A Monte Porzio Catone si tiene la consueta rassegna organizzata da Enopoli che ha messo in programma anche 4 verticali. 150 le etichette assaggiate in questa tornata organizzata dal distributore romano che ci ha permesso di selezionare 10 etichette da mettere in cantina. Potrete confrontarle nella giornata odierna di chiusura della manifestazione che ha in programma due verticali: alle 14 lo Chardonnay di Planeta e alle 16 il Montevetrano di Silvia Imparato, sempre con quattro annate.

  1. Greco di Tufo D.O.C.G. Vigna Cicogna 2008 – Benito Ferrara: sentori di frutta secca, pera e macchia mediterranea si uniscono a note di fiori gialli e bianchi. Finale pietroso. Complesso, elegante , di grande bevibilità. 4 scatti e secchio
  2. Kerner 2010 – Pelz: sentori di agrumi, mela e pera per questo piacevolissimo kerner, sapido e minerale, complesso e profondo, che chiude con note di frutta secca. 3 scatti e ½ e secchio 
  3. Greco di Tufo D.O.C.G. Giallo d’Arles 2010 – Quintodecimo: pesca, camino spento  e toni minerali sono i marcatori di questo vino sapido e strutturato che chiude con note fumè. 3 scatti e ½
  4. Incrocio Manzoni Bianco Fontanasanta 2011 – Foradori: vinificazione in cemento ed affinamento in botti di acacia per questo vino biodinamico, che ha sentori di frutta secca e agrumi e forti toni minerali. Chiusura di cedro candito e di miele. 3 scatti e ½
  5. Paestum I.G.T. Fiano Pietraincatenata 2010 – Luigi Maffini: agrume e noce, insieme a mandorla e pesca, sono i descrittori olfattivi di questo prodotto contrassegnato da eleganza e mineralità. Fresco e avvolgente. 3 scatti e ½
  6. Verdicchio di Matelica D.O.C.G. Vertis 2010 – Borgo Paglianetto:  naso su toni di mandorla, pesca gialla e fiori bianchi. Strutturato, sapido e molto persistente, con lunga scia sapida e minerale. 3 scatti e ½ e secchio
  7. Friulano Vigna Cinquant’anni 2010 – Vigne di Zamò: sentori di mandorla, pesca e pompelmo, si accompagnano a note di fiori bianchi e noce. Strutturato ed elegante. 3 scatti e ½
  8. Brunello di Montalcino Riserva 2008 2006 – Fuligni: note di buccia di pesca, spezie e pepe per questo vino fresco e ematico .Finale floreale. 3 scatti e ½
  9. Verdicchio dei Castelli di Jesi D.O.C. Balciana – Sartarelli: buccia di limone, mandorla e cedro candito sono i marcatori di questo minerale e strutturato verdicchio. 3 scatti e ½
  10. Sagrantino di Montefalco D.O.C.G. 2008 – Antonelli: olfatto su toni di tamarindo, pepe e fiori rossi. Fresco e di buona bevibilità. Elegante con chiusura speziata. 3 scatti e ½

Subito a ridosso dei migliori 10 vi segnaliamo:

Colline del Genovesato Rosso I.G.T. Granaccia 2010 – Bisson: note di prugna, ciliegia, pepe e frutta secca per questa bevibilissima e piacevolissima grenache ligure. Minerale ed elegante. 3 scatti e ½ e secchio
Prosecco di Valdobbiadene D.O.C.G. P.S. – Le Vigne d’Alice: nessun solfito aggiunto per questo prosecco che ha note di mela e frutta secca, accompagnate da sentori floreali e gessosi. Equilibrato e con bollicine eleganti. 3 scatti e ½ e secchio

Altra opportunità da non perdere con i distillati e di seguito leggete i nostri migliori assaggi.

Calvados. Abbiamo apprezzato 4 Calvados di Dupont : 2 ufficiali e 2 ufficiosi (piccoli campioni particolari)

  • Original Dupont Pays d’Auge (invecchiamento di oltre 15 anni) – Domaine Dupont : oltre alla consueta mela, sentori radiciosi e di rabarbaro e ginger con chiusura speziata. 3 scatti e ½
  • Original Dupont Pays d’Auge (invecchiamento di oltre 3 anni) – Domaine Dupont  : colore molto chiaro e quasi trasparente, con un sentore di mela bianca molto elegante ed avvolgente. 2 scatti
  • Fuori quota, abbiamo assaggiato 2 campioni della medesima etichetta di oltre 20 e 24 anni, con sentori di liquirizia, nocciola  ed agrumi canditi in evidenza e spezie sul finale. Entrambi valgono 3 scatti

Whisky Single Malt

  • Adelphi Inchgower  37 years old “Breath Of” full proof 53,6 gradi: colore di ambra pura, sentori di mela, miela e vaniglia, mitigate da zenzero, buccia d’arancia e pepe bianco, con finish di cioccolato bianco e frutta secca. Superbo. 4 scatti
  • Benriach 1988- Single Cask- Virgin American Oak- full proof 54 gradi: uno splendido whisky con impatto di miele, tabacco biondo e finish di erbe officinali. Etereo e leggero a dispetto della gradazione. 3 scatti e ½

[Carlo Bertilaccio e Maurizio Valeriani]

1 commento

  1. sicuri che in degustazione c’era il Brunello Riserva 2008 di Fuligni? Le riserve 2008 escono tra 2 anni …. forse era il 2006 a meno che avessero inviato una prova di botte

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui