Daniele Cernilli ritorna a Doctor Wine. Ed approda sul web con un sito

Vino

Parte una nuova avventura sul web e scattidigusto fa il suo in bocca al lupo a Daniele Cernilli che approda sulle spiagge del web iniziando la navigazione in un mondo popolato, ricco di proposte e spesso (purtroppo) litigioso. Alessandro Bocchetti, Cristiana Lauro, Antonio Paolini e Paolo Trimani ritrovano un compagno di scorribande e di bevute in questo affratellamento che vedrà Daniele Cernilli proporre ogni settimana una sua nota qui da noi, mentre un racconto di un ristorante di scattidigusto sarà sulle pagine di Doctor Wine. Che il vento sia in poppa al capitano del nuovo veliero e alla sua squadra. E a presto. (V.P.)

“Ma con tutto lo yougurt che c’è, c’era proprio bisogno di Yoplé?” Il tormentone di quella vecchia pubblicità me lo sono sentito girare in testa in continuazione. In effetti sul web c’è un’offerta sterminata di informazioni sul vino. Blogs, forum, web magazines, e-books, e chi più ne ha più ne metta. Però almeno in una cosa Doctor Wine sarà unico. Non è un blog, non è un forum, forse è in parte un web magazine, ed è un po’ di tutte queste cose messe insieme. Con in più il fatto che apre uno spazio alle communities del vino, e non solo in Italia, visto che la maggior parte degli interventi è tradotta in inglese. Ci saranno le mie degustazioni, ovvio. Ma anche quelle di Bue Wines, alias vinogodi, alias Marco Manzoli e company. Ci saranno quelle di Vignadelmar, di Fat Cat, di Chevalblanc81, poi di Silvano Prompicai. E dai numeri successivi anche quelle di alcuni grandi esperti di vino internazionali, che scoprirete via via. Poi ci saranno racconti, ristoranti, l’olio commentato da Gianfranco Fino, produttore di Primitivo ma anche straordinario assaggiatore di extravergini. Tutto senza la pretesa di alcuna completezza. “Random” sarà una delle parole d’ordine. Poi avremo gli “alleati”. Siti fratelli, o cugini. Scatti di Gusto, Wine News, in principio. E visto che Doctor Wine non è un blog e non è neanche una newsletter, perciò con siti come quelli che ho nominato non ci sarà alcuna concorrenza e nessuna sovrapposizione. Ma chi saranno “i” Doctor Wine? Solo coloro che nella vita hanno assaggiato più di 100.000 vini. Più o meno, eh, ma tutti appassionati, esperti, ma innanzi tutto seguaci della scuola “edonistica”. Insomma, tutti anche bevitori oltre che assaggiatori. Amanti del vino, e non ginecologi o andrologi del vino. Gente di talento in assaggio, travolta dalla passione e dalla curioisità, non semplici “critici”. In più qualche rubrica originale, come Club Sandwich di Olivia Mariotti, che è una delle più famose p.r. di moda, che gira alberghi in continuazione, e quando arriva di notte non può fare altro che ordinare un Club Sandwich. Perché intervengo qui? Perché Vincenzo Pagano e la squadra di Scatti di Vino mi ha dato ospitalità. Poi un nuovo personaggio come Doctor Wine può integrare un gruppo dove già c’è un pericoloso serpente ed un giornalista “divino”….