Scala Trussardi: dalle stelle Michelin alle stalle svizzere con la Hunziker

michelle hunziker per emmentaler

Il ristorante Trussardi alla Scala, dopo aver perso la residua stella Michelin che cadeva dalla gestione di Andrea Berton (prima) e Luigi Tagliente (dopo), ha deciso di passare dalle stelle – Michelin – alle stalle e dedicarsi al formaggio coi buchi.

Io un po’ ero invidiosa del culo di pietra della Michelle Hunziker e cercavo la sua ricetta perfetta. Pare che oltre tanto sport, trattamenti estetici urto e una vita sana, il segreto della sua maestosa chiapposità si nasconda nella sua alimentazione, e in particolare nelle tonnellate di formaggio svizzero. Emmentaler DOP, per la precisione, che la bella showgirl ingolla sin dalle prime fasi dello svezzamento.

Al formaggio nazionale, quello coi buchi che tutti conosciamo, Michelle non si è limitata a prestare il volto da lunga pezza, ma è andata ben oltre, imponendolo in infinite varianti nella carta del Trussardi alla Scala con non poche conseguenze sulla sua reputazione: in un batter di ciglia, infatti, lo stellatissimo ristorante ha visto sparire in un buco nero l’una via l’altra finanche il ricordo delle due stelle.

Un ristorante dove si mangi proprio come a casa è il massimo, devono aver pensato in casa Trussardi che l’ha chiamata per affiancare lo chef attuale Roberto Conti quasi come se stessimo alla scrivania di Striscia la Notizia.

Così l’ipervitaminica presentatrice, in un flusso inarrestabile di evangelizzazione casearia ha anche messo a punto un prezioso ricettario (scaricabile dai siti formaggi svizzeri e michelledicecheese.it).

Letteralmente ‘un viaggio nella memoria’ dove scopriamo, ad esempio, che l’incontro tra formaggio svizzero e avocado risveglia in chi ne mangia proustiane suggestioni, o che il risotto della nonna si trasforma in pietanza da supereroi se solo ingentilito da qualche tocchetto di formaggio. Come faccia quel culo a rimanere su dopo questa scorpacciata di grassi, sul ricettario, però non c’è scritto.

Hunziker Sadler

Non so, ho dato una sbirciata al sito e sono anche un po’ preoccupata della deriva svizzera e formaggiosa che ha preso anche Claudio Sadler che le sue due stelle Michelin le ha belle e appuntate sul petto.

Ma non vi voglio distrarre dall’obiettivo. E dalla domanda: anche voi siete dell’avviso che la Michelle ha messo una croce sulle speranze di stella Michelin del Trussardi?



2 commenti su “Scala Trussardi: dalle stelle Michelin alle stalle svizzere con la Hunziker

  1. Il Trussardi è il ristorante di famiglia e padroni loro di far quel che vogliono; trovo tuttavia curioso che il ricettario per promuovere un formaggio svizzero dop abbia ben poco di svizzero, proponendo insalata Walford e quesadillas!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.