Roberto Burioni, il medico e divulgatore scientifico italiano molto attivo sui social in tema di vaccini con la sua pagina Medical Facts, è ospite fisso della trasmissione Che Tempo Che Fa condotta da Fabio Fazio.

Nell’ultima puntata si è pronunciato sulla pizza consegnata a domicilio nei classici contenitori da asporto delle pizzerie.

Qualcuno si è allarmato pensando che il cartone della pizza sia fonte di contagio, ma basta ascoltare quello che risponde Burioni a Fazio (a partire dal minuto 7 e 30 nel video in alto e qui il link) per tranquillizzarsi abbondantemente e continuare tranquillamente a ordinare la pizza a domicilio (che non è consentita in alcun caso a Napoli e in tutta la Campania

“Molte domande riguardano i cibi a domicilio perché ormai molti ristoranti possono fare appunto take away oppure i riders che portano cibo a domicilio. Chiedono quali precauzioni non tanto nei confronti della persona fisxica che evidentemente deve stare con i guanti a una certa distanza ma proprio del cibo. Cioè il cibo vuol dire il piatto che viene toccato, il vassoio”, dice Fabio Fazio.

“Il cibo viene cotto e quindi…” risponde Burioni

“I piatti e le stoviglie”, incalza Fazio

“Chiariamo che una lavastoviglie distrugge qualunque tipo di virus, quindi quello che esce dalla lavastoviglie anche se era pieno di Coronavirus non ha più nulla”, spiega Burioni, “Il cibo lo stesso viene cotto e chi lo maneggia deve stare attento”

“Molte domande sono sulla scatola della pizza, per esempio, sul cartone”, continua Fazio

“Beh però la scatola della pizza se uno proprio vuole eccedere in prudenza, la prende la apre e mette la pizza nel piatto, ma poi, non so, si lava le mani come faccio io sempre”, replica Burioni e la sua espressione è ancora più eloquente di quanto afferma subito dopo.

“A molte di queste domande la risposta è mi lavo le mani, è semplice”, conclude.

Ora, senza voler inneggiare alle decisioni assunte da Vincenzo De Luca, il Presidente della Regione Campania che ha vietato in toto la consegna della pizza a domicilio con un’ordinanza che limita anche la consegna della spesa alimentare a casa, sarà il caso di chiarire che la pizza non va messa in lavastoviglie.

E con le giuste cautele, un filo di olio a crudo possiamo pure aggiungerlo.

Basta lavarsi le mani prima.

1 commento

  1. Con l’ordinanza di quest’oggi De Luca permette sia l’asporto che la consegna a domicilio del cibo. Ma le “operazioni” vanno gestite in un certo modo.
    Consiglio lettura
    http://www.regione.campania.it/assets/documents/ordinanza-n-42-del-2-maggio-2020.pdf
    E comunque anche se la pizza la sposti dal cartone al piatto, comunque è stata a contatto con il cartone. Io semplicemente la toglierò dalla scatola, la taglierò a fette e le farò fare un giro di un minuto in microonde. Ecchissenefrega se diventa un pochino gommosa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui