essere l’ultimo occupante del Trono di Spade”. È anche il primo tentativo di co-fermentazione di Ommegang. La golden ale ABV al 9,5 percento è stata creata con il contributo di succo di uve Pinot grigio e Viognier e di lievito di champagne.