Stanchi degli impiattamenti, degli chef-star, delle degustazioni formato francobollo, dei muschi e dei licheni, delle molecole e delle spume?

Volete fare un salto nella cucina di campagna della vostra nonna, o dell’idea che ve ne siete fatta in mancanza di un’ava ai fornelli?

Allora senz’indugio spingetevi fino a San Giovanni in Persiceto, a metà strada tra Bologna e Modena, e varcate la soglia dell’Osteria del Mirasole.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sarete accolti dalla famiglia allargata dello chef Franco Cimini, da tutta l’allegra brigata di sala e di cucina, dalle braci ardenti del camino e da un menù di quelli che fanno dire “portatemi tutto”.

Dovendo scegliere uno si orienta sulla stagione e sul territorio e non si fa mancare nulla.

Ecco dunque delle tagliatelle al ragù con le regaglie di pollo, decorate con un ovetto embrionale di gallina e favolosamente spolverate di Parmigiano Reggiano. Un tuffo al cuore per sapori, ricordi, consistenze e profumi.

Non contenti ci si concede anche un risotto cotto nel siero alla parmigiana e ristretto di midollo, perfetto nella cottura e nell’armonia degli ingredienti, un conforto per il palato.

Per dopo la strada maestra è quella delle carni. Qui è il regno della vacca vecchia (lunga frollatura) con fantastiche bistecche, ma senza tralasciare il collo, che viene sfilettato e si presenta come una morbidissima tagliata. Ottima anche la carne cruda battuta di Frisona italiana.

E’ lo chef Cimini che si cimenta ai tagli e alla brace con rara perizia.

La carta dei vini è ampia e si spinge fino alla Francia. Ma se si resta in zona non si sbaglia. Qui si è bevuto con soddisfazione uno “Sfecciato”, da uve Lambrusco grasparossa di Balugani. E un Martignone, una Barbera dei colli bolognesi di Orsi, vigneto San Vito.

Il segreto dell’Osteria, oltre alla famiglia affiatata ed esperta, è la filiera. Carni, salumi e formaggi – ricottine, burro, parmigiano, panna d’affioramento – vengono dall’azienda familiare “Agricola Carretti”, a pochi chilometri da dove si mangia. Se si ha tempo è l’ora è giusta, l’azienda ha uno spaccio per portarsi a casa il meglio della zona. Se invece è tardi e cibo e vini hanno fatto il loro effetto, il Mirasole è anche una locanda, dove godersi il dopo cena senza lo stress del viaggio di ritorno.

Meritati i 3 gamberi del Gambero Rosso.

Antipasti 8-18 €
Primi 14-19 €
Pietanze 18-24 €

Antica Osteria del Mirasole. Via Giacomo Matteotti, 17. San Giovanni in Persiceto (Bologna). Tel. +39 051.821273