Il Mandrione 2007 La Corsa. Il coraggio del territorio in un vino

Si sentiva la mancanza di un vino toscano sul mare? La risposta è sempre difficile da dare. Ma quello che sappiamo a Scattidivino è che il Mandrione è un bel rosso che rispetta il territorio e sa di Sangiovese! E di questi tempi non è poco.

Questo millesimo 2007 da noi assaggiato ci convince con un naso elegante e un bel frutto nitido in primo piano, il legno è ben integrato ad un corpo importante ma fine. All’assaggio la materia è notevole, la trama tannica fitta e succosa, un vino che rispetta la relativa esilità del vitigno e che esalta i profumi territoriali balsamici e di macchia.

La piccola azienda che si specchia sul Tirreno, della zona di Capalbio, fa sul serio e confeziona un vino interessante e particolare, di cui sentiremo parlare, e che ha l’indubbio pregio di seguire non la convenzionale via dei vitigni internazionali a cui questo territorio ci ha abituato, ma una più coraggiosa ricerca di territorio attraverso le uve sangiovese. 3 scatti

Foto: lacorsawine.it



mercoledì, 15 giugno 2011 | ore 16:30

4 commenti su “Il Mandrione 2007 La Corsa. Il coraggio del territorio in un vino

  1. Ci sono tanti vini buoni in Toscana, la verità è che adesso va di moda parlarne male. Tutta colpa di tanti produttori che hanno fatto marmellate spacciandole per vini alla fine degli anni 90. Hanno rovinato la piazza più dei prezzi eccessivi.

  2. ha risposto a Giuseppe Corona: Non è solo colpa delle marmellate o dei prezzi eccessivi. Comunque io ho assaggiato questo vino e dico che si distingue per finezza di frutto. Cosa che si traduce con: uva bella e mano eccellente dell’agronomo – enologo. Con certezza qualche anno in più su questa vigna produrrà un vino straordinario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.