Quindici veri izakaya, quindici chef provenienti da ogni angolo del Giappone con le proprie ricette e le proprie storie. Comincia oggi alle Officine Farneto, Via Japan, manifestazione dedicata allo street food nipponico e ai cibi tipici.

Via libera quindi a onigiri, yakitori, takoyaki, tempura e ramen, tra cooking-show, banchetti e addirittura un workshop di Les Chefs Blancs per imparare a fare il sushi a casa propria. L’intenzione è quella di ricreare l’atmosfera delle affollate strade di Tokyo. Affollate in tutti i sensi: d’altronde la manifestazione lo scorso anno ha contato 14mila accessi.

Insomma: la manifestazione è l’ideale per trascorrere una serata in amicizia o con la propria dolce metà. Ma se volete fare i fighi vi conviene conoscere queste tre curiosità sullo street food jappo, tanto per arrivare preparati.

Esistono almeno trenta varianti di ramen: ebbene sì, e si identificano a seconda delle zone di realizzazione. Cioè: Sapporo nel Nord, Yamagata e Kitakata nel centro e infine Hakata, Tokushima e Tokyo nel Sud. Elementi fondamentali sono certamente il brodo e le “tagliatelle”: il ramen, che oltre a essere molto calorico contiene bassi livelli di colesterolo e molto potassio, è un piatto così importante che nel 1994 a Yokohama è stato aperto un museo a lui dedicato.

Il kushikatsu è un fritto misto di carni e verdure ma non a base di tempura. A Via Japan potrete assaggiare anche questa golosità, ma non aspettatevi appunto la tempura. Il panko utilizzato è finissimo. (photo 8days.sg)

L’okonomiayaki è spesso considerato l’equivalente della nostra pizza (aiuto!). Piatto molto apprezzato nella zona di Osaka e nel resto del Giappone centrale, è realizzato con acqua, farina, uova e cavolo. Sopra si possono mettere i più disparati ingredienti. Il consiglio è quello dell’approccio a mente libera: senza pensare, cioè, che qualcuno lo paragoni realmente alla nostra pizza. O quantomeno basta essere in grado di riderci su.

Di seguito, infine, i ristoranti presenti alla manifestazione.

Tutti i ristoranti giapponesi di Roma a Via Japan

  1. Ramen Bar (Roma) – Ramen
  2. Gyoza Via Japan (Roma) – Gyoza
  3. Onigiri Via Japan (Roma) – Onigiri
  4. Takoyaki Via Japan (Roma) – Takoyaki
  5. Gipsy Market (Roma)- Chirashi-zuzhi
  6. Ishii (Hokkaido) – Okonomiyaki, Yakisoba e Watagashi
  7. Fujiya + Torijiro (Tokyo) – Karage e Yakitori
  8. Chakiki (Kobe) – Dorayaki e Tè
  9. Yamane (Hiroshima) – Ramen
  10. Yamamoto (Yamaguchi) – Senzanki (pollo fritto)
  11. Gonma (Toyama – Nanto) – Tonjiru (senbei)
  12. Kizasu (Okinawa) – Hirayachi
  13. Café de FlotsTeam (Mitoyo) – Kitsune Udon & Niku Udon
  14. Sushi Horiguchi Store (Nigata) – Sushi
  15. Gunma (Gunma) – Kushikatsu
  16. Leo’s Gyoza Project (Roma) – Gyoza
  17. Konishi Sake & Cocktail Bar

Via Japan, Officine Farneto (via dei Monti della Farnesina, 77), da oggi e fino a domenica dalle 12 e fino a mezzanotte.