Un marziano a Roma/52 Voglia di birre di Natale al Maltese

Non ho mai creduto alla storia del marziano di Scatti di Gusto fino a quando l’altra sera non l’ho visto comparire. Benchè inavvertitamente sia stata io a mandargli un segnale, bevevo una birra bostoniana, una harpoons, che si chiama guarda un po’ UFO, gustandomi una partita di calcetto nel giardinetto del pub; il mio boccale ha cominciato a vibrare dall’alto, una luce verdognola si è abbassata e i giocatori fuggivano da tutte le parti. Ma che succede? Al Maltese ne succedono di cose strane ma questa poi.. la classe di studiosi futuri degustatori e fanatici della birra si è precipitata fuori con la pinta in mano (studenti devoti…) e quando la luce è diventata un oggetto identificabile tutti si sono calmati e sorridenti hanno esclamato in coro ma quello è Querty!! Benvenuto amico!

“Avevo voglia di staccare” dice lui e si attacca alla prima spina che gli capita sotto tiro. Ma non era astemio?
Il Maltese è Un posto semplice, un pub piccolo, senza fronzoli e accogliente.

Un po’ refugium peccatorum, un po’ accademia della birra gestito da quattro soci mossi da un passione comune: la birra.
Da poco più di tre mesi Francesco, Mauro, Daniele e Paolo si divertono un sacco a far girare etichette nel loro minuscolo pub.
La birra ha una stagionalità perciò la lista cambia in funzione dei mesi dell’anno.

In questi giorni si trovano birre alla spina come Rothaus Pils, Aventinus Schneider, Tumbler, Brown Ale Sierra Nevada, Chouffe Natalizia, Ultasonica Turan,Rulles Natalizia mentre in bottiglia le etichette sono una cinquantina.

Nei cesti birraioli di Natale ci sono anche Baladin Noël, Birra del Borgo 25dodici, Trappe Isid’Or, Bons Voeux Dupont, St. Bernardus Christmas.

In appoggio alla birra gli arrosticini di Vasto ed i wurstel dell’azienda Tornese. Gli hamburger di carne texana per un cheeseburger che Qwerty ha spazzolato in un nanosecondo nonostante le dimensioni non proprio da signorina, i salumi Tre Colline di Candela, poi i maxi wurstel di Svevi dalla Baviera (quelli da mezzo chilo l’uno per intenderci), patatine inglesi e l’immancabile stinco di maiale.

Tra gli ospiti, Anna Aglietti è una delle docenti del corso di birra che si tiene ogni lunedì per 14 appuntamenti. La lezione di oggi spiega alcuni abbinamenti birra e cibo. Gli allievi sono attenti ed ubbidienti mentre vicino al bancone un’allegra combriccola beve pinte a temperatura perfetta. Di certo corto Maltese si troverebbe a suo agio. Anche per il prezzo.

Il Maltese. Piazza Epiro – S. Giovanni – Roma. Tel. +39 338.8849977



6 commenti su “Un marziano a Roma/52 Voglia di birre di Natale al Maltese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.