Josh Bateson, il bambino cresciuto a suon di barrette Kinder

kinder barrette

L’anno 2005 segna una svolta nella vita dei fan dell’olio di palma: Gunter Euringer, il bimbetto che ha prestato il suo volto per 35 anni alle barrette Kinder viene bellamente mandato in pensione per lasciare il posto ad un ragazzino dall’aspetto, come dire, meno vintage.

A prendere il suo posto, Josh Bateson, stessi occhi azzurri, stesso sorriso a 32 denti, stesso shatush.

Gunter Euringer kinder

Di Euringer abbiamo negli anni seguito l’evoluzione, fino a scoprirne l’aspetto in età adulta (non felicissimo, in realtà, che infatti Gunter lavora sì nel mondo della televisione ma –non a caso- sta dietro alla telecamera e non davanti), e grazie a Tinder, il popolare social di incontri, adesso conosciamo anche l’aspetto di Josh, ormai 21enne.

E la prima cosa che viene da pensare è che le barrette degli anni ‘70 erano a base di toporagno, e quelle in commercio oggi invece devono essere a base di nettare degli dei.

Josh Bateson kinder

Non ce ne voglia il dott. Euringer – che sembra uscito da un episodio dell’Ispettore Derrick – ma questo ragazzino inglese, una via di mezzo tra Justin Bieber e Ken Carson (il glabro fidanzato di Barbie) è una vera gioia per gli amanti del genere e le sue sopracciglia folte, immobili, i suoi addominali scolpiti, la sequenza infinita dei suoi denti perfetti e il ciuffo rockabilly danno ragione a tutte quelle mamme che da due lustri a questa parte propinano barrette Kinder all’amata progenie.

Resta un dubbio sull’autenticità delle sue labbra, insolitamente turgide e carnose, ma questa, cari lettori, è un’altra storia.

[Link: Corriere della Sera]



7 commenti su “Josh Bateson, il bambino cresciuto a suon di barrette Kinder

  1. Sono da sempre CONTRO le 10 grandi demonizzazioni dei food blog:
    .
    1 McDonald
    2 Nutella Ferrero
    3 Additivi(escluso E153)
    4 V.M.Visintin
    5 olio di palma
    6 ecc…
    .
    E(153) quindi sono contro la demonizzazione di KINDER.
    .
    I vegani:
    mi hanno stupito con la loro dieta “estrema” sconvolgendo tutte le nozioni che la scienza nutrizionale ci ha detto per anni:
    anche rinunciando a moltissimi cibi…stanno bene in salute.
    Anche i VEGANI, lo sapete, fino a pochi anni fa, venivano scherniti nei food blog: ora non più…
    perché…sono diventati di MODA.E i food blog seguono le mode: vedi la moda…nera…(E153).
    Il bambino kinderiano:
    ormai adulto mi sconvolge lo stesso come i vegani: pur mangiando kinder…sta bene.
    .
    W FERRERO W la grande industria alimentare italiana W la NUTELLA…
    ..
    .
    W KINDER

    • Eh si, di qualcosa si deve pur morire.
      Io se potessi prenderei tutti gli industriali che si occupano di produrre cibo e li manderei 15 giorni in Siria a combattere l’isis. La nostra salute ne trarrebbe grandi benefici.

  2. Durante la 1 guerra mondiale(v RAI STORIA) ci furono degli sporadici casi di FRATERNIZZAZIONE tra soldati italiani ed austriaci che si fronteggiavano nelle trincee.
    In occasione del natale(non ricordo l’anno 1916 o 1917) i soldati nemici uscivano, in alcuni punti, dalle trincee e si fumavano insieme una sigaretta o si scambiavano il cibo.
    Per paura che il fenomeno si diffondesse fu emanata dal vertice militare italiano una direttiva che ordinava la morte per chi…fraternizzava.
    .
    Caro Enrico, per me Ferrero è un vanto per l’Italia e la Nutella ha fatto felice milioni di bambini(neri, bianchi, ricchi, poveri) di tutto il mondo.
    Quindi, ci troveremo su 2 trincee contrapposte.
    Ma fin d’ora ti propongo di fraternizzare con un cornetto, un hamburger ecc.. all’E153.
    🙂

    • Ma fin d’ora ti propongo di fraternizzare con un cornetto, un hamburger ecc.. all’E153.
      .
      Chiaramente è un prodotto artigianale
      🙂

  3. Hai proprio ragione, la Nutella ha fatto felici tutti! E anzi io proporrei alla Ferrero di realizzare un hamburger alla Nutella, utilizzando l’E 153 come additivo, e poi un bel bicchiere di Coca-cola per favorire la digestione. Non pensi che i bambini sarebbero ancora più felici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.