Birra. Revelation Cat da Manuele Colonna e Statale 52 al Birrifugio

Arriva da lontano, dai confini delle terre di Lecco, a Roma in anteprima esclusiva al Birrifugio di Ostia, la Statale 52, ultima creazione del Birrificio Artigianale Lariano e prima birra per loro che si allontana dalla tradizione europea.

Questa Statale 52, infatti, che al loro locale, inaugurato da poco, dà il nome (o forse è il locale che dalla birra prende il nome ma fa poca differenza), è un’American Pale Ale da 6° alcolici.

Ambra liquida nel bicchiere con una schiuma pressoché assente, profumata di pompelmo e luppolosa già al naso, si lascia bere con una facilità estrema, apertura aggressiva di Luppolo con un amaro presentissimo ma che non arriva a livelli di asfaltamento di lingua.

La chiusura è decisa agrumata di pompelmo, tipica dello stile, corpo decisamente leggero nonostante i 14 grado plato che la collocano sul confine che noi italiani definiamo in maniera tutta nostra doppio malto.
E bravi! Adesso aspetto con impazienza la Salada, la birra salata in stile Gose di Lipsia…

Settimana prossima Salone del Gusto a Torino! Nel frattempo, super appuntamento capitolino che ricevo su FB e rigiro.
 L’inimmaginabile diventa realtà, dove nemmeno le profezie Maya hanno osato arrivare ecco la serata di follie e perverse fantasie: Revelation Cat al Macche!

 E la fine del mondo come lo conoscete! 
Da venerdi 19 ottobre (cioè stasera), per tutto il weekend , il “Ma che ci siete venuti a fa'” ospita 4 birre del Revelation Cat: Take My AdWeisse, Dry Hop Thriller, California Moonset e Alpha Blood.

Un episodio epico non tanto per il fatto che la mecca della birra con la M maiuscola incontra il produttore più luppolato d’Italia, ma quanto per i particolari personaggi che vi stanno dietro.
Inutile sprecare parole per raccontare la faida decennale che ha infiammato Roma e il net; una roba alla Montecchi e Capuleti che ha fatto il giro del mondo.

Manuele Colonna e Alex Liberati non hanno mai dimostrato “grande amicizia, diplomazia e cooperazione”, ma in un periodo dove per il mondo della birra artigianale è arrivato il momento di unire le forze e hanno rilasciato questo commento: “Scusateci ma era tutta una bufala e ci siamo divertiti tanto. Non siamo le rispettive nemesi, né siamo impossessati da demoni maligni, siamo qui per combattere insieme e dare a Roma quel che è di Roma”.
 Lasciando cosi pericolosamente intendere che c’è nell’aria un progetto cooperativo su larga scala a Roma, dobbiamo ponderare che forse in effetti si, i Maya avevano ragione, ma la fine del mondo arriverà un paio di mesi prima del predetto 12-12-12.

 Quindi venite a bere le birre Revelation Cat al “Ma che ci siete venuti a fa'” insieme a Manuele ed Alex, potrebbe essere davvero l’inizio dell’apocalisse.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui