Londra, tra birra e caffè matrimonio artigianale al The Kernel Brewery

In alto, il rimbombo dei treni sui binari sopraelevati a Bermondesy. Sotto, gli archi dove ferve l’attività degli artigiani del cibo. E’ qui che Monmouth Coffee tosta i suoi chicchi di caffé e Neal’s Yard Dairy stagiona i suoi formaggi. Più di un anno fa li ha raggiunti anche il birrificio The Kernel Brewery, aperto da Evin O’Riordain, ex dipendente di Neal’s Yard Dairy prestato alla birra artigianale. La sua piccola ma prospera attività lo ha lanciato ai vertici del settore in pochissimo tempo. C’è chi mette The Kernel in prima classifica a Londra, dove esistono solo una dozzina di birrifici artigianali. Altri lo collocano fra i più importanti in tutta l’Inghilterra, dove i birrifici sono ben 800.

O’Riordain declina la storia della birrificazione britannica (la sua Export Stout ripropone una ricetta del 1890) con la sperimentazione e gli eccessi luppolosi della produzione artigianale americana. Con risultati straordinari: un’esaltante sintesi tra tradizione e audacia che ha generato innovazioni come la Coffee IPA.

La birra è il risultato della collaborazione tra O’Riordain e Square Mile, il principale indirizzo a Londra per la tostatura del caffé. Per la birra vengono utilizzati chicchi della Suke Quto Farmer’s Association, che riunisce 68 piccole aziende per un totale di 291 ettari. I chicchi (di esclusive varietà heirloom) crescono a 1800-2200 metri sul livello del mare nella regione Oromia, nell’Etiopia del Sud e conferiscono un leggero sentore dolce di pesca alle note di agrume della birra. Si tratta di un nuovo stile, quasi unico (Mikkeller ha appena lanciato Kippo, la loro Coffee IPA), una birra a edizione limitata disponibile in un numero ristretto di pub intorno Londra. Ho trovato la Coffee IPA di Kernel da Mason & Taylor a Shoreditch e per caso ad un pop-up a Clerkenwell.

Potete cercarla da The Kernel Brewery (al Malby Street Market). E’ aperta il sabato dalle 9 alle 15. Il birrificio si trova al n. 98 di Druid Street. Girate intorno fino all’ingresso per i visitatori, al n. 1 di Ropewalk, dietro l’arco, a due passi da Millstream Road. Entrate dentro per salutare Evin e vedere cosa combina di bello sotto una rotaia sopraelevata.

Foto: real-ale-reviews.com, Ming Tang-Evans/timeout.com

(English Text)

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui