Cambio di chef al ristorante Il Pievano del Castello di Spaltenna, Resort & Spa a Gaiole in Chianti in provincia di Siena, che nel 2017 ha conquistato la stella Michelin con la guida di Vincenzo Guarino.

Lo chef, come anticipato da Scatti di Gusto, ha lasciato la cucina del ristorante per approdare con larga parte della sua brigata al Mandarin Oriental Lago di Como, l’ex Castadiva che, dopo l’acquisizione da parte del gruppo di hôtellerie, è stato ristrutturato e si prepara a riaprire in primavera.

Una casella vuota, dunque, nella campagna toscana che è stata riempita con l’annuncio ufficiale dell’ingaggio del nuovo chef.

Per la prossima riapertura, prevista per giovedì 11 aprile, il Ristorante Il Pievano e gli altri spazi dedicati all’offerta gastronomica di questo resort saranno affidati allo chef Stylianos Sakalis, classe 1988 e nato e cresciuto a Salonicco che, oltre al ristorante stella Michelin Il Pievano, curerà il Ristorante La Terrazza (affacciato sui vitigni del sangiovese), aperto solo a pranzo, e l’Osteria che propone piatti della tradizione toscana (la dotazione enogastronomica del Castello di Spaltenna è completata da una Cantina che propone le eccellenze del territorio).

Stylianos Sakalis e la sua brigata “una volta prese le redini del ristorante, lavoreranno per mantenere, e migliorare, gli eccellenti standard qualitativi del Castello di Spaltenna, offrendo sempre il massimo al cliente”, come spiegano dal Castello di Spaltenna. Il suo compito in prima battuta è convincere gli ispettori della Rossa che la sua cucina può conservare la stella Michelin anche nella Guida del 2020.

Ecco come lo presenta il comunicato stampa che ha reso ufficiale la sua investitura al Pievano.

Sakalis ha una passione sconfinata per la cucina sin da bambino, tanto che, appena maggiorenne, dopo gli studi al liceo classico, decide di inseguire il suo sogno, frequentando al DCT College di Lucerna in Svizzera la facoltà di Culinary Arts. Al suo ritorno in Grecia, fresco di studi, lo aspettano due esperienze in due hotel 5* ad Atene, e poi a fianco di Ettore Botrini, considerato il miglior chef in Grecia.

La sua curiosità e voglia di crescere lo portano successivamente a Londra, dove inizia la sua avventura a fianco di Gordon Ramsay, sia nel tristellato Gordon Ramsay Restaurant che al Maze di Mayfair.

Nel 2010 approda finalmente in Italia, a Castel Monastero, luogo di cui si innamora perdutamente dei paesaggi e delle tradizioni toscane; nel frattempo continua a fare esperienze formative al Trianon Palace (2* Michelin) di Versailles, all’apertura di Perbellini (2* Michelin) a Verona e alla più recente al Fat Duck (3* Michelin) di Blumenthal.

Nel 2016 diventa Executive Chef del Ristorante Contrada a Castel Monastero, dove gestisce tutta l’offerta gastronomica dell’hotel insieme alla sua brigata, di cui fa parte il maître Luca Tarisciotti, che lo accompagnerà nell’esperienza al Castello di Spaltenna.

Studio e conoscenza della materia prima, attenzione al cliente sono solo alcuni dei pregi di Sakalis, che accetta la sfida a Il Pievano forte della sua unicità: la capacità di far convivere i sapori toscani con quelli della sua terra di origine in una cucina molto legata alle sue esperienze di vita, senza mai cadere nella provocazione, lavorando tra classicità e creatività, mixando ingredienti ricchi a quelli più poveri, creando piatti dall’incredibile equilibrio.