Il premio Birra dell’Anno, ospitato dal Beer Attraction a Rimini, è giunto alla quattordicesima edizione.

La manifestazione ha decretato le eccellenze nelle produzioni nazionali, distinte in ben 41 sezioni diverse che hanno rappresentato il panorama brassicolo contemporaneo, e ha eletto il miglior birrificio d’Italia.

Il concorso, organizzato dall’associazione di categoria Unionbirrai, con il supporto di Italian Exhibition Group – Fiera di Rimini, si attesta come la più importante competizione italiana nel panorama della birra artigianale e si è avvalso di una giuria internazionale, composta da circa 100 esperti di settore e degustatori provenienti da tutto il mondo.

I giudici, che si sono riuniti a Rimini per due intere giornate, hanno passato in rassegna ben 1994 birre partecipanti provenienti da 327 produttori in gara, con un incremento del 20% rispetto alla scorsa edizione.

Il premio Birra dell’Anno ha decretato le tre migliori birre artigianali per ogni categoria più eventuali menzioni d’onore per la quarta e la quinta classificata.

Il titolo di Birrificio dell’Anno, invece, è andato al produttore che ha ottenuto la maggiore sommatoria di punteggi tra le sue tre birre in concorso meglio posizionate.

Birrificio dell’anno 2019: vince il marchigiano Mukkeller

Alla luce delle votazioni, quest’anno è stato il marchigiano Mukkeller a essere incoronato migliore birrificio italiano. Hanno guadagnato la prima posizione tre fra le sue birre: la Haus Bier, una Helles da 5 gradi che ha stravinto nella categoria dedicata alle birre chiare a bassa fermentazione d’ispirazione europea; La Corva, birra complessa ottenuta grazie all’unione di diversi malti di colore scuro, simile alle Stout e con un gusto deciso, che si presenta con un buon corpo e un basso sentore di luppolo; la Mukkamannara, una Strong di tipologia belga dal colore bruno, aroma e gusto maltato, con note di caramello, uva passa, frutti rossi secchi, decisamente ricca e complessa.

Il birrificio Mukkeller, di Porto Sant’Elpidio in provincia di Fermo, è nato dai fratelli Raffaeli, Fabio e Marco. Fu quest’ultimo a dare una spinta al progetto, fin dai suoi albori, quando scoprì la passione per l’homebrewing. Nel 2001, all’interno di un garage di proprietà, Marco iniziò a sperimentare e a produrre le primissime birre artigianali, destinate perlopiù ad amici e conoscenti. Fu nel 2010 che, con un impianto di 250 litri, iniziò la produzione destinata al largo pubblico, anno in cui prese vita il progetto Mukkeller, nome nato dalla crasi del soprannome di Marco (detto il “Mukka”) e la sua grande passione per le Keller. Nel 2012, a completamento di un progetto sempre più fiorente e in evoluzione, entrò a far parte del birrificio anche il fratello Fabio, occupandosi soprattutto di distribuzione e contabilità.

Oggi, con una produzione di 2500 litri annui, il birrificio marchigiano si distingue per le creazioni che vantano un’ampia gamma di stili, nonostante il riferimento sia sempre soprattutto sulle basse fermentazioni.

Emozionato, Marco Raffaeli ha commentato così la vittoria a Birra dell’Anno: “Ci sentiamo benissimo, questo è stato il coronamento di un sogno. Il mondo della birra artigianale è in un trend di crescita e il futuro è assolutamente roseo, come anche la qualità delle produzioni che è sempre più alta”. E parlando di progetti futuri ha aggiunto: “Siamo un birrificio che ha trovato nei suoi 2500 ettolitri annui un limite giusto per la produzione, per consentirci di mantenere alta la nostra qualità”. La soddisfazione deriva soprattutto per una delle birre arrivate prime, la Haus Bier, una Helles “dalla produzione complicata, ma ottenere una medaglia d’oro in questa categoria è stata un’emozione davvero molto bella”.

Le migliori birre dell’anno 2019

Di seguito tutti i vincitori della XIV edizione di Birra dell’Anno:

Cat. 1 – Birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca e ceca (German e Bohemian Pilsner)

1- Hammer – BUNDES
2- Birrificio Lariano – LA GRIGNA
3- Birrificio Otus – PILS2

Menzione d’onore:

Mostodolce – PEPITA
Birrificio Couture – VOGUE PILS

Cat. 2 – Birre chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione europea (European Lager, Helles, Zwickl, Keller, Dortmunder Export)

1- Birrificio Mukkeller – HAUS BIER
2- Birrificio Estense – ATHESTE HELL
3- Birrificio 4Mori – POZZO 16

Menzione d’onore:

ANBRA Anonima Brasseria Aquilana – LAGER
Oxiana – KELLER

Cat. 3 – Birre chiare ed ambrate, bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, caratterizzate dall’evidente presenza di luppolo d’aroma e d’amaro di ispirazione americana (Hoppy Lager, Imperial Hoppy Lager)

1- Birrificio Lariano – BASSA MAREA
2- Birrificio Legnone – JACK
3- 50&50 – MR. CROCODILE

Cat 4 – Birre chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione anglosassone (English Golden Ale, English Pale Ale)

1- Brùton – BRÙTON DI BRÙTON
2- Croce di Malto – BIRRA JAZZ – BJ
3- BSA Birrificio S. Andrea – MOZKITO

Menzione d’onore:

P3 Brewing Company – SPEED
PLB Podere La Berta craft beer – UP&UNDER

Cat. 5 – Birre chiare e ambrate, fermentazione ibrida, basso grado alcolico di ispirazione tedesca o americana (Kolsch, Alt, California Common, Cream Ale)

1- MFB Manifattura Birre Bologna – KOLSCH
2- Diciottozerouno – GRÜN
3- Birra Elvo – ALTERELVO

Menzione d’onore:

Birrificio 61cento – ELK
Birra Gaia – EUROPA

Cat. 6 – Birre ambrate e scure, bassa fermentazione, basso grado alcolico d’ispirazione tedesca (Vienna, Marzen, Munich Dunkel, Schwarz, Dark Lager)

1- PicoBrew – SCHWARZENEGHER
2- Hammer – WORKPIECE SCHWARZ
3- Birrificio Leder – CIOCH

Menzione d’onore:

Birrificio Aleghe – LA ROSSA
Birra Elvo – DUNKEL

Cat. 7 – Birre chiare, ambrate e scure, bassa fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione tedesca (Bock, Doppelbock, Eisbock, Hellerbock, Maibock, Strong Lager)

1- Birra Elvo – DOPPEL BOCK
2- Ritual Lab – LA BOCK
3- Brew Gruff – BOCK

Menzione d’onore:

Birrificio Serra Storta – ZANTE
Statalenove – ALMAMATER

Cat. 8 – Birre ambrate, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, di ispirazione britannica (Mild, British Bitter, Extra Special Bitter, Irish Red Ale, British Brown Ale)

1- Birrificio War – ZELDA
2- Fabbrica della Birra Perugia – COSMO ROSSO
3- Piccolo Birrificio Clandestino – SANTA GIULIA

Menzione d’onore:

Birrificio Gambolò – LITTLE STORM
Birrificio Otus – RED&GO

Cat. 9 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione anglosassone (English IPA)

1- P3 Brewing Company – 50 NODI
2- Fabbrica della Birra Perugia – SUBURBIA
3- Terrantiga – NIBARI

Menzione d’onore:

Il Birrificio di Seregno – JANKA
Ofelia – AMITABH

Cat 10 – Chiare, ambrate e scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (Session APA, Session AIPA, Session IPA)

1- Ritual Lab – NERD CHOICE
2- Lucky Brews – SESSION IPA
3- Hammer – MINI

Menzione d’onore:

Birrificio Mezzavia – LINE UP

Cat. 11 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (American Pale Ale)

1- Birrificio artigianale La Villana – RUDE
2- Birrificio del Forte – FIOR DI NOPPOLO
3- Fabbrica della Birra Perugia – CALIBRO 7

Menzione d’onore:

Birrificio Il Conte Gelo – HOP CIRCUS
Birrificio dei Castelli – MIRABILIA

Cat. 12 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (American IPA)

1- Birrificio del Gomito – MATTY
2- Malaspina brewing – ELLE8
3- Oldo Corte della Birra – BALLO IPA

Cat. 13 – Birre chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (Double IPA, Imperial IPA)

1- Hammer – WORKPIECE – WEST COAST DOUBLE IPA
2- Birrificio Porta Bruciata – LARKIN STREET
3- Birrificio Lariano – CIUBE

Cat. 14 – Birre chiare, alta fermentazione, basso e medio grado alcolico, con uso di frumento ed altri cereali, luppolate di ispirazione angloamericana (White IPA. American Wheat)

1- Birrificio Forum Iulii – CARAT
2- Birrificio Porta Bruciata – SHANTUNG
3- Birrificio Badalà – W.IPA

Cat. 15 – Birre ambrate e scure, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (Red IPA, Brown IPA, Black IPA)

1- Simon & Co. Brewery – FRANKIE & GERRY
2- Piccolo Birrificio Clandestino – GATTA NERA
3- Birrificio dei Castelli – EXTREMA NIGER

Menzione d’onore:

White Dog Brewery – DJANGO SGUINZAGLIATO

Cat. 16 – Birre chiare, ambrate e scure, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana (Speciality IPA; Rye IPA, Belgian IPA, AIPA e APA fermentate a bassa)

1- Almond’22 – PINK IPA ANNIVERSARIO
2- Croce di Malto – ACRUX
3- Birrificio bio La Stecciaia – RYE IPA

Menzione d’onore:

Mastri Birrai Umbri – HARVEST IPA
Birrificio Il Conte Gelo – VALHALLA

Cat. 17 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, massicciamente luppolate in aroma, di ispirazione statunitense (New England IPA)

1- MC77 – BOWTIE
2- MC77 – VELVET SUIT
3- CRAK brewery – MIDNIGHT BBQ

Menzione d’onore:

CRAK brewery – SMALL NEIPA
Mister B brewery – BAMBA

Cat. 18 – Strong Ale di ispirazione angloamericana (English Strong Ale, American Strong Ale, Scottish Ale export, Heavy Scottish Ale)

1- Birra 100Venti – SIR ALESTRONG
2- Birra Gaia – LA GORDA
3- Okorei microbirrificio – TRAMALTI
3- Birrificio Baladin – SUPER BITTER

Menzione d’onore:

Birrificio Rurale – WILLIE
Birrificio Mezzopasso – MILLICAN EXTRA

Cat. 19 – Birre scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione anglosassone (Porter, Stout)

1- Birrificio Geco – PECORA NERA
2- Birrificio Babylon – SHINOBI STOUT
3- Birrificio Mediterraneo – PORTER

Cat. 20 – Birre scure, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione americana (American Porter, American Stout)

1- Birrificio Mukkeller – CORVA NERA
2- BiFOR – ICARO
3- La Spezia brewing company – SCURIOSA

Menzione d’onore:

Birrificio Math –  LA 27
Hammer – BULK

Cat. 21 – Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Robust/Baltic Porter, Imperial Porter, Russian Imperial Stout)

1- Rebel’s brewery – BLACK VIKING
2- La Buttiga craft brewery – BLACK SHIT MONSTER
3- Birrificio Mazapegul – BEFANA BEFANA

Menzione d’onore:

Birrificio Mezzavia – NAUTILUS
P3 Brewing company – TURKUNARA

Cat. 22 – Alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Barley Wine, Old Ale, American Barley Wine)

1- CRAK Brewery – CANTINA MANSUETO
2- Birrificio Baladin – XYAUYÙ KENTUCKY
3- Birrificio Gambolò – DARK AGE

Menzione d’onore:

Il birrificio di Cagliari – EMILY
Birrificio la Fenice – LUSSURIA RISERVA

Cat. 23 – Birre chiare, ambrate e scure, alta fermentazion con lievito Weizen, uso di frumento maltato, da basso ad alto grado alcolico di ispirazione tedesca (Weizen, Dunkelweizen, Weizenbock)

1- Birrificio Val Rendena – BRENTA BRAÜ WEIZEN
2- Birrificio Birracruda – WEIZEN
3- Birrificio Mukkeller – ENTSCHULDIGUNG

Menzione d’onore:

Birrificio Manerba – WEIZEN
Zuker – RIVINCITA

Cat. 24 – Birre chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, con uso di frumento non maltato, di ispirazione belga (Blanche, Witbier)

1- La Petrognola – MONTEFIORE
2- Birrificio del Forte – CENTO VOLTE FORTE
3- Il Mastio – LITHA

Menzione d’onore:

Birrificio Serra Storta – ROSMARY

Cat. 25 – Birre chiare, alta fermentazione, bassa gradazione alcolica, di ispirazione belga (Belgian Blond, Belgian Pale Ale)

1- Realmalto – BRUGGIA
2- Birrificio Mazapegul – PIRATA
3- Birrificio dei Laghi – BPM

Menzione d’onore:

La Petrognola – GIUSTA

Cat. 26 – Birre chiare e ambrate, alta fermentazione, da basso ad alto grado alcolico, di ispirazione belga (Saison, Biere de Garde, Farmhouse Ale)

1- El Issor – CITRUS
2- Birrificio dell’Aspide – WILD SAISON LAMBICUS
3- Birrificio dell’Aspide – BELLE SAISON

Cat. 27 – Birre chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione belga (Belgian Golden Strong Ale, Tripel)

1- Monangi brew pub – MILVA
2- Croce di Malto – TRIPLEXXX
3- El Issor – GNASCI

Menzione d’onore:

B94 – SANTIRENE
Diciottozerouno – PLAID

Cat. 28 – Birre scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione belga (Belgian Dark Strong Ale, Dubbel, Quadrupel)

1- Birrificio Mukkeller – MUKKAMANNARA
2- Diciottozerouno – GRANATA
3- La Spezia brewing company – ABBEY

Menzione d’onore:

Birrificio del Forte – REGINA DEL MARE
Gargantua – GARGANTUA

Cat. 29 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di spezie

1- MC77 – FLEUR SOFRONIA
2- Bionoc’ – MISS LIKÈN
3- La Buttiga craft brewery – BON NADAL

