La spesa al Taste. Birra: 32 via dei birrai, Atlas Coelestis, Zago

Tempo di lettura: 1 minuto

Prima mangiare o prima bere? Bere, bere che i chilometri percorsi lungo il corridoio delle delizie si fanno sentire. Ed allora ecco le tappe d’obbligo per una rinfrescata d’ugola e un successivo passaggio al “supermercato”.

32 via dei Birrai. Si presenta al Taste con una nuova confezione super riciclabile da 6 bottiglie realizzate in cartone da cui è possibile ricavare 6 sottobicchieri e una serie di cerchi colorati la forza del marchio. Dopo il portachiavi con il proiettile dell’anno scorso, il tema è quindi sostenibilità. Intanto, se potete, non lasciatevi sfuggire la birra al miele di castagno a tiratura limitata (etichetta gialla) e la beverina Curmi con farro e malto d’orzo (etichetta bianca). [Taste: stand D6]

Atlas Coelestis. Per i romani in trasferta che non sono arrivati ancora dalle parti della Camilluccia una puntatina non guasta. Cristiano e Cristiana Iacobelli hanno messo insieme ristorazione e birra e sapranno accompagnarvi nel momento della sete. [Taste: stand D12]

Zago. Ecco uno stand da non saltare assolutamente! La birra cuvée di malto non deludono. Le Saint Hubert in diversi gusti/colori e la HY Cuvée prodotta in Belgio con la metodologia Champenoise vi rallegreranno. Ma non vi fermate al bere e attingete anche dalle gelatine di birra o dalle colombe morbidissime alla birra. Può darsi che spunti anche una stratosferica crema di cioccolato alla birra che vi manderà in delirio (e vi darà energia per riprendere le vasche!) o almeno potrete decidere che è arrivato il momento di acquistare uno chicchissimo Hyce, il secchiello del ghiaccio trasparente (nella foto in alto). [Taste: stand C30 e D24]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui