Aprirà il 10 novembre a Milano il primo ristorante italiano di Sagami, multinazionale della ristorazione giapponese al suo debutto ufficiale sulla piazza meneghina – anzi, addirittura in Europa.

Per ora, infatti, Sagami è presente solo in Giappone, e all’estero con un ristorante in Thailandia e uno in Vietnam (un altro ristorante in Cina ha chiuso). In tutto, con questo milanese, 262 locali.

In realtà, noi italiani, e noi milanesi in particolare, conosciamo già Sagami: ricordate il ristorante del padiglione del Giappone a Expo2015? Uno dei protagonisti è stato appunto il ristorante di Sagami.

Che, avendo riscosso un bel successo, ha pensato di provare con un ristorante “in condominio”, e si è fatto ospitare da WellKome, un altro locale giapponese in via Bezzecca. Evidentemente, l’ospitata ha avuto successo, tanto che Sagami si è messo al lavoro per aprire appunto questo (primo di una serie, immaginiamo) locale.

Che si trova a due passi dalla Stazione Centrale, in piazza Duca d’Aosta al 10.

Caratteristiche di Sagami: proporre una ristorazione popolare, a prezzi contenuti, giapponese, senza sushi e senza ramen: i loro “piatti forti” sono la soba e gli udon, e altri piatti della cucina di Nagoya, la prefettura in cui Sagami è nato nel 1970.

Ricette. Come preparare la soba, cioè la pasta di grano saraceno che spopola a Milano

La soba è una pasta di grano saraceno. Potete leggere qui tutti i segreti della sua preparazione spiegati da Makoto Isaji, lo chef di Sagami da WellKome. Gli udon invece sono una pasta di grano duro.

Il locale milanese è stato inaugurato con la classica rottura di un grande barile di sakè da parte del presidente della Sagami Holdings Corporation, Toshiyuki Kamada, con il responsabile di GL Group Italia (partner di Sagami al 49%),  Cristian Guidie Li, alla presenza dello stato maggiore del gruppo.

“Abbiamo scelto Milano per avviare la nostra presenza in Europa sulla scia del successo della nostra partecipazione all’EXPO 2015 – spiega Kamada – Abbiamo poi fatto test di mercato che ci hanno incoraggiati e in seguito raggiunto l’accordo per la joint venture con GL”. Il direttore generale Shuji Ito appare prudente: “Se Milano avrà successo, inizieremo una espansione sia in Italia sia in altri Paesi europei”.

Sagami. Piazza Duca D’Aosta, 10. 20124 Milano.

[Link: Il Sole 24Ore, Facebook]