Birra: i 30 anni del Birrifugio a colpi di maxi pinta, cioè il secchio

Tempo di lettura: 4 minuti

festa della birra

Discalimer da bevitore di birra artigianale: sono di parte. Questo pezzo mi impegna a livello affettivo, perdonatemi.

Primo fine settimana ricco di compleanni. Si è iniziato sabato col Birrificio Lambrate che è diventato maggiorenne: ebbene sì, sono 18 anni che la Crew capitanata dal “Monarca” Giampaolo Sangiorgi produce birra e rallegra le serate e nottate della gioventù lambratese e meneghina tutta.

La festa ha visto salire da Roma gli amici storici capitolini: Simone Minnelli del Serpente Pub di San Lorenzo, canale ufficiale del Lambrate a Roma, assieme a Giorgione “il Mastro”, Luca “Colonna” Parisi di Birra Stavio. Una grande festa che ha visto il bancone del Lambarte palcoscenico di un grande spettacolo con il Mastro, il Monarca e Nino Maiorano del Lambiczoon protagonisti indiscussi della serata.

frasca birrifugio

Il giorno dopo Roma ha festeggiato i 30 anni del Birrifugio. Un locale che non è mai cambiato, fedele a se stesso. Sono cambiati i proprietari ma i clienti no. In 30 anni il territorio di Ostia ha visto locali storici chiudere, altri modificare la loro anima al cambio della gestione, aprirne di nuovi e solo il tempo ci dirà cosa faranno da grandi. Ma il Birrifugio è sempre il Birrifugio. Per chi come me va verso i 40 è un istituzione. Oltre 20 anni fa, per molti di noi giovani minorenni del X municipio (ex XIII) era il “pub del professore”. E non perché era un soprannome, ma proprio perché uno dei soci era il nostro professore di religione alle superiori. Questo dettaglio dava anche sicurezza ai genitori, si andava da un insegnante DI RELIGIONE: beata innocenza (dei nostri genitori).

Per sommi capi la storia del Birri e del suo attuale proprietario Stefano Frasca già è stata raccontata su queste pagine, e proprio Stefano ha voluto festeggiare non i 10 anni della sua gestione che scadranno l’anno prossimo ma i 30 del locale con una festicciola tra amici e clienti.

birre birrifugio

Per l’ occasione è stata brassata una birra celebrativa, la LABirrifugio, collaborazione tra Lariano, Amiata e il Birrifugio, una Golden Ale da 5° amara il giusto e beverina. 30 fusti prontissimi e uno stock in bottiglia “da collezione”.

Oltre alla LABirrifugio è stata montata la novità di Lariano arrivata da pochi giorni a Roma, la Vergott, una White IPA molto fresca e beverina: non sono un esperto del genere perciò come ho detto a Emanuele Longo, poche parole. Posso dire se mi piace o no. E mi piace, anche il pubblico ha gradito, dopo 3 ore il primo fusto era partito.

Tanta la gente, invaso il marciapiede e parte della strada antistante il locale; nel pomeriggio c’erano più carrozzine di pargoli che moto; i clienti mettono su famiglia e i piccoli bevitori crescono. Poi amici e clienti occasionali di passaggio e poi chi come me presente full time 15 PM – 02 AM.

Ospiti di gran livello, Simone Minnelli del Serpente Pub San Lorenzo, Giorgione del Mastro, il Monarca da Lambrate. No aspettate un attimo, ma questi stavano la notte prima a Milano. E stavano il pomeriggio dopo a Ostia!

Poi in ordine più o meno sparso, Emanuele Longo  e Gennaro Cerullo co creatori della birra anniversario, Beppe Vento e Marco Pion di Bi-Du, Federico Casari di Croce di Malto, i ragazzi di Eternalcity Brewing a bordo delle loro Harley, poi i locali romani Golden Pot, Lannister, Mad For Beer, Macche, e chiedo scusa a chi non nomino non per mancanza di rispetto ma per arteriosclerosi: eravamo tanti e impegnati a riempire le nostre pinte.

secchio di birra giorgione mastro titta

11 le spine attive, 10 le birre montate (2 spine solo per la LABirrifugio), la cucina che sfornava buffet freddi e caldi, Djset e tanta festa conclusasi con un secchio di Gose di Lipsia, e non come figura retorica nel senso tanta, ma proprio fisicamente UN SECCHIO DI GOSE!

Ho lasciato per ultimi i ragazzi di Pubbligiovane che si sono occupati della promozione e della realizzazione grafica sia della locandina che dell’etichetta della birra: gran bel lavoro, bravi!

Ma ‘sta birra, voi romani che vi siete persi la festa come la potete bere? In 3 modi, o andando a Ostia al Birrifugio, o aspettando il 14 Maggio il 5° compleanno del Birrifugio Trastevere dove verranno attaccati gli ultimi 5 fusti oppure presso il Mastro, il Macche, il Tree Folks, Le Bon Bock Cafè, il Serpente, il Mad For Beer e al Golden Pot.

Insomma, auguri e 100 di queste birre artigianali.

2 Commenti

  1. Vero vero…. e poi la Gose bevuta nel secchio dell’amicizia aveva anche un sapore “SPECIALE”… è stata una serata favolosa… grazie a tutti!!!
    ed un grazie particolare a Stefano per l’ospitalità… alla proxima!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui