Tu che non credi ai sogni sappi che Alberico è diventato chef a New York

E pensare che in Italia nessuno gli aveva offerto un posto da cuoco. Alberico Nunziata, cattivone della prima serie di Masterchef Italia ma in realtà personaggio buono come il pane, ha saputo sfruttare al meglio la sua partecipazione al talent show. Tra i protagonisti del programma televisivo gastronomico pur non avendo vinto nessun premio, si è fatto subito notare per la voglia di cambiare vita (in pratica il suo leit motiv anche messo alla berlina) e per le capacità mediatiche con la partecipazione allo spazio del mattino di Cielo TV (la stessa emittente di Masterchef).

A cambiare la vita ci era in parte già riuscito: da militare a chef per Airest e insegnante in scuole di cucina con all’attivo la pubblicazione di un libro di ricette (insieme a Paola Saluzzi) e uno spot per il cinema. Ma il vero salto lo fa oggi andando a New York. Farà coppia con un’altra conoscenza di Scatti di Gusto, Elisabeth Falkner che ha vinto la specialità difficile, quella classica, del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo alle porte di Napoli.

Due chef senza dubbio resi famosi dalla TV (Elisabeth ha partecipato a Iron Chef) che stanno dimostrando di saper fare sul serio ai fornelli. A credere in loro è la Restaurant Investor Nancy Puglisi (attiva sul versante pizza) che ha investito sulla coppia. Alberico e Elisabeth saranno gli chef del nuovo ristorante Krescendo a Brooklyn. I due hanno carta bianca a partire dalla composizione del menu. Puglisi si è occupato delle sponsorizzazioni necessarie per consentire ad Alberico di restare a New York.

La coppia italo-americana approda anche in TV con un programma di 30 minuti su Food Channel in cui racconteranno di ricette italiane, l’origine e la provenienza dei prodotti.

“Grazie Italia, grazie Airest, ma ora sono a New York”, è il saluto entusiasta da chi ce la sta mettendo tutta per raggiungere l’obiettivo. In bocca al lupo, Alberico.

E voi che avete un sogno nel cassetto delle posate, sareste pronti a scommettere su un talent show per acquistare un biglietto di sola andata verso gli Stati Uniti?



10 commenti su “Tu che non credi ai sogni sappi che Alberico è diventato chef a New York

  1. è una nazione “che vive sì tempi difficili, ma resta pur sempre la nuova frontiera”, dice ogni giorno Mario Platero, concludendo il suo interessante programma su Radio 24
    che bello che gli USA diano sempre un’opportunità ai giovani di talento

  2. Sinceramente al giorno d’ oggi tutti vogliono tutto subito, e si credono chissàchi…mai uno chef era un “attore” e tantomeno tutto questo show attorno per una persona che non ha fatto un giorno di gavetta nella sua vita….mah…fortunatamente l’ esperienza, la vita e il tempo rendono merito invece a chi si un culo grande come una casa tutti i giorni, da anni, e non solo dinanzi ad una telecamera da pochi mesi…è la selezione naturale!!!! e fortunatamente esiste la selezione naturale e un buon Dio che determinerà nel tempo chi vale davvero…

  3. abbiamo e hanno iniziato tutti quasi dal lavare i piatti, farci un culo grande come una casa per poi dimostrare di essere avanti, di saperci fare, di essere creativi, innovativi e unici, ma non iniziando da uno schermo… tutto ciò mi sembra davvero denigrande nei confronti di chi svolge il suo mestiere con tanto impegno da anni e credo che la maggior parte dei cuochi sia concorde con me….poi se mi sbaglio… arrivi in tv dopo, quando hai già fatto e dato, così è tutto fasullo e rispecchia i tempi d’ oggi dove tutti vogliono tutto e subito…il successo soprattutto!!!!Ma come ripeto sarà la costanza e il tempo a dimostrare chi vale davvero!!!!quindi potrei sbagliarmi, ma dubito…. come appari in un lampo, scompari in un lampo… in un ciak…

    • Alberico ha saputo sfruttare al meglio la sua partecipazione televisiva e sta remando per fare il cuoco. Credo sia giusto dare un in bocca al lupo a chi si muove in un altro Paese per fare il cuoco. Fai attenzione a quello che dici: ci sono chef che hanno conquistato una stella Michelin in pochi anni di attività, quindi oltre a diventare ches sono anche diventati chef stellati e ugualmente famosi :-)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WP-SpamFree by Pole Position Marketing