birra

Maggio è appena cominciato e già promette bene. Pioggia e fulmini a parte, vediamo come degustare, bere, confrontare birra artigianale in giro per l’Italia.

1. Emilia Romagna

birra arrogant sour

Se vi sentite acidi, come me la maggior parte del tempo, l’appuntamento che non potete mancare è l’Arrogant Sour Festival, il 2-3-4 maggio presso il Podere Elisa via Caduti della Bettola 119 a Vezzano sul Crostolo (Reggio Emilia). Quattro personaggi d’eccezione – Alessandro Belli dell’Arrogant pub, Manuele Colonna del Macche di Roma, Nino del Lambiczoon di Milano e Michele del The Dome di Nembro – spilleranno e brinderanno insieme a voi con centoventi birre acide a rotazione su sessanta spine. Qualche nome, giusto per cominciare a salivare: Birrificio Del Borgo – Prunus, Rubus, Etrusca; Boon – Lambiek di 2 anni; Cantillon – Rosé De Gambrinus, Saint Lamvinus, Gueuze, Lambic, Iris Grand Cru, Kriek; Amiata – Suor Bastarda; Ducato – Luna Rossa 2012, Beersel Morning; Loverbeeer – Beerbrugna, Beerbera, D’uva Beer, Madamin, Dama Bruna; Montegioco – Mc Mummy 2011, Dolii Raptor 2011; Rodenbach – Rodenbach Grand Cru; Struise – Ypres 2011, Weltmerz, Weltkrieg, Weltfreude; Tilquin – Gueuze; Verzet –  Oud Bruin.

L’unica variante, in questo mare di acide, sarà la Mrs Pepper del Birrificio Italiano, una pils di 4,8° con aggiunta di cascade e pepe nero, e un sidro corner con selezione di sidri inglesi.

2. Lazio

birra turbacci

Se siete in zona Roma, allora siete fortunati perché, come me, non dovrete fare chilometri (ed etilometri) per arrivare al BeeRoma, il 2 e il 3 maggio, all’Aranciera di San Sisto. La manifestazione è presentata come un incontro/scontro tra birre italiane e birre inglesi. Il dibattito prevede la presenza di alcuni pub della capitale (4:20, Barley Wine, Birra+, Birrifugio, Buskers, Golden Pot, Le Bon Bock, Luppolo 12, Mad for Beer, MastroTitta, Serpente Pub, Tree Folk’s) che presenteranno la loro selezione birraria, che comprende birre italiane e birre inglesi. Degustazioni a pagamento ma ingresso libero.

3. Veneto

Un saltino lo vorrei fare anche a Padova, dove dal 5 al 18 maggio ci sarà Birrinitaly, Festival della Birra Artigianale in concomitanza con la Fiera Campionaria di Padova. L’evento è organizzato dal team di “Chi Beve Birra” e da PadovaFiere spa. Anche qui, laboratori di degustazione, seminari, cibo, ma anche un po’ di “sport” con il torneo di calcio balilla e il beer pong, uno sport curioso che se non conoscete è meglio che andiate a guardarvi questo video qui. I birrifici presenti: Gruit, Baracca Beer, Birrificio Conense, Birrificio Lartigianale, Corti Veneziane, Il Mastrobirraio, Luckybrews, Rca Beverage, Teddy Bier, The Drunken Duck e White Pony.

4. Emilia Romagna (bis)

birre di Caulier

Da giovedì 8 a domenica 11 maggio, invece, ci spostiamo a Piacenza con il Birra Expo. Un’enorme vetrina per i tantissimi micro-birrifici italiani, le aziende di macchinari, le attrezzature di produzione, e i fornitori per birrerie e birrifici. Parteciperanno sia birrifici italiani sia stranieri. L’elenco è immenso, ma vi segnalo qualche birrificio straniero che trovate in quel di Piacenza, e non così spesso da altre parti, che vale sempre la pena bere alla spina: Amager, Abita, Lost Coast e Hornbeer.

Ma non si beve e basta, visto il calendario di incontri e laboratori che scandisce la manifestazione: tra tutti ricordiamo la tavola rotonda con Teo Musso, Agostino Arioli, Simone Monetti, Lorenzo “Kuaska” Dabove e Maurizio Maestrelli sullo stato della birra artigianale in Italia (“La birra artigianale è maggiorenne”, giovedì 8 dalle 16:30 alle 18:30) e lo spettacolo comico “Storia semiseria della birra”, con Dario Vergassola e ancora Kuaska (venerdì 9, ore 21.30).

5. Lombardia

tipopils Birrificio Italiano

Preparatevi per il Pils Pride, il 10 e l’11 maggio al Birrificio Italiano di Lurago Marinone. Il birrificio che ha tra le sue punte di diamante una Pils, la Tipopils, definita da loro stessi “una birra archetipica che corrisponde e incarna l’idea di birra chiara sedimentata nel nostro DNA nel corso di molti secoli”, non poteva non creare un grande evento per ricordare lo stile birraio più famoso al mondo. Quindi, per l’ottava volta prende il via una due giorni intensa, con venti Pils artigianali, una cucina aperta durante tutta la manifestazione, senza prenotazione, e con proposte pensate appositamente per l’abbinamento alle Pils. Ovviamente, fa da cornice musica dal vivo, degustazioni guidate, ecc. ecc. ecc.

6. Emilia Romagna (ter)

lorenzo-dabove-kuaska

L’ultimo appuntamento che vi segnalo, e poi tocca a voi, è a Boretto (Reggio Emilia)domenica 12 maggio, per l’ottava volta consecutiva si svolgerà Un Po di birra, una giornata unica da passare in compagnia della birra artigianale e dei suoi protagonisti. L’evento è organizzato dal Circolo del luppolo e da Alta Fermentazione e con la partecipazione di Kuaska.

E voi invece, quali appuntamenti avete in agenda?

[Immagini: Scatti di Gusto, Palermo Today]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui