Verona. Confusion di Italo Bassi per soddisfare ogni sentimento a San Valentino

Italo Bassi e Tatjana

All’amore non si comanda e Italo Bassi, per la sua Tatyana, non ha resistito alla chiamata di Cupido: dopo 3 lunghi anni, come un novello Dante, a fare la spola dalla guelfa Firenze alla ghibellina Verona ha deciso di lasciare l’Enoteca Pinchiorri per il ristorante Confusion.

Come una novella Giulietta, Tatjana Rozenfeld, in arte Madame Confusion, si presentò per errore un’ora prima della prenotazione presa il giorno stesso (in orario londinese, dove allora lavorava), in quanto alloggiava nell’hotel adiacente l’Enoteca e, da buona viveur, pensò di non perdere l’occasione.

Una serie fortunata quanto incredibile di coincidenze la portò a entrare dal retro. La direzione del ristorante era a pranzo e la colpì immediatamente lo sguardo di Italo.

Intesa immediata, condivisione di passioni (lei è una vera amante dello champagne, tanto da fondare il club dei degustatori cronici al Confusion Lounge, di cui è presidentessa), la ricerca per il bello, lei nel campo dell’arte, lui nel terreno enogastronomico. Impossibile resistere.

E poi, si sa, il desiderio di ogni chef è aprire un proprio locale e così ha fatto Italo Bassi con il supporto di Tatjana. Confusion, deriva dalla fusione del prefisso con e fusion, ovvero una raccolta di esperienze enogastronomiche e di vita di Italo e Tatjana, per un’esperienza nel veronese di una cucina con la mano di un tristellato.

Confusion lounge ristorante Verona

L’ambiente è poliedrico anche per i piani: al pian terreno il ristorante del design moderno, con il banco, dal quale si può godere il movimento dello chef sulla cucina a vista e l’arco con il ghiaccio illuminato, il lounge bar arredato con la stessa attenzione e vellutata morbidezza di una casa, con dettagli che ricordano i viaggi della coppia, a partire dall’est a cui Italo Bassi è tanto legato.

bicchieri posate

Dettagli, ecco cosa fa la differenza tra la mediocrità e l’eccellenza: le posate finemente cesellate, servite da un antico manoscritto incavato, i bicchieri della migliore artigianalità fiorentina, la soya, servita come un pregiato profumo, per essere utilizzata con moderazione. E poi la materia prima, che Italo Bassi esalta e contestualizza “con fusione” della cultura di tutto il mondo.

I piatti da provare?

tartare di tonno

La tartare di tonno con capperi, cipolla rossa fiori di wasabi,tuorlo marinato alla soia e crostini di pane casereccio per una rivisitazione della classica tartare con gioco di consistenza dell’uovo.

Yin Yang gamberi rossi

Lo Yin Yang di gamberi rossi,quinoa allo zenzero e avocado con leche de tigre al mango per provare sapori conosciuti in chiave totalmente nuova.

polpo

Il polpo cotto all’olio d’oliva con crema di peperoni dolci,fagiolini profumati all’aglio e yuzukoshu

insalata di mare

Semplice quanto sorprendente l’insalata di mare calda con brodo Tom Yam Nam Khon e coriandolo fresco.

sushi

E infine l’arte del sous chef Masaki Inoguchi nel gran piatto di maki, nighiri e sashimi

sfera di cioccolato al latte

Goloso quanto sapientemente studiata la sfera di cioccolato al latte con cuore al frutto della passione, frutti di bosco e crumble alla nocciola

Il menu degustazione è diviso in “Discovery Mare” e “Terra&Cielo”(con proposta da 65 e 85 € per 5 e 7 portate) mentre à la carte troviamo “individuazione”, “trasmutazione”, “cristallizzazione”, “saturazione” e “sensazione” per soddisfare ogni sentimento.

Bassi e Tatjana

Da non perdere per un appuntamento nella città dell’amore davvero emozionante. Non siete d’accordo?

Confusion Lounge. Via Ponte Nuovo, 9. Verona. Tel. +39 045 4624806

[Immagini: Aromi Creativi, Cuori e Quoricini]



Un commento su “Verona. Confusion di Italo Bassi per soddisfare ogni sentimento a San Valentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.