A Gargnano, borgo tra i più belli del Lago di Garda sulla Riviera del Limoni, Villa Giulia si racconta con le sue suggestive atmosfere.

Villa Giulia (Via Rimembranza 20. Gargnano – Brescia. Tel. +39 0365 71022) è una storica dimora del lago, oggi hotel di charme, che accoglie il ristorante gastronomico guidato dallo chef Maurizio Bufi che nel novembre 2017 ha conquistato la sua prima stella Michelin.

Lo chef Maurizio Bufi propone propone due menu degustazione, uno da 5 portate a 100 € e uno da 7 portate 140 €. I suoi piatti che valgono un viaggio sono Risotto, limone, burrata e liquirizia e  Tataki di manzo cipollato al limone, peperone e nocciole.

A Bufi abbiamo chiesto 5 indirizzi sul Lago di Garda da consigliare ai lettori di Scatti di Gusto in attesa che il suo ristorante apra a primavera del 2019 dopo la pausa invernale.

1. Lido 84

Sulla sponda occidentale del Lago di Garda, tra ulivi, oleandri e buganvillee, lì dove comincia la Riviera dei Limoni c’è il regno dello chef Riccardo e del fratello Giancarlo Camanini.

E’ il Lido 84, 1 stella Michelin, a Gardone Riviera. Riccardo Camanini si racconta in piatti classici, legati al territorio nell’utilizzo di ingredienti locali (come il Bagòss le sarde, l’anguilla, l’olio e i limoni) e di grandi materie prime italiane. Tecnica, rigore e concretezza in piatti dai sapori decisi ed essenziali.

Tra i menù proposti al Lido84, I Classici, composto da 6 portate, rappresenta le proposte più classiche della cucina dello chef (75 €); Oscillazioni  è una degustazione con 7 portate a fantasia degli Chef e a mente libera degli ospiti (85 €).

Uno dei piatti signature del ristorante è sicuramente Rigatoni Cacio e Pepe in Vescica di Maiale.

Lido 84. Corso Giuseppe Zanardelli 196. Gardone Riviera (Brescia). Tel. +39 0365 20019

2. QB Duepuntozero

Sul lungolago di Salò, davanti al porto della Sirena, si affaccia il QB Duepuntozero. In una location di design, il ristorante con splendida vista sul lago ha in cucina lo chef Alberto Bertani e in sala la compagna Irene Agliardi. La proposta gastronomica di QB è essenziale, concreta, calibrata ed equilibrata: nei piatti ritrovate i profumi, i sapori e i colori del Lago di Garda.

Tra i piatti icona c’è il Polpo arrosto, finocchio, olio extravergine di oliva, vaniglia e agrumi e capperi di Gargnano essiccati che viene proposto in diverse versioni a seconda della stagionalità dei prodotti.

Il menu degustazione dedicato al Lago di Garda costa 45 € e varia a seconda della reperibilità della materia prima locale. Per il cliente che vuole affidarsi allo chef, il ristorante propone un menu Conosci il QB a 70 € con 7 portate.

QB Duepuntozero. Via Pietro Salò, 23. Porto Sirena Salò (Brescia). Tel. +39 0365 520421

3. Fior di Loto

Per chi cerca la tranquillità e la buona cucina, il ristorante Fior di Loto, con il suo arredamento elegante e tradizionale, è un luogo incantato nel cuore dell’entroterra Gardesano, con vista sui Laghetti di Sovenigo a Puegnago sul Garda.

In cucina c’è lo chef Nicola Morettini. Le carni, provenienti da tutto il mondo, sono le protagoniste nel variegato menù del ristorante dove la materia prima è selezionata con cura per offrire sempre genuinità e qualità. Si va dalla Vacca vecchia Danese al Bue grasso Piemontese, dalla Frisona Polacca al Flank Steak di Angus.

Tra i piatti più interessanti, la Burrata pugliese con le alici del Cantabrico, le Lumache croccanti avvolte nel lardo di Sauris,  i Tortelli Fior di Loto con trevisano, ricotta di bufala, mandorle e tartufo nero o il Risotto Salera invecchiato quattro anni allo zafferano con il ragù di lucanica al vino rosso e alla brace.

Il prezzo medio si aggira sui 45 € vini esclusi.

Fior di Loto. Via dei Laghi, 8. Puegnago Sul Garda (Brescia). Tel. +39 030 7640271

4. Il Re della Busa

Il Lido Palace è un esclusivo hotel a 5 stelle L a Riva del Garda. La struttura, restaurata e riprogettata per mantenere la sua antica gloria di rifugio per i reali, accoglie, oltre a una SPA, anche il ristorante gourmet Il Re della Busa.

Il ristorante si trova sulla prua della struttura a forma di nave che punta verso il lago e offre una terrazza dove scoprire la cucina dello chef David Cattoi con una proposta gastronomica a base di pesci marini e lacustri, oltre a prodotti del territorio, accompagnati da una selezione di ottimi vini.

Tra i piatti,  Spaghettoni Matt, crudité di scampi, burro affumicato, alici e gin e Piccione, radicchio brasato, foie-gras e riduzione di vin brulé.

Il prezzo medio si aggira sui 35 €. Il ristorante propone un menu degustazione di 5 portate più il dessert 80 €.

Il Re della Busa. Viale Carducci, 10. Riva del Garda (Trento). Tel. +39 0464 021899

5. Vecchia Malcesine

A Malcesine, sulla sponda orientale del Garda, il ristorante Vecchia Malcesine è un luogo dove l’arte, la musica e la cucina parlano tra di loro e raccontano tante storie.

E’ il ristorante dello chef Leandro Luppi, 1 Stella Michelin dal 2004. Vista lago, elegante e raffinato, il ristorante Vecchia Malcesine porta in tavola le eccellenze del territorio in “piatti alchemici” che combinano profumi, colori, sapori ed emozioni.

Una cucina innovativa, “eccentrica” ma sempre ben riconducibile al suo affascinante lago.

Valgono il viaggio la Carbonara di lago (di cui avete la ricetta qui) e la Trota nocciole e liquirizia, due piatti icona.

Il ristorante propone un Menu 5que, 5 portate più il dessert a euro 75 €; Menu 7que, 7 portate più il dessert a 95 € e un Menu 9ve, 9 portate più il dessert a 115 €. Per gli amanti del “green”, il Menu 5que dall’orto, un percorso “faccio io” dello chef.

Vecchia Malcesine. Via Pisort, 6. Malcesine (Verona). Tel. +39 045 740046