Menzione d’onore:

Foglie d’Erba – NADAL 2018
Foglie d’Erba – ZAFFEER

Cat. 30 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di caffè e/o cacao

1- Birrificio Lambrate – TIRAMISÙ IMPERIAL STOUT
2- Birrificio agricolo The Lure – QUEEN
3- Brewfist – SPAGHETTI WESTERN

Menzione d’onore:

Eastside brewing – SLEEPLESS NIGHT
Mastri Birrai Umbri – CACAO PORTER

Cat. 31 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di cereali speciali (compresi grani antichi)

1- Croce di Malto – PIEDI NERI
2- Terrantiga – ISTADI
3- La Petrognola – CINGHIALE NERO

Menzione d’onore:

Birrificio bio La Stecciaia – COCÒ
Birrificio Birranova – ARSA

Cat. 32 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico affumicate e torbate

1- Birrificio Rurale – SMOKY
2- Birrificio artigianale Lievito & Nuvole – SMOKY EYE
3- Statalenove – PREDA

Menzione d’onore:

Birrificio artigianale Lilium – TOSCANELLA
Batzen – SMOKY BOCK

Cat. 33 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico affinate in legno

1- Birrificio Lambrate – BRIGHELLA BA 2016
2- Birrificio Lambrate – #1 IMPERIAL STOUT BOURBON 2016
3- CRAK brewery – CANTINA BW01

Menzione d’onore:

ECB Eternal City Brewing – FOJETTA
Birrificio Baladin – XYAUYÙ FUMÈ

Cat. 34 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso frutta

1- Eastside Brewing – SOUR SIDE SOUR CHERRY
2- CRAK Brewery – CANTINA MIRTILLI
3- Birra dell’Eremo – MADUE

Menzione d’onore:

Birrificio Lariano – FAMBRUS

Cat. 35 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di castagne

1- PicoBrew – MARRON FUMÈ
2- Mostodolce – B626
3- Birrificio Aleghe – LA BRUSATÀ

Menzione d’onore:

Birrificio del Vulture – DRUDA
Dulac – LA MARÓN

Cat. 36 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di miele

1- Birrificio artigianale Fortebraccio – BIRRA DEL BOSCO CASTAGNE E MIELE
2- Birrificio del Forte – CINTURA D’ORIONE
3- JEB –  MAJA (SPRING EDITION)

Menzione d’onore:

Birrificio agricolo La Diana – ESTER

Cat. 37 – Birre chiare, ambrate e scure, fermentazione alta, bassa o spontanea anche con uso di Brettanomyces, da basso ad alto grado alcolico, caratterizzate dalle note acide (Sour Ale)

1- Bionoc’ – MARASKA
2- Ca’ del Brado – ANNIVERSARIO 2018
3- Ca’ del Brado – NESSUN DORMA

Menzione d’onore:

Bionoc’ – IMPOMBERA
Fabbrica della Birra Perugia – ISTERICA

Cat. 38 – Birre chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico salate e/o lattiche di ispirazione tedesca (Berliner, Gose)

1- Mister B brewery – BAHIA
2- Evoque brewing – EVOQUESOUR #1
3- Birrificio Lambrate – TRAS IN CAMISA ASS
3- Foglie d’Erba – VIVA LA’!

Menzione d’onore:

Birrificio 61cento – KAFKA
Hammer – HIRSCH

Cat. 39 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di uva, mosto, vinacce, vino cotto di uve bianche (White Italian Grape Ale)

1- Birrificio Apuano – NINKASI
2- Birra dell’Eremo – SELVA 2018
3- Birrificio Karma – ASPRINIA

Menzione d’onore:

Birrificio Un Terzo – SCIATÒ MARGOT
Birrificio Sagrin – SAMOS

Cat. 40 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico con uso di uva, mosto, vinacce, vino cotto di uve rosse (Red Italian Grape Ale)

1- Birrificio La Fenice – BREWINE ROSE’
2- Birrificio del Forte – IL TRALCIO
3- Dulac – LA MURÙSA

Menzione d’onore:

Birrificio Beer In – BRAMABIRRA
Birrificio Beer In – QUAT BOT

Cat. 41 – Birre chiare, ambrate e scure, alta o bassa fermentazione, da basso ad alto grado alcolico di ispirazione libera e non rientranti in nessuna delle precedenti categoria (Extraordinary Ale / Extraordinary Lager)

1- Magester – LA PEPATA
2- Birrificio Lambrate – HAZELNUT PORTER
3- Ofelia – BEERGAMOTTE

Menzione d’onore:

Birra dell’Eremo – GENESI
Birrificio Carrobiolo – PORCINI IMPERIAL STOUT

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui