Il Pastificio San Lorenzo cambia nome, diventa Ex Pastificio e arricchisce il menu con la carne.

Carni d’alta qualità, promettono i nuovi gestori e fratelli Andrea e Alessandra Amici, che hanno macinato anni d’esperienza alla braceria La Pampa: black angus australiana e wagyu giapponese lasciano anche spazio a fiorentine, bistecche danesi e scottona.

Il tutto viene cotto nel josper – lo stesso di Brylla – forno a brace d’origine spagnola che, se ben controllato, cuoce egregiamente le pietanze, donando anche un lievissimo sentore d’affumicato che non disturba e anzi piace.

Ma ci sono anche taglieri con formaggi (la bufala è del caseificio campano La Favorita) e salumi per aprire il pasto, primi a base di pasta fatta in casa. A breve arriveranno anche sushi e sashimi di carne: un’eresia o una buona idea?

Intanto sembra essere molto in voga l’idea del ristorante che condivide l’ambiente con un cocktail bar dove spostarsi dopo la cena, come abbiamo anche al Marchese, aperto appena poche settimane fa: per i drink, la consulenza è stata affidata al barman Daniele Gentili.

Secondo voi funzionerà questo nuovo modello di braceria moderna?

Ex Pastificio. Via Tiburtina 196. Tel. +39 06 33974628. Chiuso sabato a pranzo e domenica.

[Link: Trovaroma]