A Citylife, a Milano, ha aperto il ristorante Attimi by Heinz Beck. 

Non il bistrot, aperto già da tempo, e di cui vi abbiamo raccontato qui – proprio il ristorante. L’idea del bistrot risponde alle logiche di tempo che caratterizzano la giornata milanese, tempo da risparmiare, da razionalizzare o piuttosto da godersi. Ovvero, i vari “attimi” della giornata corrispondono a tempi determinati; e il menu del mezzogiorno viene declinato in degustazioni ” a tempo”, basate su quanto hai a disposizione per mangiare. Che poi è la trasposizione cittadina del concept originale, nato per l’aeroporto Leonardo da Vinci, a Fiumicino: mangiare bene fra un aereo e l’altro, o fra un appuntamento e una metropolitana.

Mentre a cena, quando la dimensione temporale si dilata, pur mantenendo la sua centralità, il menu si colloca all’interno di una formula di “culinary experience.” Ma sempre con un adeguato spazio temporale.

Ovvero, con due menu chiamati La degustazione, il primo da 4 portate, il secondo da 6.

Il menu da 4 portate costa 60 € (100 con i 4 vini selezionati dal sommelier). E la durata prevista è di 50 minuti. Mentre il secondo viene 80 € (130  con i vini), comprende la degustazione completa di 6 portate e dura 70 minuti.

Le portate del menu degustazione:

  • Foie gras, camomilla, pere
  • Capasanta, cetriolo, avocado
  • Ravioli d’anatra, spuma di patate, arancia
  • Rombo, agrumi, bieta
  • Filetto di vitello, mandorla, cavolo viola, mandarino
  • Alpeggio

Qualche piatto in più per il menu à la carte.

  • Foie gras, camomilla, pere, 18 €
  • Capasanta, cetriolo, avocado, 20 €
  • Animelle di vitello, pomodoro, basilico, 18 €
  • Risotto topinambur bruciati, porcini 22 €
  • Ravioli d’anatra, spuma di patate, arancia, 25 €
  • Tagliolino, dashi, anguilla, alghe 23 €
  • Lombo di agnello, caprino, verbena, 35 €
  • Rombo, agrumi, bieta 37 €
  • Filetto di vitello, mandorla, cavolo viola, mandarino, 36 €

Per chi se lo chiedesse, una cena antipasto-primo-secondo potrebbe essere sugli 80 €.

Mentre il pranzo inaugurale è stato leggermente diverso, delle variazioni sul tema:

  • Gambero rosso, insalata di alghe e yuzu
  • Tortellini di coniglio con carota, funghi e fonduta di parmigiano
  • Vitello con mandarino, mandorla e cavolo viola
  • Cassata

Se la cena al bistrot mi era piaciuta, questo pranzo, condotto sulla stessa linea, mi è piaciuto anche di più. Da un punto di vista della tecnica, del gusto, delle idee. Ingredienti assemblati e tenuti assieme con intelligenza, e gusto.

Lo chef, ovviamente, è Heinz Beck. Ma questo è il regno del suo alter-ego, Gianluca Renzi, che si destreggia con abilità fra bistrot e ristorante. Non so quanto ci sia dell’uno e dell’altro in questi piatti, ma il risultato è veramente notevole. Ovvio: è un’osservazione banale, viste le stelle Michelin che comunque li accompagnano.

Ma mi sembra di capire che, nonostante i successi, e gli impegni in giro per il mondo, o forse proprio per questo, Beck  sia uno a cui piace davvero cucinare. Era lì in cucina, ad assaggiare, a completare i piatti, e aveva l’aria contenta. E penso che stia già pensando ai prossimi Attimi.

Tanta gente, ovviamente, a festeggiare questa nuova (e bellissima, mi piace sempre di più: architetto Fabio Novembre) apertura milanese di Heinz Beck, in partnership con Chef Express.

Beck, con Beck&Maltese Consulting, è partner di Chef Express (e ci tiene a sottolinearlo: non è una consulenza), ovvero del gruppo Cremonini (che qui a Citylife è presente anche con altri format, di proprietà o in licenza, Roadhouse, Calavera, Juice Bar e Cioccolati Italiani).

Insieme hanno ideato questo format, Attimi by Heinz Beck, aperto per la prima volta all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino (Roma). Pensato per gli scali aerei, viene qui adattato a questo grande centro commerciale, Citylife, che, aperto da un anno, ha già raccolto 8 milioni di visitatori.

Attimi by Heinz Beck.  Milano City Life – Shopping district. Piazza 3 Torri. Milano. Food Court 1°piano. Tel. +39 0248029431.