10+1 vini che se lei non ve la dà vuol dire che non ce l’ha! Parola di Black Mamba

Vino

Che domenica ragazzi! Alle 10 in punto ero sotto casa di Paolo Trimani, con la mia Torpedo blu. Lui è salito a bordo elegantissimo, mi ha acceso il sigarone e siamo sfrecciati via in compagnia della colonna sonora più bizzarra dei nostri ultimi viaggi: il “cialtronpunk” dei Ramones, che un tempo ci piacevano assai e ora ci fanno sorridere. Il percorso da affrontare era abbastanza lungo e fra le varie opzioni per sovrastare il suono di quel disco ormai fuorigioco per i tempi, abbiamo scelto una conversazione leggera sul tema del vino e il suo legame con la seduzione. Tetto aperto, chiome al vento e via!

Dopo innumerevoli cazzeggi, consolidata cifra della nostra sincera amicizia e in seguito a un’affermazione di Paolo, tutt’ora poco chiara, con la quale mi definiva esperta in materia, ci siamo abbandonati ad un elenco, fluttuante fra il serio e il faceto (ma più che altro idiota) di quei vini che secondo noi sono un po’ il passepartout della seduzione. Le bottiglie per irretire, per ammaliare, per  conquistare, diciamo. Quei vini adatti per rimorchiare, per cuccare… Per farsela dare, porca miseria!

Amici di Black Mamba leggete con attenzione perché con queste bottiglie potete esser certi di consegnarvi in mani sicure, di portare a casa un risultato reale e segnare la tacca…Insomma, con questi vini, se lei non ve la dà vuol dire che non ce l’ha!…

Ne abbiamo previste svariate, per tutte le occasioni, fate la vostra scelta!

1. Il vino “Poveri ma belli”, semplice ma buono, di tutto rispetto dove il rapporto qualità-prezzo dice la sua. Direi un Bolgheri di Grattamacco (circa 14 € in scaffale)

2. Il vino “Anche i ricchi piangono”. Serataccia, butta male la vicenda, vi siete illusi di pescare il Jolly e invece era la Peppa. Per conformarvi alla circostanza la bottiglia giusta non può essere altro che il Barolo Cerequio di Voerzio (oltre 150 €). A questo punto dovete prevedere il seguente, possibile scenario: lei dichiara, senza la minima cautela, di detestare l’Amarone. Dategliela su al vino e ripiegate su 100 rose rosse o una borsa di Louis Vuitton, possibilmente originale!

3. Il vino “Quando la moglie è in vacanza”. Adatto alle conquiste clandestine, un po’ mordi e fuggi e ad altissimo rischio, ma tant’è che quando si avvicina il mese di luglio vi sentite pronti a lanciarvi nell’imprudente pratica, nel sex affair. Si fa festa solo con le bollicine e se scendete sotto lo Champagne rischiate una  figura da barboni che dovrete evitare come la peste. Siete splendidi voi e il perlage di quel calice lo deve gridare. Puntate in alto e andate sul sicuro: Dom Perignon e non se ne parli più! (circa 130 €)

4. Il vino “Maledetto il giorno che ti ho incontrato”. Sicuramente un macerato del nord-est, inutilmente complicato, come quelli di Paraschos, del quale potete scegliere ciò che volete, Ribolla o Sauvignon, tanto il colore è identico! Con questo vino secondo me la seduzione è praticamente impossibile, nemmeno con le capriole all’indietro salvate la serata. Cambiate programma! (circa 20 €)

5. Il vino “Pane, amore e fantasia”. Siete a un passo dal paradiso, occhio a non sbagliare la vostra scelta. Greco di Tufo di Pietracupa, sarò il giusto sottofondo…(circa 14 €)

6. Il vino “Attrazione Fatale”. L’avete capito benissimo, state rischiando l’osso del collo, serve un rosso intenso e anche un po’ impegnativo. Sàgana di Cusumano, passionale come la terra. (Circa 20 €)

7. Il vino “Titanic”, quello che deve salvare una storia disperata, di quelle coi giorni contati, in scadenza come la mozzarella conservata in frigorifero. Siete entrambi  alla canna del gas ma non disperate! Serve un miracolo e solo un grande Borgogna può farlo. Clos St. Jacques di Rousseau (circa 300 €… ma i miracoli costano, amici!)

8. Il vino “Amarcord”. Inciampate in una vecchia fiamma, la ricordate bene però…niente male accidenti, perché mai sottrarsi a un secondo giro di valzer? Sentieri già battuti, inusitate speranze. Lanciatevi su un rosso d’annata, buono e sicuro: Brunello di Montalcino Biondi Santi (circa 80 €)

9. Il vino “Mission impossible”. Lei è una gnocca spaziale e non si capisce per quale diavolo di ragione una così abbia accettato il vostro invito. Bah! Comunque sia, non c’è tempo da perdere, bisogna agire prima che ci ripensi, ubriacandola col Porto. Non importa la marca, anche Sandeman va bene, tanto il rischio che la partita non finisca come fra Davide e Golia è comunque elevatissimo!

10. Il vino “Hollywood Party”. Vi siete conosciuti a una festa terribile. Bicchieri di carta, spuma al chinotto, una musica di merda che rimbomba, sparata da casse sgangherate. Fuggite insieme a gambe levate e imboccate il primo bar-latteria sulla strada. Non importa la bottiglia che trovate. Siete entrambi disperati, sulla stessa barca e avete contezza di quanto le difficoltà uniscano le coppie nel loro percorso di vita o in quello verso la camera da letto. Bevete quello che vi pare, non v’è ombra di dubbio: lei ve la darà prima di sentirsela chiedere!

11. E in ultimo, mes amis, il vino “Kill Bill”,  la boccia che seduce Black Mamba, ah!ah!!!!! Quale sarà? Chiedetelo al Crotalo Celeste, lui lo sa! Cros Parantoux di Henri Jayer 1986, irresistibile, indimenticabile. I fuochi d’artificio!

Amici di Black Mamba,  mi sono proprio divertita con questo giochino e credo che, in fondo, abbracci una piccola e semplice verità: poche cose al mondo possono sedurre una donna, che possa considerarsi tale, quanto un bicchiere di vino adeguato.

Parola di Black Mamba!!!

[Foto: scattidigusto, thecollegecrush, paid2write, screenweek]