Pub crawl Roma. Rimedi possibili al sesso devastante per tour alcolico

Il tour alcolico consiste nel far visita in una serata a un discreto numero di pub che permettono di consumare birra e alcolici a un prezzo scontato. Si esibisce il tatuaggio, la maglietta o qualche altro segno di riconoscimento e il gioco è fatto. Si beve in compagnia, ci si diverte in tutto relax, come spiega qualche guida (qui e qui) anche con i necessari distinguo relativi all’uso di pub crawl e al tour proposto del Giovedì Assetato, ad esempio.

Ovviamente i veri estimatori del pub crawl, questo il nome della pratica in uso a Roma soprattutto tra i turisti stranieri, cercano nel minore lasso di tempo possibile, nel dopocena, di visitare più “monumenti” possibili. Con un risultato molto evidente: ubriacarsi come cocuzze.

Normalmente il numero di pub visitati in un pub crawl è multiplo di 3: da un minimo di 3 ad un massimo di 18. L’orario tipico del pub crawl inizia dalle 20-21 fino all’1-2 di notte. (cit. wiki)

“Abbiamo conosciuto quel ragazzo subito dopo essere state a cena. Distribuiva dei volantini per un giro nei locali del centro di Roma. Venti euro e bevute gratis”.

E’ la dichiarazione delle tre amiche della turista australiana ventenne ritrovata in una pozza di sangue per lacerazioni interne molto gravi a seguito di un rapporto sessuale consumato tra due macchine davanti alla pizzeria “La Tavernetta”.

Il giovane tunisino era ricercato per violenza carnale, ma la ragazza che è finita all’Umberto I ha smentito: nessuna violenza, ma rapporto “assolutamente consenziente”. Alla vista del sangue se n’era andato spaventato a morte.

Dalle 23:00 alle 3 del mattino la comitiva è andata in sei pub del centro, partendo da via Nazionale per dirigersi a Piazza Venezia. Non saranno state mica sei birrette consumate in compagnia l’origine di tutto questo casino?

Comunque il pub crawl è pratica frequente e ben conosciuta da tempo tant’è che il sindaco Alemanno aveva promesso battaglia già tre anni fa. E Le Iene avevano descritto il sistema di bevute multiple a basso costo. Senza dimenticare che nel 2008 un ragazzo irlandese è annegato nel Tevere per gli effetti del tour alcolico.

Basterebbe un componente della comitiva che resti sobrio per evitare incidenti più o meno gravi?

[Link: repubblica.it]



5 commenti su “Pub crawl Roma. Rimedi possibili al sesso devastante per tour alcolico

  1. A Dublino il pub crawl genera effetti devastanti. Qua è il modo per i minorenni di entrare nei pub perché con la complicità dei proprietari dei pub chi gestisce il tour non chiede l’età e così ti trovi ragazzini completamente ubriachi ai quali viene permesso di bere nonostante sia vietato. A discolpa di questo modo di “divertirsi” almeno qua a Dublino c’è il fatto che si è talmente tanto abituati a bere che non ci sono pericoli di nessun tipo come invece accaduto a Roma: qua per fare sesso non serve bere e si beve solo per divertirsi. L’unico rischio che si corre è vedere gente buttata agli angoli delle strade ma quello lo corrono pure quelli che non partecipano ai pub crawlers.

  2. Fa un po’ ridere questo clamore mediatico. Basta mettere pub crawl roma su google e guardare i video che come quello sopra il titolo sono un inno al sesso facile. Ma ora vogliamo privare la Capitale di una delle attrattive più conosciute dai giovani? O pensate veramente che vanno al Circo Massimo per sognare Ben Hur? :lol:

    • Che modernismo ostentato… e che tristezza questi come cavolo si chiamano… pub crawl. Io se avessi un pub non entrerei nel circuito. E al culmine del moralismo dico pure: tutti questi soldi pubblici (polizia che indaga a 1000) per due consenzienti ubriachi… E Alemanno che se la ride poi…

  3. Sembra che la dichiarazione della ragazza sia stata condizionata dalla paura. Rapporto non consenziente e fermo conseguente…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing